Calabria » Migranti

13 risultati, sezione: In movimento (vedi tutti) Rss Feed
Salvini's plot

Salvini's plot

L'arresto di Mimmo Lucano è parte di un piano d'attacco del Ministro della Polizia

2 / 10 / 2018
L'arresto di Mimmo Lucano è un atto politico, e contribuisce a configurare il tempo dell'attacco da parte del premier-ombra Matteo Salvini.Vediamo. Lucano, sotto inchiesta da tempo ma passato indenne dalla gestione Gentiloni-Minniti, viene arrestato con molteplici accuse: favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, fraudolento affidamento del servizio di raccolta ... »
Quanto vale la vita di un bracciante nero? Verità e giustizia per Soumaila Sacko!

Quanto vale la vita di un bracciante nero? Verità e giustizia per Soumaila Sacko!

4 / 6 / 2018
Aveva 30 anni Soumaila Sacko, ragazzo maliano e sindacalista dell’Usb ucciso a colpi di fucile la notte tra il 2 e il 3 giugno nel vibonese, in Calabria.Insieme ad altri due migranti, Soumaila stava raccogliendo delle lamiere nell'area dell'ex fornace "La Tranquilla" di San Calogero. Lamiere che sarebbero servite per sistemare alcune baracche nelle quali vivono - spesso in ... »
Calabria - Vengono dal Nordafrica, oggi sono reclusi in un residence a Falerna

Calabria - Vengono dal Nordafrica, oggi sono reclusi in un residence a Falerna

Per la DIA la ‘ndrangheta macina 500 milioni dell’accoglienza

5 / 10 / 2013
Imprigionati ma liberi di andare da nessuna parte, dimenticati dalle istituzioni, eppure sorvegliati a vista. Sono i 200 migranti dell’ex emergenza Nordafrica, in precedenza ospitati, oggi confinati, in un residence a Falerna, all’estremo nord del Tirreno catanzarese. Un’antica torre d’avvistamento, eretta più di mille anni fa a presidio del territorio flagellato da ... »
Coca-Cola e schiavismo a Rosarno

Coca-Cola e schiavismo a Rosarno

Finanziarizzazione e profitti. Ecco chi e come alimenta lo schiavismo

27 / 2 / 2012
Le responsabilità di Coca-Cola nello schiavismo a Rosarno e in Calabria nella raccolta delle arance e relativa produzione e utilizzo del prodotto lavorato Ci serviva un’inchiesta di una rivista ecologista inglese “The Ecologist” poi ripresa dall’Indipendent per svelare chi si arricchisce, oltre alla malavita, dietro il lavoro schiavistico e al violento ... »
Rosarno, solo piccole novità positive. Ma resta la piaga dello sfruttamento.

Rosarno, solo piccole novità positive. Ma resta la piaga dello sfruttamento.

400 immigrati hanno manifestato davanti alla Prefettura di Reggio Calabria per chiedere condizioni di vita dignitose e permessi di soggiorno per poter lavorare.

7 / 1 / 2011
Un anno dopo la rivolta dei migranti: tutto è cambiato, ma nulla è cambiato. Una constatazione disarmante, che è diventata lo slogan della Rete Radici, un network di associazioni (Action 1, daSud 2, Libera Piana e Tenda di Abramo 3) che dallo scorso novembre ha monitorato da vicino le condizioni di vita e di lavoro degli africani rimasti a lavorare nelle campagne della ... »
Sui tumulti di Rosarno

Sui tumulti di Rosarno

Come e perché ringraziare i migranti e chiedere loro scusa

Utente: elisa
23 / 1 / 2010
E. Della Corte e F.PipernoI) Le spiegazioni che non spiegano.Sono trascorse alcune settimane dai fatti di Rosarno, ricostruiti ormai con dettaglio e commentati con dovizia, sui mezzi d'informazione; sicché è possibile fare il punto, per quanto provvisorio, su quel che è accaduto e sulle cause congetturali.Diciamo subito che, per noi, i moti di Rosarno, sono un segnale ... »
"Rosarno: il tempo delle arance" - La videoinchiesta di InsuTv, la telestreet dei movimenti napoletani

"Rosarno: il tempo delle arance" - La videoinchiesta di InsuTv, la telestreet dei movimenti napoletani

23 / 1 / 2010
Videoinchiesta girata a Rosarno nei giorni del pogrom e della deportazione dei migranti. Per ritrovare, nelle immagini e nei racconti dei protagonisti, le ragioni della ribellione contro la violenza e l'apartheid. Cui è seguita la vendetta della mafia e del governo...Realizzato da InsuTv, la telestreet dei movimenti napoletani »
A fianco dei migranti-braccianti di Rosarno

A fianco dei migranti-braccianti di Rosarno

Roma, comunicato di solidarietà del connettivo terraTERRA

18 / 1 / 2010
Il connettivo terraTERRA esprime la sua piena solidarietà ai lavoratori migranti che a Rosarno hanno espresso rabbia e rivendicato dignità di fronte allo sfruttamento sul lavoro, alle condizioni di vita disumane, alle violenze e alle discriminazioni subite. Le vicende di Rosarno  riflettono un clima di crisi economica e sociale profonda, terreno fertile per una cultura ... »
Troppa (in)tolleranza e nessun diritto, contro il razzismo e lo sfruttamento

Troppa (in)tolleranza e nessun diritto, contro il razzismo e lo sfruttamento

Con i migranti di Rosarno, contro la Bossi-Fini e contro Maroni:

18 / 1 / 2010
19 gennaio a Roma appuntamento sotto la prefettura in P.za Santi Apostoli alle ore 16.00 - 24 gennaio a Roma l’assemblea nazionale sulle migrazioni, Via De Lollis, n. 6 Roma (vicino Metro Termini). - Esplode una tragedia annunciata a Rosarno, uno dei ghetti del profondo Sud d’Italia, una delle zone grigie senza diritti del Paese. Migliaia di migranti sfruttati nei campi, ... »
Rimini - Quello che è accaduto a Rosarno non può lasciarci in silenzio

Rimini - Quello che è accaduto a Rosarno non può lasciarci in silenzio

Presidio pubblico Sabato 16 gennaio 2010 ore 16.00 davanti alla Prefettura (via IV novembre)

13 / 1 / 2010
Quello che è accaduto a Rosarno non può lasciarci in silenzio.Quello che è accaduto a Rosarno, non la giusta insorgenza dei migranti, ma quello che l’ha provocata non è un fatto straordinario ma ordinario. Si tratta della schiavitù alla quale sono rilegati anche nella nostra città e Regione tantissimi cittadini migranti di ogni origine e provenienza, sfruttati dentro ... »
1 2   »     Pagina 1 / 2