[*] #Felicityday - 22 settembre: Padova diciamo NO, tutt* insieme, al #fertilityday

Costruiamo il nostro #felicityvillage

16 / 9 / 2016

Per il 22 settembre la ministra Lorenzin ha lanciato il Fertility day. A Padova ci sarà una delle iniziative ufficiali della campagna, una giornata di conferenze al Palazzo del Bo e il FertilityVillage, una serie di “banchetti informativi” sulla sterilità maschile lungo il Listòn.

La Ministra con questa campagna ha voluto dirci che “la bellezza non ha età, la fertilità sì” ricordandoci il ticchettare incessante dell'orologio biologico, e che "la fertilità è un bene comune". Cara Ministra, invece di dirci quello che dobbiamo fare dei nostri corpi e di invitarci a metterli al servizio della nazione, perché non fai quello che dovresti fare, ovvero costruire politiche che ci mettano nelle condizioni di poter scegliere?

Contro questa campagna di stampo fascista, sessista e chiaramente razzista vogliamo scendere in piazza. Vogliamo, assieme a tanti altri in tutto il paese, dare corpo e voce alla mobilitazione che si è già, in queste settimane, resa visibile in maniera forte sui social network e nell'opinione pubblica.

** video di Ludovica Alberti

Cara Ministra le ricordiamo che:

Siamo in attesa di un reddito, siamo in attesa di una casa, siamo in attesa di diritti per tutt* durante il periodo di maternità e paternità, siamo in attesa di tutele quando il lavoro lo perdiamo o lo interrompiamo, siamo in attesa di asili nido, siamo in attesa di di poter accedere liberamente al difficile percorso della procreazione assistita, siamo in attesa di poter adottare figli senza difficoltà per tutt* coloro che possono dare amore, siamo in attesa di consultori che funzionino, siamo in attesa di educazione alla sessualità nelle scuole, siamo in attesa di una società in cui l'essere donna non passi necessariamente dall'essere madre, e in cui essere famiglia non passi solamente per un unico modello. Siamo in attesa di un paese accogliente, siamo in attesa di veder riconosciuti gli stessi diritti a tutti i bambini, anche se figli di immigrati attraverso l’approvazione dello ius soli, anche se figli di coppie omosessuali.

Solo così, e non con il “Piano Nazionale della Fertilità”, sicuramente appoggiato dalle associazioni antiabortiste, da quelle che sostengono il Family Day e dalle componenti più reazionarie e retrive del governo Renzi, si può affrontare il problema del progressivo invecchiamento della popolazione.

Quindi per la libertà di scelta di tutt*,per il diritto alla salute, al reddito, al sapere, all'autodeterminazione, alla felicità, contro il sessismo e il razzismo

TROVIAMOCI IN PIAZZA DELLE ERBE A PADOVA

DALLE ORE 16.30 in poi

PORTIAMO: clessidre, cronometri, orologi (non) biologici, cuscini e caramelle per una dolce attesa, anticoncezionali, fertilizzanti per una società multietnica, stimolanti per la nostra felicità!

COSTRUIAMO il Felicity Village.

Per partecipare attivamente alla costruzione del Felicity Village contatta (senza indugio) questa pagina.

Gli hashtag saranno #felicityday #felicityvillage #siamoinattesa #fertilityfake

Dal “Piano Nazionale della Fertilità”, documento ufficiale del Ministero della Salute:

“In passato, l’orologio biologico delle donne era anche la vicina/parente impicciona che chiedeva insistentemente novità alla sposina

… … il maschio e i suoi spermatozoi: due soggetti da proteggere.”

Bookmark and Share