NO GRANDI NAVI

Il 7, 8 e 9 giugno TUTTI a VENEZIA!

Giornate internazionali di lotta contro le grandi navi e le grandi opere

7 / 4 / 2013

A Venezia, circa trent’anni fa, nasceva la madre di molte anomalie: la concessione unica da parte dello Stato al Consorzio Venezia Nuova dei lavori di salvaguardia. Il Consorzio ha potuto così dragare a favore di un ristretto gruppo di imprese private miliardi di euro di fondi pubblici, solo in parte confluiti in quella mostruosità ingegneristico ambientale detta MOSE. Guarda caso la Mantovani Spa dell’Ing. Baita (recentemente arrestato per falsa fatturazione e costituzione di fondi neri) è la principale azionista del Consorzio insieme alle altre aziende che sono state efficacemente descritte come il cuore del “sistema Galan”. L’ex governatore è stato infatti il braccio politico di un sistema economico che ha prodotto politiche di “sviluppo” completamente al di fuori di ogni controllo democratico. Una storia di affari e cemento che si sono riversati sulla nostra regione, a suon di concessioni uniche, project financing e commissariamenti, senza che i cittadini e le comunità locali potessero mai influire sulle più importanti decisioni.

La Mantovani Spa ha dunque grandi interessi in città: oltre al Mose, tra le altre cose, c’è lo scavo dei canali portuali e la vergognosa operazione speculativa sul Lido di Venezia (il “buco” del Palacinema, L’ex Ospedale al Mare e la mega darsena di San Nicolò.

Infine, a Venezia, il “sistema Galan” trova nell’Autorità Portuale e nella VTP (Venezia Terminal Passeggeri) due snodi importanti. La prima, per volere di Berlusconi e dell’ex governatore del Veneto, è presieduta da Paolo Costa, la seconda da Sandro Trevisanato entrambi impegnati nel difendere l’indifendibile per garantire il passaggio delle grandi navi in laguna, gli interessi delle lobby affaristiche e quelli delle multinazionali degli armatori. Il tutto contro il diritto dei cittadini alla salute, alla sicurezza e soprattutto contro il loro diritto di decidere del proprio territorio.

Le grandi navi sono l’ultima versione veneziana delle grandi opere. Una versione elefantiaca, un mastodontico insulto alla città, una seria minaccia alla salute dei cittadini, alla sicurezza del patrimonio storico monumentale di Venezia e alla sopravvivenza dell’ecosistema lagunare. Questo sfregio è sotto gli occhi del mondo intero.

Adesso è il momento di dire basta! Per questo il Comitato No Grandi Navi – Laguna Bene Comune ha deciso di lanciare una grande mobilitazione, nazionale ed internazionale, per le giornate dell’otto e nove giugno. Due giorni di lotta e di incontro di chi, in città, in Veneto e in Europa si batte contro le grandi opere. Già perché le meganavi sono, in fondo, l’espressione più visibile di un sistema affaristico-politico che ha corrotto la vita di questa regione per troppi anni, con gravissimi danni economici, sociali e ambientali.
Il momento è arrivato per una grande mobilitazione dei cittadini, contro le grandi opere e per un modello di sviluppo diverso e partecipato, per una nuova stagione di democrazia a difesa dei beni comuni.

Il momento è arrivato per disfarci dei “poteri forti” che inquinano la vita di questa città.La chiamata parte da Venezia verso tutti i suoi cittadini; verso quei movimenti (dal No Dal Molin al No Tav al No Muos) che in regione, in Italia e in tutta Europa si battono contro cemento, inquinamento, corruzione e grandi opere; verso l’amministrazione comunale che deve mettersi al servizio di questa domanda di cambiamento

Tutti a Venezia il 7, 8 e il 9 giugno.

Comitato No Grandi Navi – Laguna Bene Comune

adesioni fino a questo momento:
COMITATI TERRITORIALI: Presidio permanente No dal Molin (VI), Comitato Acqua Bene Comune Venezia, Comitato Lasciateci Respirare Este e Monselice, Assemblea Permanente contro il rischio chimico Marghera, Comitato Opzione Zero Riviera del Brenta, Rete Commons - Rete dei Comitati per i Beni Comuni di Napoli e Provincia, Comitato NO TEM (Milano), Comitato Mamme NO TAV di Marco (Rovereto), Comitato Nessun Dorma (Civitavecchia), Comitato Acqua Bene Comune Belluno, Comitato 2 SI Acqua Bene Comune Padova, Presidio permanente NO MUOS (Niscemi, Sicilia), Comitato NO TAV Portogruaro, Comitato Acqua bene comune Polesine, Coordinamento delle Associazioni Ambientaliste del Lido (VE), Rete Comitati Alto Vicentino, Rete Polesana Comitati per la Difesa Salute e Ambiente, Comitato Lasciateci Respirare Padova, Comitato 3e32 (L'Aquila), Comitati Radicati al Territorio (Abruzzo), Assemblea permanente No Inceneritori (Parma), Si Rinnovabili No Nucleare Veneto, Comitato Contre l'aéroport de Notrre Dame des landes (Francia),
ASSOCIAZIONI, ORGANIZZAZIONI E MOVIMENTI: Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua, Associazione A Sud, Associazione Ya Basta, Casa dei Beni Comuni (Treviso), Coordinamento Nord Sud del mondo Milano, Forum Ambientalista, WWF Venezia e Miranese, WWF Veneto, Teatro Pinellli (Messina), Legambiente Venezia, Centri Sociali Marche, Ambasciata dei diritti Marche, Archeotower Occupata (Taranto), Sea Shepherd Conservation Society, S.a.L.E. Docks (VE), Laboratorio Occupato Morion (VE), CSO Rivolta, CSO Pedro (PD), ADL (Associazione Difesa Lavoratori), CSA Arcadia, CS Bocciodromo (VI), ZTL (TV), Casa delle Culture (Trieste), Associazione AmbienteVenezia, ZAM (Milano), Teatro Valle Occupato (Roma), Urbancode, Associazione ComicOut, Teatro dei Cittadini (Catania), MACAO (Milano), Teatro Coppola (Palermo), Ex Asilo Filangeri - La balena (Napoli), Teatro Garibaldi aperto (Palermo), Nuovo Cinema Palazzo (Roma), Artlab occupato (Parma), Casa Cantoniera  autogestita (Parma), Associazione Gabriele Bortolozzo, Medicina Democratica Nazionale, Medicina Democratica - Venezia, Associazione Ecoredia (Gruppi d’Acquisto Solidali di Ivrea e Canavese), Beati i Costruttori di Pace, Radiocooperativa, Coordinamento studenti medi Venezia-Mestre
SINGOLI, ARTISTI, GRUPPI MUSICALI E TEATRALI: Alex Zanotelli, Sandrone Dazieri (scrittore), Zerocalcare (fumettista), Claudio Calia (fumettista), Lello Voce (poeta e scrittore), Roan Johnson (regista), Carlo Virzì (Regista), Fausto Paravidino (drammaturgo, attore e regista), Gianni Stoppelli (attore teatrale), Luca Bassanese ( ), Andrea Segre (regista), Laura Scarpa (fumettista), Nanni Balestrini (poeta, scrittore, artista), Lucio Angelini (scrittore), Cristiano Prakash Dorigo (scrittore), Bert Theis (artista), Francesca D'Este (attrice), Ferruccio Pinotti (giornalista e scrittore), Antonio Mazzeo (giornalista e scrittore), Irene Petris (attrice), Regne Freise (scenografa e pittrice), Milena Cuccurullo (ricercatrice), Ferdinando Mazzitelli (artista), Chiara Bortoli (danzatrice), Roberta Da Soller (attrice), Ilaria Graziano (Collettivo Angelo Mai), Flavio Cogo (storico), Francesco Forni (Collettivo Angelo Mai), Vasco Brondi (Le luci della centrale elettrica), Adriano Argenteri (attore), Beppe Casales (attore), Barbara Giambartolomei (scrittrice), Ulisse Fiolo (musico), Coro F.M. Saraceni degli universitari di Roma, Cesare Basile (cantautore), Anna Amavo (musicista), Michele Bubacco (pittore), Giovanni Dell'Olivo (cantautore), Rossella Biscotti (artista), Rossella Biscotti (artista), Corrado Zunino (Giornalista "La Repubblica"), Gianni Hochkofler (geografo), Diego Ribon (attore sceneggiatore), Mirko Artuso (attore e regista), Fiorenza, Andrea, Elisa, Giovanni, Johanna e Tihana per "AtelierSi-Bologna", Alessandro Aronadio (regista e sceneggiatore), Nicoletta Grasso (artista), Aldo Aliprandi (artista), Marianna Andrigo (performer), Loredana Cannata (attrice), Graziano Graziani (giornalista), Carlo Natoli (musicista), Alberto Toso Fei (scrittore), Assalti Frontali, ZaLab, TARM - Tre Allegri Ragazzi Morti, Herman Medrano & the GroovyMonkeys, Bestie Rare, Modena City Ramblers, Rio Terà, Piccola Bottega Baltazar,Lo Stato Sociale, Class Action JAZZ 5ET, The gang band, The spineless man, Brunori Sas, The Atom Tanks, GIUFA', Soul Riot, Espana Circo Este, MOTUS | Enrico Casagrande, Daniela Nicolò, Silvia Calderoni, Arthemigra Satellite, Anagoor| Simone Derai, Marco Menegoni, Kitchen Teatro Indipendente – Vicenza, Adrenalink Crew, Welcome to Marghera, BIG MIKE, PLATFORM Sottobosco, H2O Non Potabile - Compagnia teatrale, Electronic girls, BomChilom Sound, Grimoon, NERODISEPPIA, negozio di produzioni indipendenti di arte, design, artigianato e musica, Blare Out, Teatro Sotterraneo.

Bookmark and Share

Eventi

8/6/2013 10:30 > 9/6/2013 22:30