J te l’ero ittu a Maggio

23 / 9 / 2009

No allo spopolamento, nessuna deportazione!

Vogliamo ricostruire le nostre case. subito!

I vostri errori non li paghiamo!

Tutti i cittadini debbono restare e ritornare nel territorio: ora!

 Nessuna distinzione B C D E F. Nessuno deve essere trasferito, tutti devono ritornare. Tra di noi siamo tutti uniti e solidali: “ J’ te l’ero ittu a maggio” -  (te lo avevo detto a maggio).

Se ci avessero ascoltato, i MAP sarebbero stati messi a maggio e le case sfitte già requisite e assegnate. Oggi saremmo tutti nella nostra terra fuori dalle tende e dagli alberghi. Si sarebbero risparmiati milioni di euro utili per la ricostruzione delle nostre case, le vostre delibere non funzionano:

- Soldi, regole e tempi certi per la ricostruzione delle nostre case e attività.

- I centri storici devono riaprire .

- Trasparenza nei criteri di assegnazione:

- Un censimento non è un bando, le graduatorie vanno pubblicate così come “quel gioiello” di algoritmo per la selezione

- Senza lavoro non si riparte:

- Blocco dei licenziamenti, zona franca nel cratere e piano strategico della ricostruzione

- Basta con le decisioni sbagliate sopra le nostre teste:

Noi cittadini vogliamo essere attivi e protagonisti della ricostruzione del nostro futuro. Regione e Comune non possono decidere senza consultare i cittadini. Adesso veramente basta, serve partecipazione, da soli sbagliate troppo. Trasparenza totale sui finanziamenti.

Sono mesi che tutti chiedono alla protezione civile, alla regione e al comune di pubblicare nel dettaglio tutte le spese, euro per euro.

Dalla nostra terra non andiamo via

Manifestazione di tutti gli abitanti del territorio

Martedì 29 settembre ore 16 .dal piazzale Italtel alla fontana luminosa , a l’Aquila.

I vostri errori non li paghiamo!

Links Utili:

Bookmark and Share

Eventi

29/9/2009 16:00 > 29/9/2009 20:00