Non tutte le celle hanno muri ed un cancello (Assalti Frontali)

Padova - Depenalizziamo l'uso delle sostanze!

Rete ScarceraMenti in P.zza delle Erbe

20 / 5 / 2010

Si è svolta nella sarata di ieri (19 maggio) la prima campagna di sensibilizzazione della rete Scarceramenti sul tema del carcere e delle sostanze. Si è pensato ad un diverso attraversamento di Piazza delle Erbe con una presenza attiva e comunicativa sull'uso delle sostanze stupefacenti, valorizzando il contributo di diverse realtà che in quell'ambito già intervengono. Infatti erano presenti Ristretti Orizzonti, Associazione Antigone, Lab. Reality Shock, Associazione Famiglie contro l'emarginazione, C.S.O. Pedro e Associazione Forum droghe.

E' stato lanciata anche la campagna dal nome Anche io voglio il garante dei diritti dei detenuti a Padova per permettere anche ai detenuti di vivere nel rispetto dei diritti fondamentali dell'uomo, indipendentemente dalla reclusione. 

In Piazza è stata riprodotta in scala reale una cella del carcere penale Due Palazzi di Padova, per dimostrare le condizioni di vita dei detenuti in carcere.

Il prossimo appuntamento è per questa sera al C.s.o. Pedro alle ore 21.00, dove ci sarà la presentazione del libro - fumetto "Non mi uccise la morte", che racconta la vicenda di Stefano Cucchi, ragazzo "entrato in carcere e mai più uscito vivo". Saranno presenti gli autori Luca Moretti e Toni Bruno.

Inoltre si svolgerà lunedì 24 e martedì 25 maggio in via Venezia 12 e 13, un seminario di autoformazione organizzato dal Collettivo di Psicologia dell'Università di Padova dal titolo Salute mentale, carcere e sostanze: riflessioni contemporanee.

Per la prossima settimana è prevista una Critical Mass per il garante dei diritti del detenuto verso il carcere Due Palazzi; l'iniziativa si terrà mercoledì 26 maggio con ritrovo alle ore 17.30 in Piazza delle Erbe.

Bookmark and Share

Padova - Rete Scarceramenti in P.zza delle Erbe