Reggio Emilia - MANIFESTAZIONE STUDENTESCA - LE LOTTE CONTINUANO!

DOMANI TUTT* IN MANIFESTAZIONE! h 8 POLO SCOLASTICO!

10 / 10 / 2013

K6_TY47YS3x.png
Anche quest’anno la scuola è ricominciata e con questo tutte le varie carenze e problematiche con le quali ci siamo lasciati a giugno. Nelle ultime settimane prima dell’inizio dell’anno scolastico, nell’opinione pubblica è dilagata la concezione che con il nuovo decreto sull’istruzione elaborato dal neo ministro Carrozza, il sistema educativo stia cominciando a riprendersi dopo i duri colpi inflitti dalla Gelmini e da Profumo in questi anni. Sciocchezze,non è cambiato nulla!Le scuole franano ancora sopra le nostre teste, noi insieme alle nostre famiglie portiamo sulle spalle un carovita studentesco ancora troppo elevato:

il caro libri aumenta di anno in anno a causa delle case editrici che speculano sulle nostre tasche fornendo ogni anno testi nuovi pressoché identici a quelli già in uso; per accedere al trasporto pubblico dobbiamo pagare biglietti e abbonamenti sempre più salati mentre il servizio si dimostra totalmente inefficiente alle nostre esigenze. Aggiungendo ulteriormente le tasse, che gravano soprattutto su chi frequenta istituti professionali.
La scuola pubblica viene impoverita di democrazia mentre vuole essere trasformata in una scuola di pochi e classista , come l’ampliamento dei quiz invalsi dimostra.

Chi pensa che basti qualche bella frase e un mediocre investimento economico per risolvere i problemi si sbaglia. Crediamo che da un governo come quello attuale dove Pd e Pdl condividono le poltrone, sia difficilmente credibile pensare che lavorino per apportare migliorie all’istruzione e alle scuole dato che negli anni passati non se ne sono mai preoccupati; ma al contrario, non è difficile che le condizioni si aggravino ancora di più.
Bene, Noi non staremo fermi ad aspettare che questo accada, non è nella nostra natura. L’anno scorso ci siamo fatti sentire, in tutta Italia il movimento studentesco ha condotto delle determinate e vincenti battaglie per il cambiamento e contro le istituzioni sorde e cieche al servizio delle banche.

Adesso l’autunno è cominciato e tocca ancora a noi accenderlo con un nuovo ciclo di lotte e mobilitazioni. La prima data sarà l’11 ottobre e come in tante città stanno già facendo anche a Reggio Emilia occorre autorganizzarci insieme, per una giornata in cui portare in piazza in maniera conflittuale le rivendicazioni dei diritti e delle ricchezze di cui la nostra generazione viene costantemente privata.
L’11/10 sarà il punto di partenza per una stagione di movimento dove noi studenti e studentesse di Reggio ci prendiamo passo dopo passo la centralità che dall’alto ci stanno togliendo. Occupando le piazze, formando collettivi e autogestendo spazi di socialità,di crescita, che portino a creare un pensiero critico e ribelle all’interno di ogni scuola. Solo così riusciremo a convertire il futuro al quale ci stanno preparando.
11 OTTOBRE, LAS LUCHAS SIGUEN!

BE STUDENT, BE REBEL!

e-mail:stud.autorganizzati.re@gmail.com
blog:http://studentiautorganizzatire.noblogs.org/

Bookmark and Share