Mondi

3957 risultati Rss Feed
I repubblicani di Rio Grande Valley

I repubblicani di Rio Grande Valley

La traduzione di un articolo di Mike David sulle ultime elezioni negli Stati Uniti.

18 / 11 / 2020
Marco Miotto ha tradotto per Globalproject.info un’interessante analisi di Mike Davis -  sociologo urbano noto soprattutto per le sue inchieste sul potere e la classe operaia nella sua nativa California del sud – sulle ultime elezioni presidenziali statunitensi. In particolare, Davis si sofferma sull’insuccesso dei democratici nella Rio Grande Valley, nel Texas del Sud, ... »
Il conflitto in Tigray e il rischio di una guerra etiope

Il conflitto in Tigray e il rischio di una guerra etiope

Da dieci giorni l’esercito di Addis Abeba è impegnato contro il Tplf nella regione settentrionale del Paese. Si teme un allargamento dello scontro, mentre sono già 11mila gli sfollati in Sudan.

18 / 11 / 2020
Il governo federale dell’Etiopia è nel pieno di un pericoloso conflitto contro lo Stato settentrionale del Tigray, governato indipendentemente dall’opposizione, minacciando la stabilità di una delle regioni più strategiche del mondo, il Corno d’Africa.Il primo ministro etiope Abiy Ahmed ha affermato che le operazioni militari federali nel nord, iniziate la scorsa ... »
La lotta per la foresta di Dannenröder e contro la A49

La lotta per la foresta di Dannenröder e contro la A49

17 / 11 / 2020
La Dannenröder Forst è una foresta di latifoglie, principalmente faggi e querce, e si trova tra Homberg (Ohm) e Stadtallendorf, 20 km a est di Marburg in Assia. La maggior parte degli alberi sono in buono stato di salute e il bosco costituisce l’habitat naturale di varie specie, alcune delle quali a rischio di estinzione. La zone ha inoltre una falda acquifera che ... »
Le ombre del passato sulla “democrazia riconquistata” in Bolivia

Le ombre del passato sulla “democrazia riconquistata” in Bolivia

16 / 11 / 2020
Hanno fatto il giro del mondo le “emozionanti” immagini del ritorno in patria di Evo Morales dopo un anno di esilio, accolto con tutti gli onori a Chimoré, dove si calcola che almeno 100 mila persone abbiano presenziato all’evento di benvenuto organizzato in suo onore. Eppure dietro questa narrazione edulcorata e “pachamamica” della “riconquista della ... »
Crisi istituzionale in Perù, Vizcarra destituito e scontri nelle piazze

Crisi istituzionale in Perù, Vizcarra destituito e scontri nelle piazze

13 / 11 / 2020
Ci troviamo innanzi all'ennesimo capitolo di quella che sembra a tutti gli effetti una telenovela latinoamericana, se non fosse invece la scena politica di una delle nazioni più influenti dell'area: il Perù. Nella giornata di lunedì 9 novembre il congresso peruviano ha votato a larghissima maggioranza (105 favorevoli, 19 contrari, 4 astenuti) una mozione di sfiducia per il ... »
Nigeria - Lo spirito di un movimento, oltre la fine della brutalità poliziesca

Nigeria - Lo spirito di un movimento, oltre la fine della brutalità poliziesca

Intervista di Mattia Gallo a Baba Aye, sindacalista e membro della Coalition for Revolution (CORE)

11 / 11 / 2020
In Nigeria, dallo scorso ottobre, è iniziata una grande mobilitazione contro l’ingiustificata violenza dell’unità di polizia Squadra speciale anti-rapina, o SARS, che da anni semina violenza nel paese. Inoltre, si è visto il crescente protagonismo delle giovani generazioni, scese in piazza, in aperta polemica contro l’èlite ricca ed a trazione neoliberista che ... »
Biden ha vinto, ma la partita è ancora tutta da giocare

Biden ha vinto, ma la partita è ancora tutta da giocare

10 / 11 / 2020
È Joe Biden il nuovo presidente degli Stati Uniti. Dopo giorni di conteggi e polemiche, nel pieno di una crisi sanitaria che negli USA ha causato oltre 230.000 morti per Covid-19, le elezioni presidenziali 2020 si sono profilate come uno degli eventi catalizzatori dell’attenzione pubblica nazionale e mondiale. Dopo quattro anni che hanno visto spadroneggiare Trump in una ... »
“Lo scambio di prigionieri in Yemen? Nessuna conseguenza concreta per il processo di pace”

“Lo scambio di prigionieri in Yemen? Nessuna conseguenza concreta per il processo di pace”

Intervista a Helen Lackner di Francesco Cargnelutti

10 / 11 / 2020
A tre mesi dall’ultimo approfondimento della rubrica Schegge di Yemen, Helen Lackner fa il punto sul processo di pace e sui due fronti più importanti del conflitto: quello tra Houthi ed il governo internazionalmente riconosciuto del presidente Abed Rabbo Mansur Hadi, e quello tra quest’ultimo e le forze separatiste del Consiglio di Transizione del Sud. L’intervista a ... »
Palestina. L’alba di un nuovo giorno ci regala una lezione di dignità

Palestina. L’alba di un nuovo giorno ci regala una lezione di dignità

9 / 11 / 2020
È l’alba del 7 novembre 2020 ed il mondo è in fibrillazione per l’ufficializzazione della notizia riguardante l’elezione di Joe Biden a 46° presidente degli Stati Uniti d’America. Per la prima volta negli ultimi 28 anni, i cittadini degli USA non hanno rieletto un presidente per il secondo mandato consecutivo. Donald Trump entra negli annali per essere uno dei ... »
Beirut subisce una catastrofe che vivrà a lungo nella memoria, e il ripetuto tradimento dei suoi cittadini è una presa in giro

Beirut subisce una catastrofe che vivrà a lungo nella memoria, e il ripetuto tradimento dei suoi cittadini è una presa in giro

9 / 11 / 2020
La settimana scorsa ci ha lasciati all'età di 74 anni una grande firma del giornalismo: Robert Fisk. Fisk ha raccontato, negli ultimi cinquant'anni, la guerra nei Balcani, i conflitti in Medio Oriente ed in Nord Africa, e soprattutto la guerra civile in Libano, dove ha trascorso gran parte della sua vita. Fisk fu uno dei primi giornalisti ad entrare a Sabra e Shatila nel ... »
«   1 2 3 4 5 6 7   »     Pagina 2 / 396