Iraq

28 risultati Rss Feed
Rojava, il fiore del deserto

Rojava, il fiore del deserto

6 / 9 / 2017
Davide Grasso, militante e blogger trentasettenne, è un combattente italiano che nel 2016 s’è unito alle file delle Unità di Protezione del Popolo (YPG) nel nord della Siria per lottare contro lo Stato Islamico (ISIS) e difendere la rivoluzione del confederalismo democratico che i curdi stanno portando avanti nei tre cantoni (Kobane, Jazira e Afrin) che controllano ... »
Il futuro di Iran ed Iraq e il declino dei paesi non Opec

Il futuro di Iran ed Iraq e il declino dei paesi non Opec

Iran ed Iraq aumenteranno la produzione petrolifera e la loro importanza strategica, mentre i paesi non Opec nel loro complesso inizieranno a diminuire il petrolio estratto per il declino naturale dei giacimenti.

Utente: MarcoPalombo
4 / 3 / 2017
da  www.lecorvettedellelba.blogspot.itLa produzione petrolifera complessiva dei paesi non Opec, oggi 62 mb/g su 95 mb/g totali, inizierà a diminuire entro pochi anni o addirittura entro pochi mesi. Contemporaneamente crescerà la percentuale di mercato dell’ Opec che ha il 66% delle riserve accertate mondiali e soprattutto aumenterà l’ importanza strategica di Iran e ... »
Ad Alqosh, la piccola Roma dell'Iraq, il Pkk combatte per i cristiani caldei

Ad Alqosh, la piccola Roma dell'Iraq, il Pkk combatte per i cristiani caldei

"I bombardamenti franco americani? Fanno il gioco degli integralisti"

29 / 11 / 2015
I bombardamenti francesi e americani a Mosul? Assolutamente inutili. Gli unici che davvero combattono l’Isis? I peshmerga ma soprattutto i combattenti e le combattenti del Pkk. A dirlo è un prete. Ma un prete di frontiera. Anzi, di trincea. Ghazwan Baho, parroco della “piccola Roma dell’Iraq”: Alqosh. Siamo nella piana di Ninive, a ridosso del confine con la Turchia, ... »
Essere Rojava per essere liberi

Essere Rojava per essere liberi

La diffusione dello Stato islamico e la risposta delle comunità in Medio Oriente e in Nord Africa

17 / 2 / 2015
Nei vuoti di potere creatisi dopo quella serie di avvenimenti e rivolte chiamati “Primavere Arabe” e la speranza di apertura politica e fine delle strette repressive di regimi dittatoriali che ne era seguita, si sono inserite nel contesto medio-orientale formazioni e organizzazioni che hanno letteralmente saputo sfruttare il momento. Lo abbiamo visto con i nostri occhi in ... »
2014: mai così tanti bambini vittime dei conflitti

2014: mai così tanti bambini vittime dei conflitti

9 / 12 / 2014
L’Unicef lancia l’allarme: 230 milioni di minorenni vivono in zone di conflitto. Dall’Asia al Medio Oriente, all’Africa, nell’anno in corso la violenza si è abbattuta sui più vulnerabili con una brutalità che non ha eguali nella storia recente, compromettendo il futuro di intere societàRoma, 9 dicembre 2014, Nena News - Quasi 230 milioni di bambini restano ... »
La Rete No War contro l'invio dei Tornado in Iraq

La Rete No War contro l'invio dei Tornado in Iraq

Utente: MarcoPalombo
17 / 11 / 2014
La Rete No War condanna nel modo più fermo l'inizio di una nuova avventura militare che il governo Renzi intende attuare in spregio all'articolo 11 della nostra Costituzione e - al solito - senza consultare il Parlamento, né le Commissioni parlamentari.L'invio in Iraq di una squadriglia di aerei da combattimento, come i Tornado, fa entrare l'Italia di nuovo in guerra dopo ... »
Noam Chomsky: "Incombono nuvole nere"

Noam Chomsky: "Incombono nuvole nere"

Intervista sulla guerra, la situazione a Gaza e la crescita dell'Isis in Iraq e il conflitto in Ucraina.

19 / 10 / 2014
A ottobre 2014 il Plymouth Institute for Peace Research ha chiesto a Noam Chomsky di commentare alcuni importanti sviluppi mondiali, tra cui la minaccia di una guerra nucleare, l’attuale aggravamento della violenza a Gaza e la crescita dell’ISIS in Iraq. Questi sviluppi tristi e pericolosi sono colpiscono particolarmente, considerato che sono coincisi con il centenario ... »
La resistenza all' Isis e la difesa di Rojava

La resistenza all' Isis e la difesa di Rojava

Noi, popoli delle Regioni Autonome, ci uniamo attraverso la Carta in uno spirito di riconciliazione, pluralismo e partecipazione democratica, per garantire a tutti di esercitare la propria libertà di espressione

Utente: fuipp
29 / 8 / 2014
Noi popoli che viviamo nelle Regioni Autonome Democratiche di Afrin, Cizre e Kobane, una confederazione di curdi, arabi, assiri, caldei, turcomanni, armeni e ceceni, liberamente e solennemente proclamiamo e adottiamo questa Carta.Con l’intento di perseguire libertà, giustizia, dignità e democrazia, nel rispetto del principio di uguaglianza e nella ricerca di un equilibrio ... »
Time War, in Medio Oriente.

Time War, in Medio Oriente.

Sulle rovine delle guerre civili, nel disfacimento degli equilibri politici e sociali il Califfato IS è una suggestione potente e pericolosa. Una opportunità per i kurdi.

di Bz
19 / 8 / 2014
“Terza Guerra Mondiale a puntate”. Il papa che ha osato chiamarsi Francesco, significando chiaramente le intenzioni del suo mandato, ha avuto anche il coraggio di richiamare l’attenzione del mondo, evocando la guerra mondiale quale monito alle potenze per i conflitti geopolitici che producono alla ricerca di nuovi vantaggiosi posizionamenti e nuovi equilibri nella ... »
ISIS: Che fare?

ISIS: Che fare?

Utente: Radisol
17 / 8 / 2014
Dagli anni '20 ai '60 A Sèvres, nel 1921, Francia e Gran Bretagna si spartirono i possedimenti mediorientali dell'ormai decaduto Impero Ottomano. Alla Francia andarono Libano e Siria, alla GB la Palestina, la Transgiordania e l'odierno Iraq. I confini vennero segnati utilizzando matite, righelli e, probabilmente, sotto l'influsso di qualche coppa di champagne. Altrimenti ... »
1 2 3   »     Pagina 1 / 3