Vicenza resiste con i guerriglieri curdi

Presidio in piazza in solidarietà alla resistenza di Kobane

10 / 10 / 2014

Non è più tempo di aspettare ma di mobilitarsi a fianco dei combattenti curdi di Kobane. Per questo motivo abbiamo dato vita a un presidio questa sera in Piazza Castello. Gli uomini e le donne che in questi giorni stanno difendendo la città siriana, non possono essere lasciati soli. In gioco c'è non solo la difesa di un luogo, ma di un'idea e di una visione del mondo che la regione del Rojava rappresenta. Si tratta della possibilità di costruire un mondo diverso, un alternativa allo stato-nazione, la parità di genere e la convivenza tra popoli diversi. Il Rojava è tutto questo, è la democrazia vera che si sviluppa dal basso e mette in pratica il concetto del comune condiviso.

E' un mondo che non piace a nessuno delle forze in gioco: ai miliziani dell'IS che, portatori di barbarie, morte e distruzione; ai paesi arabi del Medioriente come Arabia Saudita ed Emirati Arabi; agli USA e all'Occidente perchè rappresenta una vera alternativa al modello capitalista e liberista.

Riteniamo inaccettabile il comportamento della Turchia che ha chiuso le frontiere impedendo l'arrivo di rinforzi in termini di volontari e armamenti ai combattenti curdi e la fuga dei profughi. Inoltre il governo di Erdogan sta reprimendo con la forza le manifestazioni che stanno attraversando tutto il paese. Finora ci sono stati più di 30 morti, uccisi dai fascisti e dai sostenitori dell'IS appoggiati dalla polizia.

Abbiamo detto tutto questa al presidio in piazza di questa sera ed abbiamo lanciato i prossimi appuntamenti.

Sabato 11 Ottobre alle ore 15.30, a Vicenza contro il corteo di Forza Nuova che vuole attraversare il quartiere multietnico di Vicenza trasmettendo fascismo, razzismo e xenofobia.

Martedì 14 Ottobre alle ore 19.30, a Venezia per raggiungere insieme e chiudere il consolato turco.

Centro Sociale Bocciodromo 

Bookmark and Share

Vicenza resiste con Kobane