Michele Giorgio

28 risultati Rss Feed
Yemen - L'era Saleh ai titoli di coda

Yemen - L'era Saleh ai titoli di coda

28 / 3 / 2011
Ali Abdallah Saleh ha negato di voler dare al più presto le dimissioni e ha lanciato accuse durissime all'opposizione, ma i suoi giorni sulla poltrona di presidente dello Yemen sembrano essere (finalmente) contati.Fonti del governo ieri davano per imminente un accordo che da un lato dovrebbe mandarlo subito a casa e dall'altro gli salvarebbe la faccia, evitandogli ... »
Egitto - Centinaia i desaparecidos

Egitto - Centinaia i desaparecidos

17 / 2 / 2011
Gamal Eid, direttore della Rete araba sui diritti umani, denuncia: «In carcere ancora tra 400 e 500 egiziani, di loro non si sa più nulla. È stata la polizia militare ad arrestarli. I generali stilino una lista dei detenuti e rispettino i loro diritti».«In carcere ci sono ancora tra 400 e 500 egiziani arrestati dalla polizia e dall'esercito durante i 18 giorni della ... »
Egitto - Bye-bye Mubarak

Egitto - Bye-bye Mubarak

12 / 2 / 2011
Gioia, felicità, danze, canti, baci, carezze, abbracci, pianti, risate, fuochi artificio, barche sul Nilo. Un fiume di parole non basta a descrivere come milioni di egiziani hanno festeggiato ovunque nel paese il sogno divenuto realtà, l'addio alla presidenza dopo ben trent'anni di Hosni Mubarak, l'unico leader conosciuto da almeno la metà della popolazione. Una festa ... »
La gioia di piazza Tahrir. Poi le scarpe contro Mubarak

La gioia di piazza Tahrir. Poi le scarpe contro Mubarak

11 / 2 / 2011
«Rivoluzione: missione compiuta». La folla ondeggiava e cantava ieri sera mentre in Piazza Tahrir, attraverso Twitter, in omaggio ad una rivolta cominciata in internet, giungevano queste parole scritte da Wael Ghoneim, il cyber-militante simbolo dell'insurrezione arrestato dalla polizia politica e liberato dopo 12 giorni di detenzione. Peccato che il Faraone, che pareva ... »
Egitto - Prove di spallata

Egitto - Prove di spallata

È il giorno della «Marcia del milione», attesa al Cairo una massa enorme di persone da tutto il paese. L'esercito fa sapere che non sparerà contro chi manifesta. E Mubarak chiede al suo vice di aprire un dialogo. Ma nelle zone povere la popolazione è allo stremo

1 / 2 / 2011
«Siamo qui, stanchi dopo quattro notti trascorse all'aperto, ma pronti ad accogliere i fratelli che domani (oggi, ndr) da tutto il paese verranno a Piazza Tahrir per dare il colpo finale al dittatore Mubarak». Non ha dubbi Salma al Tarzi, una delle voci della rivolta popolare egiziana, del successo della «Marcia del milione» che potrebbe rivelarsi la spallata decisiva ... »
Egitto - Il giorno della rabbia

Egitto - Il giorno della rabbia

28 / 1 / 2011
n un Egitto che assomiglia sempre di più alla Tunisia, con la rivolta che brucia forte nelle aree più periferiche e povere del paese, come Suez, e che, già oggi, tornerà ad infiammare il Cairo e Alessandria, ha fatto ieri il suo rientro Mohammed ElBaradei, ex presidente dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica e ora leader dell'Assemblea nazionale per il ... »
E ora brucia anche l'Egitto

E ora brucia anche l'Egitto

26 / 1 / 2011
Dopo la rivolta tunisina, s'infiamma l'Egitto. Al grido di «Via Mubarak», «Pane, lavoro e salario minimo» in migliaia scendono in piazza in tutto il paese. Almeno tre le vittime. Un movimento ampio, oltre ogni previsione, pieno di donne. Il regime trema. In fuga il figlio del presidente, destinato alla successione.Brucia anche l'Egitto, sull'onda della rivolta ... »
Lo stato blindato

Lo stato blindato

13 / 1 / 2010
Il premier Netanyahu annuncia la creazione d'una nuova barriera, tra Israele e l'Egitto: per garantire il carattere ebraico della nazione e bloccare terroristi e lavoratori irregolari Israele sarà come Sparta non come Atene, spiegava ieri il politologo Eitan Haber sulle pagine di Yediot Ahronot commentando la mossa del primo ministro Benyamin Netanyahu che ha annunciato la ... »
«   1 2 3     Pagina 3 / 3