Politica estera

16 risultati Rss Feed
Dove va la Repubblica Ceca a trent’anni dalla Rivoluzione di Velluto?

Dove va la Repubblica Ceca a trent’anni dalla Rivoluzione di Velluto?

Intervista a Jan Majicek, di Socialistická Solidarita

28 / 11 / 2019
Lo scorso 16 novembre in Repubblica Ceca venivano ricordati i trent’anni dalla Rivoluzione di Velluto, il processo politico che negli ultimi mesi del 1989 condusse alla fine dell’esperienza comunista in Cecoslovacchia. Una celebrazione avvenuta in due modi differenti: a Bratislava, c’erano i vertici del potere governativo, alla testa dei quali il premier ceco Babiš; a ... »
Spagna: il nuovo bloqueo e il trionfo di Vox

Spagna: il nuovo bloqueo e il trionfo di Vox

12 / 11 / 2019
La scommessa di Sánchez non ha funzionato: sebbene il PSOE sia ancora il primo partito con 120 seggi in parlamento, le elezioni anticipate gli sono costate la perdita di tre seggi rispetto alle elezioni del 28 aprile e la Spagna si trova davanti all’ennesimo “bloqueo”, dove la governabilità del paese risulta ancora più difficile. Il PSOE, che confidava in queste ... »
Bolivia - Polizia e militari si schierano ed Evo è costretto alla resa

Bolivia - Polizia e militari si schierano ed Evo è costretto alla resa

11 / 11 / 2019
Al termine dell’ennesima giornata di tensioni, e dopo tre settimane di rivolta, il presidente Evo Morales è costretto ad arrendersi alla piazza e ai militari rassegnando le dimissioni assieme al suo vice Alvaro Garcia Linera.L’ultimo giorno da presidente di Evo Morales è cominciato all’alba, quando la OEA ha annunciato che i risultati della “auditoría” avevano ... »
Altro che crisi del dollaro: l'economia politica della sollevazione libanese (pt. 2)

Altro che crisi del dollaro: l'economia politica della sollevazione libanese (pt. 2)

11 / 11 / 2019
Dall'economia miliziana al clientelismo confessionaleNella prima parte di questo articolo, si è visto come l’economia politica libanese sia caratterizzata da un’alta incidenza della rendita, finanziata dall’influsso di capitali stranieri in assenza di incisivi meccanismi di redistribuzione verso il basso. Come sottolineato tra gli altri da Reinaud Leenders, al di là ... »
Purun Pacha - Tempi oscuri in Bolivia

Purun Pacha - Tempi oscuri in Bolivia

10 / 11 / 2019
Il governo del MAS nel suo tentativo di conservare il potere ha aperto le porte all’emergere del conservatorismo più reazionario. La violenza scatenata nelle strade, le morti e le energie sociali investite negli scontri hanno distrutto nuovamente il tessuto sociale cochabambino (perché il “gennaio nero” non si dimentica). Però questa volta succede tutto in ... »
Elezioni in Spagna: crisi della sinistra e avanzata delle destre?

Elezioni in Spagna: crisi della sinistra e avanzata delle destre?

10 / 11 / 2019
A meno di un anno dalle ultime elezioni, che lo scorso aprile avevano visto la vittoria del socialista Pedro Sánchez con il 28% di preferenze, gli spagnoli sono chiamati di nuovo a votare. Si tratta della quarta tornata elettorale in quattro anni e l’atmosfera che si respira è tutt’altro che chiara.Dopo cinque lunghi mesi di trattative, nonostante Sánchez abbia provato ... »
Altro che crisi del dollaro: l'economia politica della sollevazione libanese (pt. 1)

Altro che crisi del dollaro: l'economia politica della sollevazione libanese (pt. 1)

6 / 11 / 2019
Killoun ya3ni KillounDa ormai quasi tre settimane, una sollevazione popolare senza precedenti per ampiezza, trasversalità e composizione sociale sta scuotendo il Libano alle – e dalle – fondamenta. Dalle fondamenta, perché a chiedere con fermezza la 'caduta del sistema' sono innanzitutto quelle compagini sociali (semi-proletariato urbano e rurale, disoccupati/e e ... »
Né Evo, né Mesa, né Camacho. Caos e assenza di orizzonti politici nel dopo elezioni in Bolivia.

Né Evo, né Mesa, né Camacho. Caos e assenza di orizzonti politici nel dopo elezioni in Bolivia.

Intervista a due attivisti boliviani

4 / 11 / 2019
Da due settimane la Bolivia sta vivendo giornate molto tese e intense. Le elezioni che hanno visto riconfermare presidente Evo Morales con un ridottissimo margine di vantaggio su Carlos Mesa e con sospetti brogli (anche se finora non ci sono prove), sono state il pretesto per il lancio di queste giornate di protesta contro il governo del MAS (Movimiento al Socialismo, il ... »
Ecuador - I movimenti indigeni fanno tremare il potere

Ecuador - I movimenti indigeni fanno tremare il potere

Martedì 8 ottobre occupato il Parlamento continuano duri scontri a Quito: «la lotta continua fino a che il FMI non se ne andrà!».

11 / 10 / 2019
Da ormai una settimana l’Ecuador è in sciopero ed è attraversato da nord a sud, dalla costa all’Amazzonia da fortissime proteste contro l’ormai famoso “paquetazo” di Moreno, una serie di misure economiche dettate dal Fondo Monetario Internazionale in cambio di un prestito di 4,2 miliardi di dollari, che andranno a colpire i settori più deboli della popolazione.La ... »
Ecuador - Continua la rivolta e Moreno fugge a Guayaquil

Ecuador - Continua la rivolta e Moreno fugge a Guayaquil

8 / 10 / 2019
Non è servito nemmeno lo stato d’eccezione a fermare le proteste dei cittadini e dei movimenti ecuadoriani contro il “paquetazo”, il pacchetto di misure economiche emanato dal governo di Lenin Moreno su indicazione de Fondo Monetario Internazionale. Particolarmente tesa la situazione nelle comunità indigene in resistenza: nei giorni scorsi la CONAIE ha annunciato la ... »
1 2   »     Pagina 1 / 2