Conflitti

69 risultati Rss Feed
Basta sangue in Sudan. No alla repressione militare!

Basta sangue in Sudan. No alla repressione militare!

25 / 6 / 2019
L’Associazione Ya Basta Êdî Bese ha esposto allo Sherwood Festival uno striscione di solidarietà con le lotte del popolo sudanese e contro i gravissimi episodi di repressione militare che si sono verificati nel paese nel corso di questo mese. Infatti, alcune settimane dopo la caduta del dittatore Omar al-Bashir, la giunta militare al potere ha avviato un giro di vite che ... »
Il Sultano perde Istanbul

Il Sultano perde Istanbul

Il kemalista Ekrem Imamoglu batte il rivale Binali Yildirim con un distacco di oltre 700 mila voti

24 / 6 / 2019
Dopo 25 anni di dominio il “sultano” Erdogan perde il controllo della più importante città turca. Il kemalista Ekrem Imamoglu batte il rivale Binali Yildirim con un distacco di oltre 700 mila voti e 8 punti in percentuale, giovando di un ritorno al voto, che va letto come una bocciatura complessiva del governo, sempre più autoritario, di Erdogan. Lungi dal considerare ... »
Guerrero (Messico) - Convocazione per la pace e per la vita delle popolazioni indigene di Chilapa,

Guerrero (Messico) - Convocazione per la pace e per la vita delle popolazioni indigene di Chilapa,

8 / 6 / 2019
Riceviamo e pubblichiamo la traduzione di un appello alla solidarietà del CIPOG-EZ, organizzazione indigena del Guerrero che nelle ultime settimane è stato vittime di alcuni attacchi paramilitari che hanno portato all’assassinio di alcuni aderenti all’organizzazione. Come abbiamo già avuto modo di scrivere, con l’avvento del governo di López Obrador sono riprese con ... »
Sudan - Dopo il violento sgombero del presidio di Khartoum, i rivoluzionari sudanesi bloccano le strade e danno inizio alla disobbedienza civile

Sudan - Dopo il violento sgombero del presidio di Khartoum, i rivoluzionari sudanesi bloccano le strade e danno inizio alla disobbedienza civile

7 / 6 / 2019
Traduciamo questo articolo sulla situazione in Sudan pubblicato dal giornale online Mada Masr. All’alba di lunedì 3 giugno, le forze dell’ordine sudanesi hanno sgomberato brutalmente il presidio rivoluzionario di fronte al quartier generale dell’esercito nella capitale Khartoum. I militari hanno sparato sui manifestanti e il bilancio dei morti si è costantemente ... »
Comunicato contro la repressione militare in Sudan

Comunicato contro la repressione militare in Sudan

4 / 6 / 2019
Il 3 giugno 2019, l’esercito sudanese ha sgomberato il presidio per la democrazia e la giustizia sociale di Khartoum, uccidendo almeno tredici manifestanti. Un comunicato della coalizione sudanese Forze della libertà e del cambiamento accusa il Consiglio militare transizionale di golpe contro la rivoluzione, annuncia la fine di ogni tentativo di trattativa e dichiara lo ... »
Adios, Guaidò!

Adios, Guaidò!

Intervista a Edgar Serrano sul fallito golpe in Venezuela del 30 aprile

2 / 5 / 2019
Dopo quanto accaduto in Venezuela lo scorso 30 aprile, abbiamo fatto alcune domande a Edgar Serrano, docente presso il Master in Local Develpoment all’università di Padova. Edgar ha ricostruito gli eventi degli ultimi giorni, cercando di leggerli sia alla luce della situazione interna che internazionale.Edgar, visto che sei in costante contatto con il tuo Paese, dacci un ... »
Venezuela, fallisce il nuovo golpe mediatico di Guaidó

Venezuela, fallisce il nuovo golpe mediatico di Guaidó

1 / 5 / 2019
Un nuovo tentativo di colpo di stato militare guidato da Juan Guaidó, con il consueto appoggio della OEA e degli Stati Uniti, è fallito nella giornata di martedì 30 aprile.La novità sicuramente più importante di questo nuovo tentativo di golpe è stata la liberazione di Leopoldo Lopez, uno dei leader storici dell’opposizione che è stato fatto evadere dai domiciliari ... »
In Libia si intensifica lo scontro Haftar-Serraj

In Libia si intensifica lo scontro Haftar-Serraj

17 / 4 / 2019
Non si placano le tensioni in Libia tra il generale ribelle Haftar e il premier al-Sarraj. Giunti all’undicesimo giorno di battaglia, il bilancio provvisorio è di almeno di 147 morti (13 civili) e 614 feriti. E’ salito anche a 18.500 il numero degli sfollati (2.500 nelle sole ultime 24 ore), di cui 1.500 hanno trovato ospitalità in rifugi collettivi mentre altri a casa ... »
Gaza – Quei muri invisibili più alti di quelli di cemento

Gaza – Quei muri invisibili più alti di quelli di cemento

28 / 2 / 2019
Desidero ringraziare Alberto Mascena, psicologo sociale referente per l’Italia del Gaza Mental Health Program della ONG PCRF, per avermi fornito i dati raccolti durante il suo intervento del 2018 nella Striscia di Gaza.Sono da poco rientrato da Gaza. Insieme a me c’erano dei giovani medici italiani che si recavano per la prima volta in Palestina. Alcuni di loro, nonostante ... »
Venezuela - Perché il piano di Guaidó ha fallito se era così ben preparato?

Venezuela - Perché il piano di Guaidó ha fallito se era così ben preparato?

27 / 2 / 2019
Il fallimento del 23 febbraio alla frontiera tra Colombia e Venezuela non è altro che il risultato di una lunga catena di eventi falliti. Forse il maggiore e non essere capace di leggere il Venezuela reale, non avere una strategia, chiudere gli occhi e buttare in aria i dadi.L’auto proclamazione è una via attuabile quando si ha il potere: Recep Tayyip Erdogan, da primo ... »
1 2 3 4 5 6   »     Pagina 1 / 7