Francia » Reddito

5 risultati Rss Feed
Francia - Perche le lotte continuano

Francia - Perche le lotte continuano

Dopo dieci anni si torna a parlare del contratto "intermittente" in un contesto trasformato dalle risposte devastatrici della governance europea alla crisi.

26 / 6 / 2014
Scioperi, spettacoli annullati, tutela del lavoro e ministeri in fibrillazione, mediatori dell'emergenza, azioni e reazioni si succedono senza soluzione di continuità da mesi, il movimento degli "Intermittents"  sta cambiando l'estate della cultura ma anche quella del governo. Dal 22 marzo non c'è tregua per i sindacati, per i padroni di Medef, e per il governo che dovrebbe ... »
Francia - Il lavoro e lo sciopero elettorale

Francia - Il lavoro e lo sciopero elettorale

Il governo reduce dalle elezioni amministrative si sta avviando verso un terzo turno elettorale, quello europeo, armato di divisioni politiche, senza proposte di cambiamento economico ed energetico e nessuna risposta ai problemi sociali.

26 / 4 / 2014
 La grande preoccupazione degli elettori francesi riguarda il lavoro e il reddito, subito dopo c'è l'abitazione: 1/4 dei lavoratori precari è senza domicilio secondo un'inchiesta dell'Insee, Istituto nazionale di statistica, pubblicata l'8 aprile. L'assenteismo al voto in molte banlieues  è andato oltre il 50% e chi ha votato a sinistra ha scelto gli ecologisti e la ... »
Francia - Se 507 ore vi sembrano poche...

Francia - Se 507 ore vi sembrano poche...

Gli intermittenti dello spettacolo continuano a mobilitarsi contro la soppressione del regime di indennità speciale richiesta dal sindacato degli imprenditori, il cui vertice sarà contestato da una mobilitazione nazionale il 20 marzo.

19 / 3 / 2014
L'appello nazionale dei sindacati, CGT, FO, FSU, Solidaires e dei collettivi degli intermittenti e precari ha mobilitato il 18 marzo decine di migliaia di  lavoratori in oltre 140 manifestazioni contro le politiche del lavoro del governo Hollande, cioé l'assegno in bianco di 30 miliardi di euro offerto alle imprese senza contropartita. Un ulteriore abbassamento del costo del ... »
Un cambiamento radicale

Un cambiamento radicale

Si deve lavorare meno ore per tutti i lavori, ma soprattutto, lavorare meno per vivere meglio.

14 / 9 / 2013
Era il 2001, quando l’economista Serge Latouche moderava un dibattito organizzato dall’Unesco. Tra i relatori alla sua sinistra sedevano l’attivista anti-globalizzazione José Bové e il filosofo austriaco Ivan Illich. Latouche in quel momento era rientrato dall’Africa, dove aveva constatato gli effetti dell’occidentalizzazione prodotta sul Sud del mondo. In ... »
Francia - Conflitti sociali verso il 1° maggio

Francia - Conflitti sociali verso il 1° maggio

24 / 4 / 2009
Continental, Caterpillar, Molex saranno in prima fila nel corteo del primo maggio, una giornata che ha perso ogni connotazione simbolica e che ripropone con forza la questione della crisi e del lavoro sul tavolo del governo, dei padroni dell'industria e delle imprese, ma anche su quello della confederazione sindacale. Il conflitto in queste tre fabbriche ha mobilitato ... »