Vicenza si mobilita con il popolo di Kobane

Presidio in Piazza Castello Venerdì 10 Ottobre alle 19.30

8 / 10 / 2014

Pensiamo sia giunto il tempo di raccogliere la sfida, pensiamo anzi che il tempo per raccoglierla sia disperatamente poco, non di meno affrontiamo questo momento non con il piglio di chi intende testimoniare la vicinanza ai ribelli ormai sconfitti di Kobane ma anzi di chi vuole contribuire a invertire la tendenza e stare al fianco di quelle donne e uomini in arme che difendono la rivoluzione di Rojova dai miliziani del Califfato.

Perché, se il corridoio che Erdogan e la Turchia tengono chiuso con carri armati e truppe, si aprirà grazie alla mobilitazione internazionale allora forse Kobane avrà munizioni, rinforzi, medicine e aiuti per ricacciare l'Is.

Ma come dicevamo questa sfida sta nelle nostre mani come ci hanno dimostrato centinaia di curdi in tutta europa, occupando il Parlamento Europeo, entrando negli aeroporti, scendendo in piazza.
Ce lo stanno dimostrando in queste ore in Turchia migliaia di giovani che si stanno scontrando contro la polizia di Erdogan per imporre la fine dell'embargo ai difensori di Kobane.

Dovremmo farlo noi vicentini a maggior ragione dopo il ciclo di lotte importantissimo contro la guerra e la militarizzazione.
Dovremmo farlo perché il coraggio di Kobane è il coraggio degli zapatisti del Chiapas, degli studenti che lottano nelle metropoli, dei migliaia di occupanti di case, dei profughi che fuggono dalle guerre.
Dovremmo farlo perché non ci consegneremo ai miliziani dell'Is come non staremo nella gabbia capitalista ma vogliamo camminare insieme verso democrazia, giustizia e libertà.

Cominciamo tutt* insieme la costruzione di un percorso di mobilitazione a partire da:

Venerdi 10 ottobre alle ore 19.30 mobilitazione in p.zza Castello a Vicenza

Centro Sociale Bocciodromo


Bookmark and Share