Perugia - Sgomberato dopo poche ore lo spazio occupato Porta Rossa

Porta Rossa continua anche dopo lo sgombero

5 / 11 / 2014

A seguito dell’occupazione di questa mattina, ci si è presentata questa situazione:

La giornata di lotta inaugurata con l’occupazione di un nuovo spazio in città, Spazio Occupato PORTA ROSSA, è stata MOMENTANEAMENTE interrotta da uno sgombero forzato in pompa magna dalle forze del disordine di turno.

Lo spazio liberato, al contrario di quanto riporta il documento ufficiale degli immobili di proprietà dell’università di perugia, pubblicata sul sito dell’università, scopriamo non essere pubblico bensì dato in concessione ai privati attraverso un fantomatico contratto di locazione, non presente su nessun documento ufficiale.

A questo punto abbiamo provato ad avere una mediazione direttamente con il privato in questione, mediazione che è stata ripetutamente ostacolata sotto minaccia di accusa di resistenza a pubblico ufficiale.

Quanto accaduto oggi è l’ennesima dimostrazione di un processo, in atto già da tempo, di svendita e privatizzazione dell’università, privatizzazione subdolamente mascherata che sposa la logica del profitto, a danno di una reale funzione che l’università dovrebbe svolgere.

Oggi le lotte all’interno dell’università, contro la mercificazione dei saperi, tirocini gratuiti, lavoro non retribuito, tornano ad essere uno dei terreni centrali da mettere in connessione con gli altri, precarietà, diritti, welfare e reddito.

Questa giornata di lotta ci consegna una consapevolezza, quella di essere nel giusto e di dover rilanciare con maggiore forza e determinazione le tematiche e le pratiche messe in campo oggi e che ci porteranno domani a chiedere chiarimenti sulla mancata trasparenza in merito alla gestione degli immobili e a rivendicare uno spazio all’interno dell’università stessa

CI VEDIAMO DOMANI, GIOVEDI 6 NOVEMBRE, ALLE 10:30 PIAZZA UNIVERSITA’ PER VARCARE INSIEME LA MAGNIFICA SOGLIA! 

Bookmark and Share