Lesvoscalling

13 risultati Rss Feed
Moria brucia, mai più Moria

Moria brucia, mai più Moria

I veri responsabili: il governo greco e le politiche dell’Unione Europea.

11 / 9 / 2020
Nella notte tra l’8 e il 9 settembre un vasto incendio ha quasi devastato il campo di Moria sull’isola hotspot greca di Lesvos. Nei due giorni successivi altri due incendi lo hanno completamente distrutto.Dopo oltre 5 mesi di lockdown di Moria, dove solo un numero limitato di persone aveva il permesso di entrare e uscire ogni giorno, la conferma di alcuni casi di ... »
L’isola di Lesvos sotto pressione tra coronavirus, militarizzazione e aggressioni neonaziste

L’isola di Lesvos sotto pressione tra coronavirus, militarizzazione e aggressioni neonaziste

Domani giornata di manifestazioni antifasciste, per i diritti dei migranti e contro i centri di detenzione. Articolo della delegazione della campagna Lesvos Calling presente sull’isola.

13 / 3 / 2020
13 marzo, isola di Lesvos - A gennaio, quando siamo stati per la prima volta al campo hotspot di Moria, il freddo e la pioggia sembravano essere il peggiore dei nemici, insieme alla mancanza di elettricità, l’impossibilità di lavarsi e il cibo avariato.Il sole primaverile avrebbe dovuto spazzare via, insieme alle nuvole cariche di pioggia, anche le avversità ... »
Lesvos - A cosa serve la strategia della tensione sull’isola?

Lesvos - A cosa serve la strategia della tensione sull’isola?

Una delegazione della campagna Lesvos Calling sull’isola

12 / 3 / 2020
Mitilene - Da domenica 8 marzo siamo tornati con una delegazione sull’isola di Lesvos per continuare il lavoro di monitoraggio e comunicazione iniziato a staffetta lo scorso ottobre, e verificare le conseguenze delle nuove politiche adottate dopo la rottura dell’accordo Ue-Turchia voluta dal presidente turco Erdogan.L’apertura temporanea dei confini da parte di Ankara ... »
#EUshame - Occupata la sede della Commissione Europea a Milano

#EUshame - Occupata la sede della Commissione Europea a Milano

Attivisti e attiviste si siedono a terra nell'atrio della commissione europea, per dire forte e chiaro che è il momento di aprire i confini e far arrivare le persone in Europa in modo sicuro. Cronaca in aggiornamento.

6 / 3 / 2020
L'Unione Europea sta attuando una guerra contro decine di migliaia di persone migranti che dalla Turchia cercano protezione in Europa ma trovano Frontex ed i carri armati di Grecia e Bulgaria. In questa settimana almeno una persona è stata uccisa e cinque sono rimaste ferite dai proiettili sparati dalla polizia greca nei pressi del confine di Kastanies, un bambino nel ... »
Canali umanitari subito! Immediata evacuazione dalla Grecia e dalla Turchia

Canali umanitari subito! Immediata evacuazione dalla Grecia e dalla Turchia

Appello alla mobilitazione del Progetto Melting Pot e della campagna Lesvos calling

3 / 3 / 2020
La crisi umanitaria in Grecia, nelle isole hotspot del Mar Egeo e al confine con la Turchia sta drammaticamente peggiorando di ora e in ora, da quando lo scorso 27 febbraio il presidente turco Erdogan ha annunciato, dopo l’intensificarsi degli scontri in Siria, di inviare verso l’Europa “milioni di profughi” che risiedono in Turchia. In questo momento, secondo ... »
Sarajevo attraversata sottotraccia

Sarajevo attraversata sottotraccia

La campagna Lesvos Calling lungo la rotta balcanica

25 / 2 / 2020
4 febbraio 2020 - A Sarajevo se sei un migrante, la prima cosa che devi ricordarti è di non apparire come tale. Nella mattinata di oggi, nei pressi della stazione, la prima cosa che abbiamo notato sono i piccoli gruppi che abbandonano velocemente l’area, cercando di non lasciare traccia del loro arrivo in città. A differenza di Tuzla, non esiste alcun accampamento ... »
Basta accordi con la Libia. Ad Adria, sanzionato il “Cantiere Navale Vittoria”. Per gli attivisti è "complice di crimini contro l’umanità” complice di crimini contro l’umanità

Basta accordi con la Libia. Ad Adria, sanzionato il “Cantiere Navale Vittoria”. Per gli attivisti è "complice di crimini contro l’umanità” complice di crimini contro l’umanità

L’impresa veneta dal 2017 fornisce motovedette e addestramento alla cosiddetta Guardia costiera libica

15 / 2 / 2020
Questa mattina ad Adria, provincia di Rovigo, gli attivisti e le attiviste dei Centri Sociali del nordest e della campagna Lesvos calling hanno fatto visita e sanzionato il Cantiere Navale Vittoria. Fumogeni, striscioni e vernice rossa contro l’impresa veneta che dal dicembre 2017 è il principale partner operativo della cosiddetta guardia costiera libica, grazie agli ... »
Ceuta - Tarajal, il limite della guerra ai migranti sospeso tra due continenti

Ceuta - Tarajal, il limite della guerra ai migranti sospeso tra due continenti

Dal 2015 si svolge una marcia che chiede giustizia per la morte di 15 migranti. Il contributo della campagna #Lesvoscalling

11 / 2 / 2020
… come da quel posto si può mai vedere il mondo … (F. Guccini, Il Pensionato, 1976)"Aquì en frente muere mucha gente!", è la frase urlata, ripetuta quasi come un mantra ossessivo, nel lungo pomeriggio della VII Marcha Por la Dignidad che ha percorso il litorale dalla città-colonia spagnola alla frontiera col Marocco. Siamo dall’altra parte del Mare Nostrum, ancora a ... »
Occupato il consolato onorario greco a Venezia: «Stop isole-hotspot! Canali umanitari subito! Svuotare moria ora!»

Occupato il consolato onorario greco a Venezia: «Stop isole-hotspot! Canali umanitari subito! Svuotare moria ora!»

30 / 1 / 2020
Gli attivisti e le attiviste della campagna #lesvoscalling hanno occupato il consolato onorario greco, per chiedere alla Grecia e all’intera Unione Europea la creazione di canali umanitari e l'interruzione immediata della restrizione alla libertà di movimento degli e delle richiedenti asilo, garantendone un’accoglienza adeguata in terra ferma, fuori da qualsiasi ... »
#Lesvoscalling - L’isola dei senza voce

#Lesvoscalling - L’isola dei senza voce

Diario della campagna #Lesvocalling dall’isola greca di Lesvos.

6 / 1 / 2020
Mentre scriviamo questo testo il vento soffia violento sulle colline di Moria.Mancano le parole adatte, quelle che stiamo elaborando silenziosamente, rapiti dalla vergogna che abbiamo conosciuto. L’inferno d’Europa.“Ma queste quattro tende ieri non c’erano”. È questo uno dei primi particolari che ci colpisce durante la nostra seconda visita al campo di Moria. La ... »
1 2   »     Pagina 1 / 2