Repressione

389 risultati, sezione: Mondi (vedi tutti) Rss Feed
Nigeria - Lo spirito di un movimento, oltre la fine della brutalità poliziesca

Nigeria - Lo spirito di un movimento, oltre la fine della brutalità poliziesca

Intervista di Mattia Gallo a Baba Aye, sindacalista e membro della Coalition for Revolution (CORE)

11 / 11 / 2020
In Nigeria, dallo scorso ottobre, è iniziata una grande mobilitazione contro l’ingiustificata violenza dell’unità di polizia Squadra speciale anti-rapina, o SARS, che da anni semina violenza nel paese. Inoltre, si è visto il crescente protagonismo delle giovani generazioni, scese in piazza, in aperta polemica contro l’èlite ricca ed a trazione neoliberista che ... »
Il Regno Unito rafforza l’Hostile Environment

Il Regno Unito rafforza l’Hostile Environment

26 / 10 / 2020
Il 21 ottobre L’Home Office del Regno Unito ha annunciato l’entrata in vigore di una nuova normativa che regolerà l’ingresso dei cittadini europei nel Paese a partire dal primo gennaio 2021, ovvero al termine del periodo di libera circolazione. Da questa data, come si legge nella nota del dicastero stesso1, ai/alle cittadin* dell’Unione Europea che hanno ricevuto una ... »
“Khaled Drareni, mai sentenze così gravi contro i giornalisti algerini”

“Khaled Drareni, mai sentenze così gravi contro i giornalisti algerini”

Nel silenzio del lockdown sono finiti carcere reporter, autori satirici, gestori di profili social popolari. Non sono bastate le dimissioni dell'ex presidente Bouteflika a fermare le incarcerazioni arbitrarie.

22 / 8 / 2020
Proponiamo un'intervista alla redazione di Casbah Tribune a cura di Francesco Cargnelutti.Tre anni di carcere ed una multa pari a 350 euro per il giornalista algerino Khaled Drareni, punito per aver seguito il movimento di contestazione popolare (Hirak in arabo) che sta scuotendo il paese dal febbraio 2019. I reati che avrebbe commesso, secondo il tribunale di Sidi ... »
Stop alla persecuzione contro Omar Radi e alla repressione della libertà d’espressione in Marocco

Stop alla persecuzione contro Omar Radi e alla repressione della libertà d’espressione in Marocco

22 / 8 / 2020
In Marocco, da sempre, i movimenti di protesta generano risposte repressive e violente da parte della polizia. In questi ultimi anni, il caso più significativo è stata la repressione del movimento Hirak nella regione del Rif, un movimento di protesta che ha scosso il Marocco dal 2016. Ad esso hanno fatto seguito più di 1500 arresti e più di 700 condanne. Tra queste, 5 ... »
Marocco: Il giornalista Omar Radi ancora in carcere

Marocco: Il giornalista Omar Radi ancora in carcere

10 / 8 / 2020
Il giornalista marocchino Omar Radi è stato arrestato il 29 luglio a Casablanca ed è ora in carcere in attesa di processo. Da sempre critico della monarchia, e già militante del Movimento 20 Febbraio che nel 2011 aveva organizzato un ciclo di mobilitazioni di massa per la giustizia sociale e la democrazia, si era occupato di tutte le principali lotte per una distribuzione ... »
Cile - La svolta paramilitare di Piñera?

Cile - La svolta paramilitare di Piñera?

La notte tra 1 e 2 agosto aggressione nei confronti dei mapuche nei centri di Curacautín, Victoria, Ercilla e Trayen

4 / 8 / 2020
Nonostante la pandemia stia aggredendo il Cile in maniera preoccupante, non si ferma la lotta politica iniziata lo scorso ottobre con la sollevazione popolare per l’aumento del biglietto della metro. «No son 30 pesos, son 30 años» e «No es el 10% vamos por todos» sono gli slogan che raccontano meglio di ogni altra cosa la situazione nel paese: il popolo cileno è stanco ... »
No agli abusi in divisa ovunque! Firme di solidarietà al collettivo cileno Lastesis

No agli abusi in divisa ovunque! Firme di solidarietà al collettivo cileno Lastesis

24 / 6 / 2020
Riceviamo, traduciamo e pubblichiamo la seguente dichiarazione di solidarietà al collettivo femminista cileno LASTESIS, denunciato dai Carabineros de Chile per incitamento alla violenza nei confronti delle forze dell’ordine, a causa delle ormai celebri performance artistiche che denunciano gli abusi di potere – tra cui violenze sessuali, mutilazioni e omicidi – da parte ... »
La polizia del Chiapas attacca i genitori dei 43 desaparecidos di Ayotzinapa

La polizia del Chiapas attacca i genitori dei 43 desaparecidos di Ayotzinapa

17 / 2 / 2020
Nella mattinata di domenica 16 febbraio a Tuxtla Gutierrez, la polizia del Chiapas ha brutalmente attaccato la “caravana en busca de los 43” dei genitori degli studenti desaparecidos di Ayotzinapa provocando il ferimento di due madri, della nipote di tre anni di una di loro e di tre studenti, di cui uno colpito alla testa da proiettili sparati dalla polizia e che ora si ... »
La piattaforma di comunicazione marocchina Al-Mounadil-a in pericolo

La piattaforma di comunicazione marocchina Al-Mounadil-a in pericolo

10 / 2 / 2020
Traduciamo il seguente comunicato della redazione del giornale marocchino Al-Mounadil-a (Il/la militante). Come abbiamo già documentato, negli ultimi mesi in Marocco si è verificato un pesante giro di vite nei confronti degli oppositori del regime ma, più in generale, anche semplicemente di giovani colpevoli di aver espresso opinioni critiche sui social media. È in questo ... »
Free Koulchi: la campagna per la liberazione dei prigionieri di coscienza in Marocco

Free Koulchi: la campagna per la liberazione dei prigionieri di coscienza in Marocco

28 / 1 / 2020
Nelle settimane scorse in Marocco è stata avviata la campagna Free Koulchi (Liberare tutti) per chiedere la fine delle persecuzioni giudiziarie nei confronti di attivisti o anche semplici cittadini colpevoli di esprimersi apertamente contro il regime. Secondo il manifesto pubblicato sulla pagina Facebook della campagna: “Di fronte alla tensione sociale e allo ... »
1 2 3 4 5 6   »     Pagina 1 / 39