Dopo le mobilitazioni antifasciste una nuova aggressione da parte di Casa Pound

Napoli - Casa Pound aggredisce uno studente

Una vertebra rotta per il giovane picchiato

Utente: Partigiano
6 / 10 / 2009

Oggi pomeriggio, intorno alle 14.00, uno studente dell'Istituto superiore Margherita di Savoia, F.T., è stato aggredito appena fuori l'edificio da sei neo-fascisti! Un vero e proprio agguato questo, in quanto il ragazzo è stato atteso nell'androne della scuola: F.T. è uno dei protagonisti delle mobilitazioni studentesche e il Margherita di Savoia è uno degli Istituti che hanno partecipato in massa alla manifestazione contro il neo-fascismo, il razzismo e il sessismo del 30 settembre scorso (alla conclusione dell'anniversario delle 4 giornate di Napoli)!

Il pestaggio è avvenuto tra l'androne e l'uscita della scuola dove si trova anche il gabbiotto dei bidelli che hanno assistito a parte della scena. Il ragazzo è stato accompagnato successivamente al pronto soccorso dell'Ospedale Pellegrini da due insegnanti, fra cui la proffessoressa Francesca Vetere. Gli hanno riscontrato la frattura a una costola e in questo momento si stanno aspettando i risultati della Tac (che pensiamo e speriamo dovrebbero essere buoni perchè il ragazzo è lucido), in quanto gli sono stati inflitti due evidenti botte in testa.

Tra gli aggressori anche il portavoce "Boy Scout" (per alcuni giornali...) di Casapound Napoli. Boy Scout a parole, ma bravo a menare, in 5-6 contro uno, un ragazzino delle scuole superiori... Ora basta!Tanto tuonò che piovve...!Eppure non c'era bisogno di riprove della natura squadrista di questo gruppo, che fa parte di un'organizzazione nazionale protagonista di innumerevoli episodi del genere proprio contro gli studenti, gli immigrati ecc. Pezzo di un fenomeno in preoccupante crescita che secondo le stime dell'osservsatorio democratico ha prodotto negli ultimi 3 anni 329 aggressioni, 161 atti vandalici/danneggiamenti inneggianti al nazifascismo, 99 attacchi a sedi di centri sociali, partiti, sindacati, ANPI, 3 morti per mano di gruppuscoli di naziskin (Dax, Renato Biagetti, e Nicola Tommasoli). E si tratta sicuro di una sottostima, almeno per quanto riguarda le aggressioni ai migranti, che spesso non le denunciano pubblicamente.Non è possibile tollerare che questo fenomeno attecchisca anche a Napoli protetti dall'ipocrisia e dalla connivenza della destra "moderata" dei Ronghi e degli Schifone, che evidentemente rivivono i "fasti" della gioventù...

Ora la rabbia è tanta, anche perchè è la seconda aggressione vigliacca in tanti contro uno dopo quella che avvenne in metropolitana a campi flegrei nel luglio scorso!

Mentre scriviamo questo comunicato gli studenti si stanno raggruppando all'Università, mentre per la rete è convocato un presidio d'urgenza domani mattina alle ore 10.00 a piazza della metro di Materdei per contestare, ri-spiegare cosa fà questa gente e per dire che se ne deve andare subito dai quartieri di Napoli!!

Rete napoletana contro il neofascismo, il razzismo e il sessismo

Rassegna Stampa:
Corriere: Liceale aggredito dal branco "Sono quelli di Casa Pound"

Repubblica : Picchiato studente dei collettivi "Sono stati quelli di CasaPound"

Bookmark and Share