A Terni e Termoli in migliaia contro trivelle e inceneritori, per l’acqua e l’aria! Ora basta, stop devastazioni!

20 / 2 / 2016

Oggi migliaia di cittadini hanno sfilato in due bellissime manifestazioni a Terni in Umbria e a Termoli in Molise.

Il Comitato No Inceneritori di Terni si sta battendo contro due inceneritori attivi nella conca. Si parla tanto di polveri sottili, di emissioni di anidride carbonica che è alla base dei cambiamenti climatici in atto.

Poi il Governo Renzi promuove gli inceneritori ad impianti di interesse strategico nazionale con il famigerato Decreto Sblocca Italia (in particolare l’Art.35). Un favore alle poche multi-utility che vogliono monopolizzare la gestione dei rifiuti accentrando in grandi impianti di loro proprietà l’intera filiera del settore. Abbiamo parlato qui del caso di terni: http://wp.me/p78jxh-jB

Lo striscione d’apertura della manifestazione umbra non a caso diceva “I VOSTRI PROFITTI NON VALGONO LE NOSTRE VITE!”

La lotta contro l’insensato incenerimento dei rifiuti è stata al centro anche della manifestazione di Termoli con lo striscione d’apertura che reclamava “Ora basta, Stop Devastazione!”. Anche qui, lungo l’Adriatico, migliaia di persone hanno sfilato per reclamare acque e aria pulita, contro inceneritori, trivelle e stoccaggi. Qui trovate le principali istanze della manifestazione: http://wp.me/p78jxh-mt

I cittadini sono stanchi di devastazioni ambientali. Possiamo, dobbiamo vivere in un ambiente salubre.

Purtroppo il nostro belpaese è stato devastato dal cemento, dalle discariche, da impianti inquinanti. Sono decine di migliaia i siti inquinati. La vera grande opera è il risanamento del paese, non nuovi danni!

 Tratto da:

Stop devastazione e saccheggio dei territori

Bookmark and Share

Terni - Intervista a Fabio Neri (No Inceneritori)

Terni - Intervento di Enza Amici (TriveleZero Marche) durante il corteo