Erdogan

37 risultati Rss Feed
Francia - Servizi segreti turchi implicati nell'assassinio di tre militanti curde a Parigi

Francia - Servizi segreti turchi implicati nell'assassinio di tre militanti curde a Parigi

Dopo due anni di inchiesta giudiziaria il tribunale di Parigi sottolinea il coinvolgimento del MIT nell'assassinio politico commesso in Francia nel 2013.

26 / 7 / 2015
 Il 9 gennaio del 2013 3 militanti curde sono state uccise nella sede dell'associazione culturale kurda nel pieno centro di Parigi. Sakine Cansiz, fondatrice del PKK (Partito dei lavoratori del Kurdistan), Fidan Dogan e Leyla Saymelez vengono freddate con pallottole sparate alla testa.Il principale sospetto, Omer Güney, è stato rinviato a giudizio per "omicidio correlato ad ... »
Le strategie del sultano Erdogan tra il dichiarato ingresso nella coalizione anti-Isis e la guerra ai curdi

Le strategie del sultano Erdogan tra il dichiarato ingresso nella coalizione anti-Isis e la guerra ai curdi

L'uscita pubblica di Erdogan contro l'Isis era ormai quasi impossibile da rimandare, ma il vero obiettivo è la distruzione dell'esperimento politico del Rojava

25 / 7 / 2015
Il 20 luglio il centro culturale Amara di Suruç, città poco distante dal confine tra Turchia e Siria a prevalenza curda, è stato dilaniato da una bomba che ha ucciso 32 giovani il cui scopo era portare un aiuto concreto alla ricostruzione di Kobane. La frequentazione di Amara durante i mesi della staffetta, diventato base operativa e punto di accoglienza per molti di noi, ... »
Turchia - Due esplosioni contro le sedi del partito pro-curdo

Turchia - Due esplosioni contro le sedi del partito pro-curdo

La formazione di sinistra attacca: “la responsabilità politica è del presidente Erdogan”. E intanto il 7 giugno si vota per le parlamentari

19 / 5 / 2015
Due attacchi bomba hanno colpito ieri le sedi del partito di sinistra pro-curdo HDP ad Adana e Mersin in Turchia. Le esplosioni hanno causato il ferimento di sei persone, tre delle quali sarebbero in serie condizioni. Il più grave degli attacchi è avvenuto nella città meridionale di Adana dove un pacco bomba è esploso vicino agli uffici del Partito Democratico del Popolo ... »
Report 3 - Suruç: la vita che resiste

Report 3 - Suruç: la vita che resiste

Il terzo report dei giorni in Kurdistan degli attivisti Egidio Giordano e Luca Manunza

20 / 10 / 2014
Siamo da alcuni giorni a Suruç, la piccola cittadina rurale curda di circa 100.000 abitanti al confine con la Siria. E' un posto a una decina di chilometri da Kobane, pienamente coinvolto, anzi travolto da questa guerra, eppure passa quotidianamente in sordina all’interno dei racconti mediatici che provano a descrivere quello che sta accadendo in questi territori. Nel ... »
Kobane per noi

Kobane per noi

È il momento di chiedersi come essere Kobane, portare l'esperienza del Rojava ovunque rompendo l'assedio, mediatico e militare, che si sta attuando nei confronti di questo progetto politico.

14 / 10 / 2014
Le milizie di difesa del popolo del YPG e del YJA Star resistono da 29 giorni all'assedio dei Jihadisti dell'Isis a Kobane, uno dei tre cantoni del Rojava. Fanno ciò disperatamente, nessuna via di fuga, nessuna retroguardia: i fondamentalisti hanno mosso l'attacco su tre fronti, mentre la frontiera che separa il cantone del Kurdistan siriano dalla Turchia è chiuso ... »
Turchia - Cronaca di una vittoria quasi annunciata

Turchia - Cronaca di una vittoria quasi annunciata

12 / 8 / 2014
10 agosto 2014: una data significativa per il popolo turco che, per la prima volta, ha eletto direttamente - con suffragio universale -  il nuovo Presidente della Repubblica. Sebbene le ultime gesta di Erdogan, dalle violazioni dei diritti umani nelle vicende di Gezi Park  ai recentissimi tentativi di censura di Twitter e YouTube - tuttora bloccato in Turchia - , ... »
Detenuti curdi in sciopero della fame nell’indifferenza dei media

Detenuti curdi in sciopero della fame nell’indifferenza dei media

Chiedono solo di potersi difendere nella loro lingua

10 / 11 / 2012
L’ultima volta che sono passato per Istanbul, all’incirca un anno fa, sono andato a trovare uno dei cosiddetti “avvocati di Öcalan”. Uno di quelli ancora a piede libero, intendo. Si chiama, o si chiamava, Mazlum Dinç. Dico così perché non so più niente di lui. Quando gli ho chiesto di scambiarci le mail per tenerci in contatto mi ha sorriso e mi ha chiesto se ... »
«   1 2 3 4     Pagina 4 / 4