Mobilitazioni » News

35 risultati Rss Feed
Montpellier lève toi!

Montpellier lève toi!

Manifestazione contro la riforma dell'istruzione e contro le violenze fasciste e della polizia mercoledì 28 a Montpellier

27 / 3 / 2018
In seguito all'approvazione della riforma dell’istruzione, ad opera della ministra Frédérique Vidal, gli studenti francesi non hanno tardato a farsi sentire. Nello specifico, attraverso questa legge si va ad operare una riforma degli esami di Stato che mira a differenziare le maturità da liceo a liceo. Quella che finora era una maturità nazionale, indipendente ... »
Marocco - Esplode la rabbia per la giustizia sociale a Jerada

Marocco - Esplode la rabbia per la giustizia sociale a Jerada

16 / 3 / 2018
Abbiamo tradotto dall’arabo questo comunicato del Movimento 20 Febbraio [1] in solidarietà alle mobilitazioni di Jerada. Il movimento di Jerada sta subendo un giro di vite che rischia di essere simile a quello che ha già colpito il vicino Rif [2]. A partire dagli anni ’30, Jerada, città del nord marocchino non lontana dal confine algerino, è stata un grande centro di ... »
È un altro gennaio di contestazione sociale in tutta la Tunisia

È un altro gennaio di contestazione sociale in tutta la Tunisia

Articolo in aggiornamento

10 / 1 / 2018
Chi segue le mobilitazioni sociali in Tunisia sa che, per una serie di causalità e casualità inanellatesi nella storia del paese, si è cristallizzata una sorta di ciclicità che fa di gennaio il mese della contestazione sociale per eccellenza. Ma quest’anno è chiaro che la tempistica della protesta è anche direttamente legata all’entrata in vigore della legge di ... »
Giustizia sociale in Marocco - Solidarietà agli arrestati dell’Hirak

Giustizia sociale in Marocco - Solidarietà agli arrestati dell’Hirak

13 / 6 / 2017
Sono passati ormai più di sette mesi da quando Mouhcine Fikri, venditore di pesce di Al Hoceima, moriva schiacciato in un autocompattatore della nettezza urbana durante il sequestro della sue merce da parte delle forze dell’ordine. Nei giorni immediatamente seguenti, l’indignazione contro gli abusi di potere e la marginalizzazione delle regioni arretrate generò una ... »
Aggiornamento sulle mobilitazioni in Tunisia: Tataouine, Kef, Kairouan

Aggiornamento sulle mobilitazioni in Tunisia: Tataouine, Kef, Kairouan

13 / 4 / 2017
Nelle ultime settimane ha avuto luogo un altro episodio del ciclo di lotte tunisine per il lavoro stabile e lo sviluppo locale, sullo sfondo della visita del Fmi per sincerarsi del “progresso” delle riforme strutturali. Al centro dell’attenzione è la regione più meridionale e desertica del paese, Tataouine, di circa 150.000 abitanti. Tataouine si distingue per la ... »
Un coordinamento nazionale dei movimenti tunisini - Complessità, speranze e rischi

Un coordinamento nazionale dei movimenti tunisini - Complessità, speranze e rischi

Di Henda Chennaoui, tratto da Nawaat.org

3 / 4 / 2017
Negli ultimi giorni hanno avuto luogo blocchi stradali e manifestazioni nella regione di Tataouine, dove gli abitanti richiedono che stato e multinazionali petrolifere facciano concessioni per il lavoro e lo sviluppo locale. Come già notato, le mobilitazioni sociali in Tunisia si contraddistinguono per una grande radicalità nelle pratiche e una ostinata tenacia rivendicativa ... »
Paraguay, notte di fuoco ad Asuncion

Paraguay, notte di fuoco ad Asuncion

3 / 4 / 2017
La notte del 31 marzo il regime politico corrotto, antipopolare e repressore del presidente Horacio Cartes (tra i principali promotori, assieme ad Argentina e Brasile dell’opposizione neoliberale alla rivoluzione bolivariana nel continente), ha subito un duro colpo.Tutto nasce dalla proposta della modifica della costituzione per permettere al presidente la rielezione. La ... »
Romania - Proteste a Bucarest contro il decreto salva corruzione del Governo

Romania - Proteste a Bucarest contro il decreto salva corruzione del Governo

6 / 2 / 2017
In Romania la scorsa settimana è stata caratterizzata da grandi proteste contro la legge sulla corruzione portata avanti dall’attuale governo in carica guidato dai Socialdemocratici del PSD. La legge prevedeva la riduzione per le pene previste per i casi di corruzione e abuso di potere, avvertita quindi da centinaia di migliaia di manifestanti come un sopruso della casta ... »
#7O - Studenti in piazza contro la Buona Scuola e le politiche del Governo Renzi

#7O - Studenti in piazza contro la Buona Scuola e le politiche del Governo Renzi

Cronaca multimediale della giornata dalle diverse piazze del Paese. La "generazione ribelle" è scesa in piazza da Trento a Napoli. A Padova sanzionata sede dell'azienda dei trasporti. In migliaia a Napoli, Roma e Milano. A Benevento gli studenti proseguono verso il centro città con un corteo non autorizzato. A Roma la Polizia perquisisce un furgone e sequestra materiale scenografico, cariche contro il corteo che voleva dirigersi sotto al Parlamento.

7 / 10 / 2016
Prima mobilitazione studentesca dell'autunno 2016. Questa mattina migliaia di studenti sono scesi in piazza, in oltre 50 città italiane, contro le politiche scolastiche del Governo e per la tutela del diritto allo studio. Dalla Buona scuola all'alternanza scuola lavoro, fino al preside manager e a pochi spazi decisionali: sono questi i motivi alla base della protesta ... »
Tunisia - Contestazioni contro la legge di riconciliazione mentre si prepara il governo di “unità nazionale”

Tunisia - Contestazioni contro la legge di riconciliazione mentre si prepara il governo di “unità nazionale”

19 / 7 / 2016
Venerdì 15 luglio la campagna Manich Msamah (Non Perdono) è tornata nell’Avenue Bourguiba di Tunisi per protestare contro la legge di riconciliazione, che permette ai funzionari di stato e agli uomini d’affari facenti parte della cricca vicina a Ben Ali di venire amnistiati da crimini economici e di corruzione, in cambio delle scuse e del versamento di una penale. Si ... »
1 2 3 4   »     Pagina 1 / 4