Venezia - Difendiamoci dagli attacchi della Gelmini! Un migliaio di studenti in corteo

1 / 10 / 2010

Circa un migliaio di studenti delle scuole superiori di Mestre e Venezia hanno partecipato al corteo, promosso dal Coordinamento degli studenti, contro la riforma Gelmini e la privatizzazione dei saperi. In tantissimi hanno sfilato per le calli di Venezia scandendo slogan contro il ministro della pubblica istruzione, Mariastella Gelmini, contro la mercificazione del sapere, per una scuola che metta al centro gli studenti e la costruzione di un sapere critico.

La manifestazione di Venezia si è conclusa in Campo Santa Margherita, dove gli studenti hanno dato vita ad una grande assemblea di movimento.

Ragazzi di tutte le scuole hanno esposto pubblicamente i problemi dei loro istituti, ma dall'analisi comune risulta che il taglio economico applicato dal governo ha colpito principalmente le materie di indirizzo, fondamentali per il percorso che ogni studente ha scelto per il proprio futuro. E' di condivisione comune l'idea che non si può riformare la scuola senza un investimento. Se ciò accade si parla di “tagli”.

La decisione di manifestare oggi è stata presa in sostegno alla protesta degli studenti medi e universitari di Padova, che in questi giorni stanno contestando un vergognoso expo sulla formazione scolastica e universitaria, organizzato dal governo nella nostra regione.

Il coordinamento studentesco si unirà alla giornata nazionale dell'otto ottobre per sostenere il movimento contro la devastazione della pubblica istruzione.

Inoltre ci mobiliteremo per partecipare al corteo di Roma, “Uniti contro la crisi”, che si terrà il sedici ottobre.

Rinnoviamo il nostro invito: ogni giovedì alle ore 17 presso la sala di Villa Franchin a Mestre, per discutere e decidere le prossime iniziative.

Bookmark and Share

Foto corteo studentesco a Venezia 01.10.10