Approfondimenti

915 risultati, sezione: Mondi (vedi tutti) Rss Feed
Elezioni USA 2020 - Di cadute in picchiata e piani di atterraggio

Elezioni USA 2020 - Di cadute in picchiata e piani di atterraggio

27 / 11 / 2020
Sono riusciti ad aprire il paracadute, gli Stati Uniti, e a fermare così la picchiata verso il baratro sociale, sanitario e economico. Strenue resistenze (ma per questo non del tutto innocue) motivate dalla pervicace confusione tra realtà esteriore e ego interiore a parte, l’attuale inquilino della Casa Bianca si vedrà costretto a lasciare lo Studio Ovale per tornarsene a ... »
Le proteste thailandesi tra modello internazionale alla Hong Kong e specificità nazionali

Le proteste thailandesi tra modello internazionale alla Hong Kong e specificità nazionali

20 / 11 / 2020
A dieci anni dalla violenta repressione delle Camice Rosse, i thailandesi e le thailandesi esprimono nuovamente la loro voglia di cambiamento scendendo in piazza e sfidando le misure di contenimento delle forze di sicurezza (per le particolari istanze del movimento, si rimanda all’ottima intervista di Mattia Gallo). In questo contributo, Edoardo Siani, antropologo ... »
I repubblicani di Rio Grande Valley

I repubblicani di Rio Grande Valley

La traduzione di un articolo di Mike David sulle ultime elezioni negli Stati Uniti.

18 / 11 / 2020
Marco Miotto ha tradotto per Globalproject.info un’interessante analisi di Mike Davis -  sociologo urbano noto soprattutto per le sue inchieste sul potere e la classe operaia nella sua nativa California del sud – sulle ultime elezioni presidenziali statunitensi. In particolare, Davis si sofferma sull’insuccesso dei democratici nella Rio Grande Valley, nel Texas del Sud, ... »
Nigeria - Lo spirito di un movimento, oltre la fine della brutalità poliziesca

Nigeria - Lo spirito di un movimento, oltre la fine della brutalità poliziesca

Intervista di Mattia Gallo a Baba Aye, sindacalista e membro della Coalition for Revolution (CORE)

11 / 11 / 2020
In Nigeria, dallo scorso ottobre, è iniziata una grande mobilitazione contro l’ingiustificata violenza dell’unità di polizia Squadra speciale anti-rapina, o SARS, che da anni semina violenza nel paese. Inoltre, si è visto il crescente protagonismo delle giovani generazioni, scese in piazza, in aperta polemica contro l’èlite ricca ed a trazione neoliberista che ... »
Biden ha vinto, ma la partita è ancora tutta da giocare

Biden ha vinto, ma la partita è ancora tutta da giocare

10 / 11 / 2020
È Joe Biden il nuovo presidente degli Stati Uniti. Dopo giorni di conteggi e polemiche, nel pieno di una crisi sanitaria che negli USA ha causato oltre 230.000 morti per Covid-19, le elezioni presidenziali 2020 si sono profilate come uno degli eventi catalizzatori dell’attenzione pubblica nazionale e mondiale. Dopo quattro anni che hanno visto spadroneggiare Trump in una ... »
“Lo scambio di prigionieri in Yemen? Nessuna conseguenza concreta per il processo di pace”

“Lo scambio di prigionieri in Yemen? Nessuna conseguenza concreta per il processo di pace”

Intervista a Helen Lackner di Francesco Cargnelutti

10 / 11 / 2020
A tre mesi dall’ultimo approfondimento della rubrica Schegge di Yemen, Helen Lackner fa il punto sul processo di pace e sui due fronti più importanti del conflitto: quello tra Houthi ed il governo internazionalmente riconosciuto del presidente Abed Rabbo Mansur Hadi, e quello tra quest’ultimo e le forze separatiste del Consiglio di Transizione del Sud. L’intervista a ... »
Beirut subisce una catastrofe che vivrà a lungo nella memoria, e il ripetuto tradimento dei suoi cittadini è una presa in giro

Beirut subisce una catastrofe che vivrà a lungo nella memoria, e il ripetuto tradimento dei suoi cittadini è una presa in giro

9 / 11 / 2020
La settimana scorsa ci ha lasciati all'età di 74 anni una grande firma del giornalismo: Robert Fisk. Fisk ha raccontato, negli ultimi cinquant'anni, la guerra nei Balcani, i conflitti in Medio Oriente ed in Nord Africa, e soprattutto la guerra civile in Libano, dove ha trascorso gran parte della sua vita. Fisk fu uno dei primi giornalisti ad entrare a Sabra e Shatila nel ... »
Nigeria – Il movimento #EndSARS deve affrontare la disuguaglianza per sopravvivere

Nigeria – Il movimento #EndSARS deve affrontare la disuguaglianza per sopravvivere

27 / 10 / 2020
Il 20 ottobre 2020 sarà ricordato come il giorno più buio della storia della Nigeria. Mentre una folla di giovani nigeriani sedeva al casello di Lekki a Lagos, sventolando la bandiera e cantando l'inno nazionale, i veicoli militari hanno bloccato entrambe le uscite e hanno aperto il fuoco. Articolo di Annie Olaloku-Teriba, ricercatrice indipendente che lavora sulle eredità ... »
Decidere di guardare. 528 anni dopo l’incontro di resistenza e ribellione

Decidere di guardare. 528 anni dopo l’incontro di resistenza e ribellione

528 anni fa iniziò una guerra contro i popoli originari di quella che chiamavano America.

16 / 10 / 2020
Non cercando la differenza, non la superiorità, non l'affronto, tanto meno il perdono e la pietà. Andremo a trovare ciò che ci rende uguali ". EZLN 528 anni fa iniziò una guerra contro i popoli originari di quella che chiamavano America.  Una guerra genocida che non si è fermata e che, da allora fino ad oggi, ha cercato di sradicare e distruggere i territori, per amore ... »
La Bulgaria tra proteste di massa e ricerca di una discontinuità politica

La Bulgaria tra proteste di massa e ricerca di una discontinuità politica

Intervista di Mattia Gallo a Jana Tsoneva, membro fondatore della Ong KOI.

8 / 10 / 2020
L’estate passata ha registrato in Bulgaria delle mobilitazioni di massa come non si vedeva da decenni nel paese. La gente è scesa in piazza per esprimere il proprio malcontento contro il governo del primo ministro Borisov, visto come emblema di un potere strettamente legato agli oligarchi e distante dai problemi delle persone. A questo si aggiunge il contesto di ingiustizia ... »
1 2 3 4 5 6   »     Pagina 1 / 92