Romagna – Vertenza Mare Spa, si ai diritti no ai ricatti

Report conferenza Stampa Giovedì 21 agosto 2014

22 / 8 / 2014

Questa mattina si è tenuta la conferenza stampa di lancio dell’iniziativa di Sabato 23 agosto con la cena e il party per la cassa di resistenza dei lavoratori della Mare Spa che si terrà a Rimini presso lo spazio sociale Casa Madiba Network una. Fra i dj presenti anche Hector uno dei lavoratori della Mare Spa.

La conferenza stampa è stata anche l’occasione per rispondere pubblicamente e collettivamente alle bugie divulgate a mezzo stampa dall’Amministratore Delegato di Mare Spa, il quale afferma che l’azienda ha chiuso il 2013 in pareggio e naviga in buone acque oltre a sostenere che la mancata firma del verbale di accordo sindacale per la nuova Newco sia stato determinato esclusivamente dall’ADL Cobas e non dalla volontà espressa democraticamente dai lavoratori e dalle lavoratrici nelle tante assemblee che si sono svolte in queste settimane. Queste sono bugie “fraudolenti”, infatti i bilanci della Mare Spa sono in rosso, le banche hanno già chiuso i conti e i lavoratori e le lavoratrici non ricevono lo stipendio da giugno, salvo un acconto (di 600 euro) conquistato con lo sciopero e il blocco della produzione del 4 agosto.

Lunedì 25 agosto dalle ore 15 è stato indetto un nuovo tavolo di trattativa con la Mare Spa e il fondo di investimento Aliseo Investments che dovrebbe essere quello conclusivo e che deciderà – dopo una trattativa durissima nella quale i lavoratori non si sono mai arresi al terrorismo psicologico della perdita del posto di lavoro ed ai ricatti in cambio dei diritti e della dignità – il futuro di queste persone.

Il tavolo viene convocato con una comunicazione da parte della Mare Spa che pare accogliere in parte le richieste dei lavoratori ma la comunicazione è molto vacua e genericha. Per queste ragioni come ADL Cobas abbiamo richiesto dei chiarimenti in merito ai vari punti elencati nella comunicazione affinché l’incontro di lunedì sia un incontro costruttivo.

Ci pare importante però al di là di come andranno le prossime tappe di questa lunga vertenza fare alcuni passaggi di analisi che ci sembrano importanti per la fase che stiamo vivendo su scala globale.

La vertenza della Mare Spa è indubbiamente innovativa e in controtendenza rispetto alla gestione politica e sindacale di altre crisi aziendali. A giochi che sembravano oramai fatti – con passaggi decisi con tutti confederali, Provincia, Società e Newco fuorché con i lavoratori – sono stati proprio i lavoratori e le lavoratrici cinesi a cercare una forma sindacale nella quale riconoscersi e con la quale costruire un piano di rivendicazione comune che non si piegasse alla retorica del“lavoro a tutti i costi”.

A loro si sono uniti poi gli altri lavoratori e lavoratrici (domenicani, italiani, albanesi, rumeni ecc..). L’ADL ha avuto il merito di agire da subito su un terreno di autorganizzazione e ricomposizione delle varie maestranze che partisse però da un presupposto importante al di la delle differenze (geografiche e di inquadramento contrattuale e lavorativo) che pure ci sono.

Abbiamo avuto in altre parole la capacità di mostrare come le condizioni di povertà materiale sia comune e trasversale a tutti/e i lavoratori e lavoratrici della Mare Spa indipendentemente dalla loro provenienza ( su 63 lavoratori impiegati alla mare 35 sono i cinesi più di una decina i dominicani e poi tanti italiani e poi romeni, albanesi ecc..) o dall’inquadramento contrattuale e che la ricomposizione che si da, a partire dai bisogni e dalle condizioni di vita e lavoro, insieme alla pratica DIRETTA della democrazia sindacale attraverso il metodo assembleare possono essere strumenti utili e vincenti per non piegare sempre e subito la testa in cambio del LAVORO A TUTTI I COSTI.

Ci avviciniamo così a due momenti importanti il party per la Cassa di Resistenza di Sabato 23 agosto e il nuovo tavolo di trattativa di Lunedì 25 con la consapevolezza che questa vicenda si concluderà con un risultato fattivo per la lotta dei lavoratori e delle lavoratrici della Mare Spa.

ADL Cobas  Emilia Romagna – Lavoratori Mare Spa

Bookmark and Share

Servizio Icaro Tv

Servizio Altarimini