Michele Giorgio

28 risultati Rss Feed
Sospesi, per ora, gli autobus dell’apartheid

Sospesi, per ora, gli autobus dell’apartheid

Israele/Territori occupati. «Ma la segregazione nei trasporti tra coloni israeliani e palestinesi è già in atto, è realizzata in silenzio», avverte il giornalista e attivista Sergio Iahni. Intanto il presidente della Fifa Joseph Blatter strappa solo assicurazioni verbali al premier Netanyahu sui movimenti dei calciatori palestinesi

21 / 5 / 2015
«È solo una sospen­sione del prov­ve­di­mento, non è il caso di festeg­giare per­chè l’apartheid nei tra­sporti tra coloni (israe­liani) e pale­sti­nesi è già in atto, è rea­liz­zato in silen­zio». Ser­gio Iahni, gior­na­li­sta e sto­rico atti­vi­sta della sini­stra israe­liana, mette in guar­dia dalla ten­ta­zione di gri­dare alla ... »
Anonymous contro Israele «Non avete interrotto oppressione dei palestinesi»

Anonymous contro Israele «Non avete interrotto oppressione dei palestinesi»

8 / 4 / 2015
Anonymous, come ogni 7 aprile dal 2013, è tornato a colpire Israele. Da lunedì sera e per tutta la giornata di ieri gli hacker che operano dietro la maschera di Guy Fawkes hanno rilanciato #OpIsrael (Operation Israel), prendendo di mira i portali di ministeri, siti di banche, polizia, account twitter e facebook, in risposta alle politiche oppressive del governo Netanyahu ... »
Riapre Rafah ma per la gente di Gaza è sempre un inferno

Riapre Rafah ma per la gente di Gaza è sempre un inferno

Un reportage di Michele Giorgio da Il Manifesto del 26 novembre 2014

27 / 11 / 2014
Striscia di Gaza. Il terminal tornato operativo ieri rimarrà aperto anche oggi. A casa però potrà fare ritorno solo una parte delle migliaia di palestinesi bloccati da un mese in Egitto dopo le misure punitive decise dal regime di al Sisi. La pioggia intanto aggrava la condizione degli sfollati che hanno avuto l'abitazione distrutta dai bombardamenti israeliani.Avevo ... »
Demolizioni di case per spegnere l’Intifada di Gerusalemme

Demolizioni di case per spegnere l’Intifada di Gerusalemme

da Gerusalemme Michele Giorgio, Il Manifesto 19 novembre 2014

20 / 11 / 2014
Gerusalemme. Il governo israeliano conferma la linea dura. Dopo la distruzione della casa del palestinese responsabile di un attentato il 22 ottobre, Netanyahu annuncia che le demolizioni saranno intensificate. Ieri i funerali di Zidan Seif, la quinta vittima israeliana dell'attentato alla sinagoga di Har NofBenya­min Neta­nyahu ieri ha visi­tato un nuovo comando di ... »
Gaza ottiene la tregua, non la libertà

Gaza ottiene la tregua, non la libertà

Gaza/Israele. Le parti accettano la tregua illimitata proposta dall'Egitto. Dopo 50 giorni di bombardamenti i palestinesi della Striscia finalmente respirano. Hamas si proclama vittorioso ma il blocco di Gaza sarà solo leggermente allentato. I nodi veri sono ancora da sciogliere. Netanyahu sceglie il silenzio, per ora.

27 / 8 / 2014
La noti­zia girava nell’aria da un paio di giorni. Il sì di Hamas e Jihad alla pro­po­sta egi­ziana era ormai certo, si atten­deva solo il via libera del governo Neta­nyahu. Poi ieri pome­rig­gio è giunta la con­ferma dell’accordo per un ces­sate il fuoco illi­mi­tato che mette fine a 50 giorni di offen­siva mili­tare israe­liana “Mar­gine ... »
Egitto al Qaeda si presenta con i suoi martiri

Egitto al Qaeda si presenta con i suoi martiri

Decine di morti nell'attentato al quartier generale della polizia. Scontri tra islamisti e governativi, la polizia spara a tutti.

25 / 1 / 2014
Contro l'ingresso del Ministero degli Interni si è lanciato un attentatore suicida a bordo di un mezzo imbottito di esplosivo e ha fatto strage nel quartier generale delle forze di sicurezza del Cairo. Il gruppo jihadista, Ansar Gerusalemme, responsabile di altri attentati e di attacchi in particolare in Sinai e a colpi di razzi contro Israele, ha rivendicato l'attentato. ... »
Trattative di pace

Trattative di pace

A Ginevra Assad incontrerà le opposizioni

23 / 10 / 2013
Come da manuale: "si prepara la pace facendo la guerra". Mentre la lunga trattativa, innescata dalla rinuncia all'attacco punitivo per l'uso dei gas nervini da parte degli USA e la contemporanea accettazione delle ispezioni internazionali nei siti siriani di produzione e stoccaggio delle arme chimiche, esce allo scoperto con l'annuncio del prossimo incontro a Ginevra, ... »
Palestinesi a Obama: «Gli Usa negano il nostro diritto all'esistenza»

Palestinesi a Obama: «Gli Usa negano il nostro diritto all'esistenza»

La visita tra le proteste palestinesi

21 / 3 / 2013
ore 12.15 PROTESTA A RAMALLAH, SCONTRI TRA MANIFESTANTI E POLIZIA Sono scoppiati piccoli scontri tra la polizia palestinese e circa 150 manifestanti a Ramallah, mentre è in corso l'incontro tra il presidente Obama e il presidente Abbas. I manifestanti, con in mano le scarpe in segno di disprezzo, cantano slogan contro gli Stati Uniti e chiedono ad Obama di ... »
Bahrain 2 anni dopo, i giovani stanchi di aspettare

Bahrain 2 anni dopo, i giovani stanchi di aspettare

14 / 2 / 2013
Cosa accadrà oggi. Se lo chiedono in tanti in Bahrain in questo secondo anniversario della protesta simboleggiata dell'accampamento sorto, sull'onda delle rivolte arabe, in Piazza della Perla a Manama. Il 14 febbraio 2011 segnò il momento più alto della lotta contro la monarchia assoluta di gran parte della popolazione di questo minuscolo ma strategico arcipelago del ... »
Jihadisti-qaedisti sono sulla via di Damasco

Jihadisti-qaedisti sono sulla via di Damasco

15 / 1 / 2013
A Ginevra ieri la Russia ha chiarito di non avere alcuna intenzione di discutere del destino del presidente siriano Bashar al-Assad. Prima dell'apertura dei colloqui con il vicesegretario di Stato Usa William Burns, e la partecipazione dell'inviato di Onu e Lega Araba Lakhdar Brahimi, il viceministro degli esteri russo Mikhail Bogdanov ha spiegato l'obiettivo è ... »
1 2 3   »     Pagina 1 / 3