Global war

267 risultati, sezione: Mondi (vedi tutti) Rss Feed
Inghilterra - Dopo il no a Cameron, addio ai sogni di gloria

Inghilterra - Dopo il no a Cameron, addio ai sogni di gloria

31 / 8 / 2013
Se un attacco aereo di tipo punitivo nei confronti della Siria avrà luogo, per il momento non vedrà la partecipazione dell'Inghilterra del premier Cameron, fino a pochi giorni fa si era proposto capofila di una possibile coalizione internazionale pronta a colpire l'esercito di Assad.Anche se non determinante, come è ovvio, per i destini del governo, la sconfitta nel voto ... »
Pakistan - un premier per tutte le stagioni

Pakistan - un premier per tutte le stagioni

l Paese svolta a destra: sceglie un leader conservatore, chiacchierato quand'era al potere per i suoi rapporti con gli islamisti e nemico dell'esercito più per una questione personale che non perché sia poi un così ferreo baluardo del potere civile. Come ogni nuovo premier ha promesso aperture all'India e agli Stati uniti ma fu il suo governo a fare i test atomici del 1998 che impaurirono Delhi

14 / 5 / 2013
La vera novità delle elezioni pachistane è che non c'è nulla di nuovo sotto il sole. Il nuovo premier è una faccia antica che premier è già stato e che calca le scene della politica pachistana da decenni. Ma al di là della battuta, della longevità politica e della controversa caratura di Nawaz Sharif, a capo della fazione della Lega musulmana che porta il suo nome ... »
Il fragile ruolo della Francia in Mali

Il fragile ruolo della Francia in Mali

3 / 2 / 2013
In Mali, la Francia ha un ruolo molto incerto, ben lontano dalla "grandeur".Il processo di ricostruzione dello Stato maliano, come in altri paesi occupati militarmente da forze militati occidentali come l' Irak e la Libia, parla di quanto sia "vasto il programma", lo storytelling del "teatro delle operazioni" non è quello che ci raccontano.La risoluzione adottata dall'ONU ... »
Un deserto chiamato guerra

Un deserto chiamato guerra

Il modello sociale occidentale ha perso attrattiva

19 / 1 / 2013
di Gian Paolo Calchi Novati[..........]Le motivazioni della guerra, nel duplice significato di cause e obiettivi, sono già state sviscerate: il jihadismo, le materie prime, lo spazio, il prestigio, l'impiego di armi vecchie da consumare e di armi nuove da provare. Nessuna guerra nasce da una sola causa e insegue un unico obiettivo. Senza nemmeno discutere il merito della ... »
La guerra in Mali, gli scenari algerini e l'"impegno"italiano

La guerra in Mali, gli scenari algerini e l'"impegno"italiano

18 / 1 / 2013
Restano ancora molto confuse ( .. e resteranno così) le dinamiche ed il bilancio dei morti dell'operazione condotta dalle forze algerine per liberare gli ostaggi nel sito di In Amenas, da cui viene estratto un sesto della produzione di gas del paese e che è gestito dalla BP britannica con la Sanatrach,gruppo algerino degli idrocarburi e la norvegese Statoil. Intorno alla ... »
Tra Siria e Turchia: il fattore curdo

Tra Siria e Turchia: il fattore curdo

12 / 1 / 2013
Nel nord-est della Siria, regione a maggioranza curda, la guerra civile che devasta il paese diventa anche scontro tra Esercito siriano libero e autonomisti curdo-siriani del Partito dell’unione democratica (Pyd). Uno sviluppo seguito con estrema attenzione in Turchia. Un reportage dal confine turco-siriano del nostro corrispondente ... »
La Francia in guerra in Africa dal Mali alla Somalia

La Francia in guerra in Africa dal Mali alla Somalia

12 / 1 / 2013
Venerdì scorso è stato il giorno del via libera all'intervento francese in Mali. "Ho deciso che la Francia risponderà alle richieste di aiuto del governo di Banguì. Abbiamo dato il nostro supporto all’esercito del Mali nella sua offensiva ". Queste le dichiarazioni con cui il presidente francese François Hollande  dopo giorni di trattative con il governo del paese ... »
Gerusalemme - E' nato "Porta del Sole", villaggio contro colonie

Gerusalemme - E' nato "Porta del Sole", villaggio contro colonie

12 / 1 / 2013
"Noi, figli e figlie di Palestina, annunciamo la nascita di Bab Al Shams. Noi, senza il permesso dell'occupante, senza permesso di nessuno, siamo seduti qui oggi perché questa è la nostra terra e questo è il nostro diritto di viverla. [.] Noi non staremo in silenzio di fronte all'espansione delle colonie e alla confisca continua della nostra terra". Alla fine ce ... »
Siria. Fame di morti

Siria. Fame di morti

Si complica la soluzione della guerra civile

di Bz
28 / 12 / 2012
Quasi cento cittadini morti ad Aleppo, mentre erano in  coda ad un panificio, a seguito di un bombardamento dell’aviazione siriana; il bombardamento sarebbe una rappresaglia contro la città di Aleppo che ha sostenuto, fin dall’inizio, la rivolta contro il regime di Assad.Sono 45.000 mila le persone decedute durante questo scorcio di guerra civile in Siria, 10.000 ... »
Tra la vittoria e i dubbi

Tra la vittoria e i dubbi

1 / 12 / 2012
Il voto delle Nazioni unite che ha elevato l'Autorità palestinese al rango di stato osservatore è una conquista dai profondi significati, un risultato diplomatico che apre un nuovo capitolo pieno di interrogativi.Non è così importante la quantità dei voti, l'effetto più importante è dato dal voto dell'Europa. I paesi considerati amici da Israele all'improvviso ... »
«   1 2 3 4 5 6 7   »     Pagina 2 / 27