Elezioni presidenziali

16 risultati Rss Feed
Il Messico tra l’incubo e la speranza

Il Messico tra l’incubo e la speranza

Si insedia ufficialmente Andrés Manuel López Obrador, che ha stravinto le elezioni ma è già accusato di aver disatteso alcune promesse della campagna elettorale

3 / 12 / 2018
Il primo dicembre a Città del Messico è avvenuta la cerimonia di insediamento di Andrés Manuel López Obrador. Per la prima volta il Messico avrà un presidente di sinistra, progressista, ed è un evento storico. Ma cosa dovremo aspettarci dal nuovo presidente? In tutto il continente americano, dall’Alaska alla Patagonia, sotto l’influenza del trumpismo, stiamo ... »
Una Tunisia contro l’altra

Una Tunisia contro l’altra

Un articolo di Thierry Brésillon

5 / 11 / 2018
Nel 2019 in Tunisia ci si recherà alle urne per eleggere il Presidente e rinnovare l’Assemblea dei Rappresentanti del Popolo (Il Parlamento n.d.T.). In un contesto economico e sociale teso, i dibattiti e le polemiche si concentrano più sulle persone che sulle idee. Di conseguenza, la riduzione del grave divario di  sviluppo fra la Tunisia della costa e quella ... »
La sofferenza del Brasile

La sofferenza del Brasile

31 / 10 / 2018
Jair Bolsonaro, il candidato militarista, misogino, omofobo, razzista, fascista e adoratore della dittatura è diventato il presidente del Brasile. In seguito la traduzione di un articolo di Marta Dillon giornalista e attivista argentina, tra le co-fondatrici del movimento Ni Una Menos.Il mondo è un posto peggiore da ieri. La nostra America è peggiore e la minaccia ormai è ... »
Il 28 ottobre brasiliano - Ascesa di un fascismo periferico

Il 28 ottobre brasiliano - Ascesa di un fascismo periferico

28 / 10 / 2018
Un articolo di Pèrez Gallo, blogger e dottorando in studi latinoamericani all'Unam (università nazionale autonoma del Messico). La versione originale è su L'America Latina,  un blog collettivo, un diario che raccoglie scritture, memorie e visioni dagli innumerevoli Sud del mondo.Un’elezione surrealeTra poche ore sapremo chi sarà il prossimo presidente del Brasile, al ... »
Il Brasile vira a destra

Il Brasile vira a destra

Jair Bolsonaro vince con il 46% dei voti. L’autoritarismo trionfa sui resti dei partiti tradizionali, atteso il ballottaggio con Fernando Haddad del partito dei lavoratori.

8 / 10 / 2018
I sondaggi lo avevano annunciato in vantaggio, ma nessuno si aspettava un successo così clamoroso: Jair Bolsonaro, il candidato militarista, misogino, omofobo, razzista, fascista e adoratore della dittatura è andato vicino alla vittoria al primo turno alle presidenziali brasiliane.Lo spoglio dei voti gli ha consegnato il 46% di preferenze (quasi 50 milioni di voti) e un ... »
Elezioni in Slovenia, vince il fronte xenofobo di Janez Jansa

Elezioni in Slovenia, vince il fronte xenofobo di Janez Jansa

13 / 6 / 2018
Nelle elezioni in Slovenia ha trionfato il fronte xenofobo rappresentato dal Partito Democratico Sloveno di Janez Jansa, appoggiato da Victor Orban. Abbiamo parlato di questo esito elettorale e delle derive politiche che ne derivano insieme a Gal Kirn, sloveno, oggi studia come post dottorato in Storia presso la fondazione Alexander von Humboldt di Berlino. Viene da Lubiana, ... »
Messico - Verso le elezioni continuano le violazioni dei diritti umani

Messico - Verso le elezioni continuano le violazioni dei diritti umani

3 / 4 / 2018
Il primo luglio si concluderà il mandato di Enrique Peña Nieto come presidente della repubblica del Messico. Sei anni che si sono rivelati i peggiori per quanto riguarda la tutela dei diritti umani, soprattutto il 2017 durante il quale ci sono state 26.573 vittime di omicidio colposo, cifra che ha alimentato quelle tristemente sconosciute degli anni scorsi (35 mila circa ... »
La nuova Austria senza qualità

La nuova Austria senza qualità

Un'intervista a Matthias Berger e Lorenzo Vianini, due compagni che risiedono in Austria e che ci raccontano la realtà emersa dalle ultime elezioni

6 / 11 / 2017
I popolari democristiani dell’ÖVP hanno vinto le elezioni in Austria, ottenendo il 31,4 per cento dei voti, confermando i sondaggi delle ultime settimane che lo avevano dato per favorito. Il partito di estrema destra FPÖ ha invece ottenuto il 27,4 per cento dei voti, diventando secondo partito e distanziando di poco il partito socialdemocratico, che è stato votato dal ... »
La Bolivia (non é piú) di Evo

La Bolivia (non é piú) di Evo

Il presidente boliviano Evo Morales dice addio al quarto mandato. Il 51,31% dei boliviani ha detto 'no' alla modifica della Costituzione. Prima sconfitta per il Presidente Morales, che guida il Paese dal 2006

24 / 2 / 2016
Si sta sgretolando a colpi di urne quel Sud America progressista: ogni nuova tornata elettorale provoca sconquassi a sinistra da cui ne determina il rafforzamento delle opposizioni conservatrici. Anche per il primo presidente indigeno della Bolivia Evo Morales è arrivata l’ora della débâcle elettorale. Quasi il 52% degli aventi diritto al voto (con un'affluenza vicina al ... »
Elezioni in Canada - Political and climate change?

Elezioni in Canada - Political and climate change?

Vincono i liberali con più del 39%. La questione climatica al centro della battaglia elettorale.

21 / 10 / 2015
La vittoria del giovane Justin Trudeau, quarantunenne e figlio d’arte dei liberali, è stato un duro colpo per i conservatori canadesi. La stampa internazionale plaude,infatti, al risultato elettorale perché finalmente produce una novità dopo anni di governi conservatori, di cui l’ultimo guidato da Harper, e perché costituisce un evento inaspettato: soltanto qualche ... »
1 2   »     Pagina 1 / 2