Visso

7 risultati Rss Feed
"Insorgi marche!" a due anni dal sisma, il grido del cratere che resiste

"Insorgi marche!" a due anni dal sisma, il grido del cratere che resiste

Visso (Mc) - Un'azione comunicativa nell'anniversario della scossa più forte, quella del 30 ottobre 2016

30 / 10 / 2018
Alle 7.40 del 30 ottobre 2018, a distanza di due anni e allo stesso orario della scossa dalla magnitudo maggiore all'interno della sequenza sismica Amatrice-Norcia-Visso, è comparso un enorme striscione da una delle due torri storiche del borgo maceratese. "Insorgi Marche" questa la frase che si poteva leggere alzando gli occhi sopra le macerie del paese: uno slogan che ... »
#Due Il programma - 26/30 ottobre 2018

#Due Il programma - 26/30 ottobre 2018

Non arrendersi agli anni e ai governi che passano. A due anni dalle scosse dell'ottobre 2016

26 / 10 / 2018
Il programma Venerdì 26 ottobre- Ore 21:00 Società Operaia di Mutuo Soccorso, via Francesco Gentili 14, Porto San Giorgio (FM). Proiezione di Vista Mare Obbligatoria. Documentario (auto)prodotto dall’osservatorio permanente sul doposisma Lo stato delle cose che racconta l’esilio forzato degli sfollati del terremoto del 2016/2017 sulla costa adriatica. Sarà ... »
#Due Non arrendersi agli anni e ai governi che passano

#Due Non arrendersi agli anni e ai governi che passano

26/30 ottobre 2018 - Cinque giorni di iniziative nel cratere a due anni dalle scosse dell'ottobre 2016

26 / 10 / 2018
- Il programmaLe due giornate del 26 e del 30 ottobre del 2016 colpirono un territorio già gravemente ferito dalle scosse di due mesi prima arrivando ad interessare un’area imponente in quattro regioni diverse, l’intero Appennino centrale si era letteralmente spaccato in due.Sono trascorsi due anni da quelle tragiche giornate e questo eterno post terremoto che forse non ... »
1 aprile - Giornata di mobilitazione a Roma e nel cratere

1 aprile - Giornata di mobilitazione a Roma e nel cratere

Contro lo stallo partecipa agli stalli

31 / 3 / 2017
Il primo aprile anche come Terre in Moto saremo presenti alla giornata di mobilitazione nel cratere, partecipando ai vari stalli diffusi sul territorio.Invitiamo tutti alla partecipazione, per info sulle località coinvolte guardate l'evento La Ri-Scossa dei Terremotati.Difendiamo il territorio dalla strategia dell'abbandono!Riportiamo qui sotto l'indizione dei due comitati ... »
Terre in Moto Marche - Amandola

Terre in Moto Marche - Amandola

Terreinmoto Marche è un’originale e nuova pratica di democrazia, che mette insieme senza gerarchie e appartenenze, la vita delle persone e di un territorio, per quello che sono, ancor prima di quello che potrebbero rappresentare. Da questa locanda di montagna in riva ad un lago, comprendi che qui il “si, possiamo farcela” è autentico, vero, senza filtri e opacità. Perché è un obiettivo condiviso di tanti e diversi, non il desiderata di uno per tutti.

13 / 3 / 2017
Approfittando dell'incontro organizzato dalla rete Terre in Moto - Marche tenutosi ad Amandola il 9 marzo all'Osteria del Lago di San Ruffino, insieme ad alcuni amici, abbiamo fatto un giro della zona guidati da Davide, che vive e lavora qui. Tutto questo va a documentare e far vedere il reale stato delle cose, sopratutto nelle piccole frazioni, borghi e aziende agricole, che ... »
Ancona - "No alla strategia dell'abbandono", i terremotati in presidio alla Regione Marche

Ancona - "No alla strategia dell'abbandono", i terremotati in presidio alla Regione Marche

Primo appuntamento di mobilitazione della rete "Terre In Moto"

22 / 2 / 2017
Presidio delle popolazioni terremotate, stamane, davanti a Palazzo Raffaello, sede dell'Ente Regionale delle Marche, ad Ancona.Sfollati ospiti delle strutture alberghiere sulla costa, abitanti dell'entroterra che ancora resistono alla deportazione forzata e cittadini solidali provenienti da altre città della regione si sono ritrovati sotto gli uffici della giunta regionale ... »
La comunità resiliente dei Monti Azzurri

La comunità resiliente dei Monti Azzurri

Non facciamo calare il sipario mediatico sulla situazione drammatica in versano le persone e i territorio colpite dal sisma di agosto e ottobre 2016.

18 / 12 / 2016
Fatti i conti con l'emergenza iniziale e purtroppo un inverno e il freddo che non sono tardati ad arrivare, con temperature in picchiata e neve fino a bassa quota, bisogna fare il bilancio dei danni che questo Demone ha portato nella mente e nel corpo nei paesi colpiti dal sisma.Non bisogna assolutamente e categoricamente fare l'errore, che i media nazionali vogliono, di ... »