Venezia - #Invendibili in presidio permanente

28 / 4 / 2014

Oggi, 28 aprile 2014, alle ore 14 si è riunita l’assemblea degli #invendibili, con anche partecipazione di docenti e cittadinanza per andare a raccogliere i fili tracciati durante questi mesi di protesta e questi giorni di occupazione e chiedere un confronto con l’Ateneo.
Ancora una volta il Rettore Carlo Carraro e l’Amministrazione di Ca’ Foscari non si sono presentati per dare risposte concrete e precise rimandando un confronto sulla questione delle sedi. Dalla segretaria personale del Rettore Carraro ci è stato riportato che quest’ultimo è all’estero per “motivi istituzionali” e che la posizione dell’Ateneo resta la medesima nonostante la trattativa sia ferma in attesa del responso del Tavolo Tecnico sull'ultimo progetto presentato che prevede lo spostamento del Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali comparati insieme alla Biblioteca di Area Linguistica all’interno della Palazzina Ex-Enel, il trasferimento del Dipartimento di Studi sull’Asia e sull’Africa Mediterranea tra Ca’ Bottacin e Ca’ Bernardo e un recupero di aule per la didattica tra Ca’ Dolfin e Rio Novo (edifici per altro già in uso ai due Dipartimenti coinvolti).

Durante l’assemblea di oggi è emersa la volontà da parte degli studenti occupanti di Ca’ Bembo di mantenere un presidio permanente all’interno della sede, per garantire che il giardino rimanga aperto e  quindi fruibile da tutta la comunità accademica e cittadinanza veneziana e di cercare di forzare a questo punto un confronto pubblico con l’Amministrazione di Ca’ Foscari in qualsiasi occasione possibile, a partire dall'assemblea indetta per il 5 dalle rsu ma allargata a tutto il corpo vivo di Cà Foscari. In quella occasione si deciderà anche la modalità di attraversamento (coordinato tra tutte le componenti che da mesi portano avanti la campagna #invendibili) delle assemblee d’Ateneo indette dal Rettore per il 7 alle ore 12 e il 14 maggio alle ore   15 rispettivamente nell’Auditorium Santa Margherita e nell’Aula Magna di San Giobbe affinché venga dato spazio alla discussione del tema "permuta a mezzo vendita". 
Crediamo che continuare a svolgere delle attività culturali all’interno di Ca’ Bembo possa avere il doppio merito di garantire il mantenimento in vita di questi spazi, concentrando l’attenzione sul tema della vendita, e di proseguire un percorso che ha coinvolto non solo studenti, ma anche docenti, personale e cittadinanza.
Recependo lo spirito con cui abbiamo scelto di caratterizzare l'occupazione durata 5gg, sono state molte le proposte di attività culturali da svolgere nella sede e nel giardino "occupato" .
Come prima iniziativa in questo senso domani 29/4 verrà spostato dall'Aula Baratto sede centrale a Cà Bembo alle h.16 il seminario con Maurizio Lazzarato (allegato programma e locandina).
La proposta fatta dalle mamme della Reniel Michiel di organizzare una festa per i piccini e tutta la cittadinanza é stata non solo accolta con piacere dall'assemblea, ma su proposta del prof. Magorian il pomeriggio verrà caratterizzato dalla lettura in più lingue de "Il Gigante Egoista" di Oscar Wilde.
Ringraziamo perciò la miopia dell' amministrazione di Cà Foscari per aver ricompattato le diverse componenti #invendibili producendo uno stato di mobilitazione permanente e trasversale che caratterizzerà le prossime settimane. 

Bookmark and Share