Roma #14F manifestazione nazionale contro la troika e in solidarietà al popolo greco

Lo spezzone dei movimenti giunge sotto la sede dell'Unione Europea sanzionandola con ortaggi, uova e fumogeni nonostante il massiccio schieramento di polizia

15 / 2 / 2015

Circa diecimila persone hanno partecipato sabato 14 febbraio alla manifestazione nazionale indetta a Roma in solidarietà al popolo greco, che in queste settimane sta giocando una battaglia fondamentale contro la tirannia della troika e della governance finanziaria europea. Il corteo, promosso da diverse realtà partitiche, sindacali e dell’associazionismo, è stato partecipato anche da tanti esponenti del mondo della cultura e pezzi di società civile.

Anche i movimenti sociali hanno costruito uno spezzone, preceduto da un aappello pubblico e aperto dallo striscione “Athens calling: today here in Rome the #18M in Frankfurt. People over the market”, che lancia un chiaro riferimento alla mobilitazione transnazionale che si terrà il prossimo 18 marzo a Francoforte, nel giorno dell’inaugurazione della nuova sede della Bce. Lo spezzone, a cui hanno partecipato centri sociali, occupanti di case ed altre singolarità, ha manifestato fin da subito pubblicamente l’intenzione di proseguire il corteo fin sotto la sede dell’Unione Europea, responsabile diretta delle manovre di austerità che da diversi anni stanno condizionando la vita di oltre mezzo miliardo di persone.

Arrivati al Colosseo, dove era allestito il palco per il comizio finale del corteo, lo spezzone ha proseguito in maniera compatta e determinata, portando con sé quasi un migliaio di persone decise a conquistarsi dal basso il diritto di manifestare direttamente sotto i palazzi del potere e del comando.

Nonostante l’imponente cordone di polizia in assetto antisommossa i manifestanti sono riusciti ad arrivare fin sotto la sede dell’Unione Europea in via Tre Novembre, dove hanno dato vita ad un fitto lancio di ortaggi, uova e fumogeni.

Il corteo ha poi proseguito verso piazza Venezia dove si è sciolto non prima di lanciare un appello per la costruzione di una campagna nazionale verso la mobilitazione del 18 marzo a Francoforte.

Cronaca della giornata

18.00 Roma - Dopo l'azione contro la sede Ue i manifestanti si ricompattano e si dirigono verso piazza Venezia dove si scioglierà il corteo #PeopleOverTheMarket. "Oggi a Roma come domani in tutta la Grecia, per battere il ricatto dell'austerity e costruire una nuova Europa, radicalmente democratica, senza capitalismo"

17.30 Roma - Lancio di fumogeni, ortaggi e uova contro gli uffici della Commissione Ue. Sanzionamento dei palazzi simbolo dell'autoritarismo della troika. "See you on the barricades, see you the #18m in Frankfurt"

17.25 Roma - I manifestanti fronteggiano lo schieramento di forze dell'ordine: "Noi non abbiamo paura dei ricatti della troika e dei gendarmi che la difendono. Oggi, dal basso, dalle strade d'europa si possono rovesciare i rapporti di forza, dalla parte dei bisogni e delle ragioni dei popoli"

17.15 Roma - I manifestanti arrivano in via IV novembre, dove un cordone di polizia chiude l'accesso agli uffici di rappresentanza della Commissione Europea

17.05 Roma - Pezzi di strada riconquistati alla libertà di movimento. Il corteo arriva in piazza Venezia

16.50 Roma - "Oggi la parte giusta é quella di chi è determinato a praticare la solidarietà attiva colpendo i simboli dell'europa dell'austerity. La parte giusta di chi il #18m a Francoforte sarà con i movimenti sulle barricate contro la Bce."

16.45 Roma - Il corteo raggiunge il Colosseo. Lo spezzone di movimento si conquista il diritto alla libertà di movimento, prosegue in direzione dei Fori Imperiali dirigendosi verso i palazzi di quel potere che vuole costringere i popoli europei sotto il ricatto della troika

16.15 Roma - Dal soundsystem del lungo spezzone delle realtà sociali viene lanciato l'appuntamento per la grande mobilitazione #notroika #nobce del 18 marzo a Francoforte, contro l'inaugurazione della nuova sede Bce

16.02 Roma - "Il popolo greco ha lanciato un messaggio chiaro: esiste un'alternativa all'austerità e all'autoritarismo finanziario. Contro il ricatto della troika le piazze europee rispondono praticando solidarietà attiva, per un fronte comune con la Grecia che si ribella, per rovesciare insieme l'Europa delle banche"

15.45 Roma - "People over the market! Athens calling, today here in Rome, the #18m in Frankfurt" questo lo striscione che apre lo spezzone dei centri sociali e delle realtà di movimento

15.30 Roma - Si inizia a muovere da Piazza Indipendenza la manifestazione che ha raccolto l'appello a mobilitarsi a fianco di piazza Syntagma, contro l'autoritarismo della troika

Bookmark and Share

#14F Roma a fianco di Atene