Dal 12 settembre la Circumvesuviana vuole tagliare stabilmente oltre il 25% delle corse, quasi quarantamila viaggi all'anno!!

Napoli - "Loro in auto blu e noi a piedi!!?"

Comunicato Stampa

5 / 9 / 2011

 

Almeno un centinaio di persone, utenti e lavoratori della  Circumvesuviana, hanno protestato stamattina sotto la stazione terminale della circum per i tagli che stanno mettendo in ginocchio il trasporto pubblico, con le linee ferme da una settimana e gli annunciati tagli ad oltre un terzo delle corse giornaliere!

I  lavoratori hanno tenuto a ricordare che sono in agitazione non solo per i ritardi negli stipendi, ma per i tagli di oltre 40.000 corse che partiranno a settembre e che loro si limitano a non fare gli straordinari, ma questo ferma un azienda che ormai vive solo di straordinari....

Il presidio autoconvocato ha denunciato le responsabilità dell'azienda e i tagli del governo e della regione Campania, che rischiano di rispedirci al Medioevo e trasformare ancor di più le periferie napoletane in prigioni-dormitori. Ma anche il silenzio ipocrita dei sindaci che sembrano disinteressarsi della questione. Come ci hanno spiegato i lavoratori dell'Orsa e del USB intervenuti, l'incontro dei sindaci con la direzione aziendale è stata solo un'iniziativa obbligata e pro-forma, in cui si sono limitati a prendere atto dei tagli... Mentre si parla anche di ulteriori rincari ai biglietti, che sono già tra i più alti d'Europa (è come per la Tarsu, no? meno funziona e più paghi...) e i tagli si stanno estendendo alla Sepsa e ai pullman urbani di Napoli. Un colpo mortale alla vivibilità delle nostre città!

 

"Ridateci i treni", "Voi in auto blu e noi a piedi!?", "Il trasporto pubblico e un diritto di cittadinanza!", questi alcuni degli slogans che hanno anche legato l'iniziativa allo sciopero generale di domani contro la manovra di tagli del governo.

Ma questa è stata solo una prima mobilitazione: la situazione rischia di diventare incandescente, e i disagi insopportabili, con l'apertura delle scuole tra una decina di giorni. Per allora insieme ai lavoratori costruiremo sicuramente una manifestazione molto più grande alla Circum e alla regione, mentre comincia paese per paese la campagna di pressione sui sindaci per non fingere di ignorare il problema.

No ai tagli delle corse! Vogliamo un trasporto pubblico efficiente, dignitoso, socialmente accessibile! E' l'ABC della civiltà...

  

Rete civica per il diritto al trasporto

(su facebook il gruppo: "Quelli che la circumvesuviana non si tocca"

 

Bookmark and Share

Gallery