Guerra

295 risultati Rss Feed
Israele non può nascondere l'occupazione mettendo a tacere (o uccidendo) i giornalisti palestinesi

Israele non può nascondere l'occupazione mettendo a tacere (o uccidendo) i giornalisti palestinesi

22 / 11 / 2019
La campagna di solidarietà globale a seguito dell'accecamento di un fotografo palestinese da parte delle forze di sicurezza israeliane è un promemoria che Israele non sarà in grado di impedire ai giornalisti palestinesi di raccontare la storia dell'occupazione.Di Omri Najad (link all’articolo originale: https://bit.ly/2CXCopG)Traduzione di Dario FicheraVenerdì scorso, ... »
La tentazione della guerra

La tentazione della guerra

Una lettura sulla violenta giornata di Culiacán del 17 ottobre 2019

20 / 11 / 2019
In questo saggio breve, Oswaldo Zavala, autore di Los cárteles no existen, riflette sulla giornata di violenza avvenuta a Culiacán il 17 ottobre scorso. Per il giornalista e ricercatore della CUNY (Università della città di New York), in gioco c’è la continuità della “guerra contro le droghe” che cominciò con il governo di Felipe Calderón nel ... »
Gaza: escalation di violenza dopo l’uccisione del  leader della Jihad Islamica. C’è il rischio di una nuova grande operazione militare

Gaza: escalation di violenza dopo l’uccisione del leader della Jihad Islamica. C’è il rischio di una nuova grande operazione militare

Intervista di Dario Fichera (Ass. Ya Basta! Êdî Bese!) a Michele Giorgio

12 / 11 / 2019
All’alba di stamattina Israele ha colpito la casa di Baha Abu al-At, leader della Jihad Islamica nella Striscia di Gaza, uccidendo nel raid lui e la moglie. Subito dopo il funerale del jihadista, una serie di razzi sono partiti da Gaza in direzione di Israele e molti di questi sono riusciti a colpire le colonie a sud di Tel Aviv e persino la capitale stessa, eludendo ... »
Gaza Strip - La vita all’inferno

Gaza Strip - La vita all’inferno

I soldi di Doha, la Jihad che torna ad organizzarsi e le vittime civili dopo un raid aereo notturno.

3 / 11 / 2019
Per uno strano scherzo beffardo del destino, l’oggetto della mailing list odierna di un quotidiano mediorientale nella mia casella di posta è:  “Venere è l’inferno. Ma la vita lì potrebbe esistere.”  Aprendo il messaggio di posta elettronica, apprendo che la notte precedente sono avvenuti dei bombardamenti dell’IOF sulla la Striscia di Gaza, che hanno provocato ... »
Media indipendenti censurati da facebook. Domani conferenza stampa nella sede nazionale di FNSI

Media indipendenti censurati da facebook. Domani conferenza stampa nella sede nazionale di FNSI

17 / 10 / 2019
Venerdì 18 ottobre, ore 13, Sala Azzurra sede nazionale Federazione Nazionale Stampa Italiana (Corso Vittorio Emanuele II, 349 – Roma)La censura di Facebook aiuta la guerra di ErdoğanNei giorni scorsi, Facebook ha chiuso le pagine di alcune testate indipendenti e legate ai movimenti sociali. Altre sono state raggiunte da messaggi ufficiali della piattaforma in cui si ... »
La censura aiuta la guerra di Erdoğan

La censura aiuta la guerra di Erdoğan

Comunicato di: Contropiano, DinamOPRESS, Globalproject.info, Infoaut, milanoinmovimento.com, Radiondadurto

16 / 10 / 2019
Tra ieri sera e questa mattina, Facebook ha chiuso le pagine di alcune testate indipendenti e legate ai movimenti sociali. Altre sono state raggiunte da messaggi ufficiali della piattaforma in cui si comunica il rischio della chiusura.I contenuti oggetto dell’operazione sono strettamente legati a post in cui si evidenziava il sostegno alla causa curda e si esprimeva ... »
La censura turca di Facebook si abbatte su Ya Basta Êdî Bese e Global Project

La censura turca di Facebook si abbatte su Ya Basta Êdî Bese e Global Project

La pagina facebook di Ya Basta Êdî Bese e Globalproject.info sono state completamente oscurate tra ieri sera e stamattina. Tra le accuse "terrorismo"e "odio organizzato".

16 / 10 / 2019
Come accaduto ad altre pagine che stanno denunciando quello che sta accadendo in Siria del Nord, ieri sera Facebook ha nascosto la pagina di Ya Basta Êdî Bese e ha fatto la stessa con Globalproject.info questa mattina.Su quest’ultima, prima dell'oscuramento, sono stati cancellati contenuti relativi a manifestazioni di sostegno alla causa curda, cosa che Globalproject.info ... »
Guerra in Rojava e politiche europee: quale futuro per le persone confinate a Lesbo?

Guerra in Rojava e politiche europee: quale futuro per le persone confinate a Lesbo?

Un contributo dall’isola di Lesvos della delegazione di Melting Pot e Global Project

11 / 10 / 2019
La piccola isola di Lesbo, appartenente al territorio greco, è situata a ridosso delle coste turche, separata da quest’ultime solo da uno stretto braccio di mare. Se fino a pochi anni fa era conosciuta solo come meta turistica, selvaggia ed incantevole, dal 2015 è balzata agli onori delle cronache insieme alle vicine isole di Samos, Leros e Chios in quanto epicentro e ... »
La vita di Maissa. Sogni, paure e pratiche di resistenza di una giovane donna di Gaza

La vita di Maissa. Sogni, paure e pratiche di resistenza di una giovane donna di Gaza

Intervista di Dario Fichera a Maissa Halim.

16 / 9 / 2019
Durante la recente carovana di Gaza Is Alive  abbiamo conosciuto Maissa, una giovane donna che coordina il programma di emancipazione e protezione delle donne per una ONG locale.Maissa è nata e cresciuta nella Striscia ed è diventata portavoce dei giovani sotto assedio. Dario Fichera, attivista dell’associazione Ya Basta!Êdî Bese!, l’ha intervistata ad una settimana ... »
Che rumore fa la paura?

Che rumore fa la paura?

2 / 8 / 2019
Quarto giorno di "Gaza is Alive 2019" nella Striscia, con il consueto diario di bordo a cui si aggiunge una riflessione di Oyoshe, il rapper napoletano che fa parte della carovana.È un altro giorno a Gaza e ci risvegliamo in una città un pochino più silenziosa.Ci siamo guardati in faccia durante la colazione e, ancora scossi per la notte appena trascorsa, abbiamo messo sul ... »
1 2 3 4 5 6   »     Pagina 1 / 30