Verona. Riprendiamoci il futuro, uniti contro la crisi

Studenti, insegnanti e ricercatori si sono uniti oggi in un corteo che ha attraversato la città. Al termine assemblea all'università

17 / 11 / 2010

Si muove il corteo degli studenti medi.

Sono circa 400. Con loro studenti universitari e docenti, lo striscione d'apertura recita: “Riprendiamoci il nostro futuro” Uniti contro la crisi.

Durante il percorso molti interventi al microfono. Gli studenti hanno gridato la loro rabbia contro i pesanti tagli che la legge finanziaria abbatte come una scure sul sistema dell'istruzione pubblica. Si tagliano le borse di studio e si finanziano le scuole private. Il corteo festoso e determinato si è mosso per le strade del centro giungendo in Università, Facoltà di Lettere.

Gli studenti medi insieme ai ricercatori della Rete 29 aprile, hanno condotto un'assemblea che segna l'inizio di un percorso congiunto tra docenti e popolazione studentesca contro la riforma. Gli studenti medi saranno le prossime vittime di questo progetto che precarizza il futuro.

Domani ci saranno lezioni in piazza Bra, tenute dai ricercatori. Ma questo è solo l'inizio...

Bookmark and Share

Verona. Manifestazione 17 nov 2010 - prima parte

Verona, 17 nov 2010: formazione bene comune