Fabriano - E' nato il "Laboratorio Sociale Fabbri"

5 / 10 / 2013

 Oggi, sabato 5 ottobre, abbiamo liberato uno spazio lasciato per molti anni all’incuria e all’abbandono.


Abbiamo deciso che lo stabile dell’ex asilo del Borgo, di proprietà pubblica, doveva ritornare ad essere un luogo aperto alla città, un luogo vissuto ed in grado di fornire nuovamente servizi come in passato.

A questo spazio abbiamo deciso di dare un nuovo nome, quello di Laboratorio Sociale Fabbri, perché riteniamo che, al tempo della crisi, dei tagli al welfare, delle privatizzazioni e delle svendite del patrimonio pubblico, diventi sempre più importante la presenza di spazi in cui sperimentarel’autogestione e nuove forme di produzione e di reddito.

Creare un luogo autonomo rappresenta innanzitutto una riappropriazione di ciò che ci viene quotidianamente tolto tramite il Fiscal Compact e le politiche di austerità che si ripercuotono a livello locale con tagli ai servizi pubblici (asili, mense, servizi sociali, etc..), privatizzazioni ed aumento delle tariffe (si pensi alla Tares).

Nel Comune di Fabriano, che in pochianni, è passato da livelli di disoccupazione intorno al 3 % del 2005 all’attuale 20% , con due enormi crisi industriali in corso (ex Antonio Merloni ed Indesit) che rischiano di far precipitare ulteriormente la situazione, il nostro gesto sta a testimoniare la volontà, di una parte della città, di rimettersi in gioco, di iniziare a costruire la propria alternativa al modello di città che è stato storicamente imposto.

Il Laboratorio Sociale Fabbri dovrà essere uno spazio libero da intolleranze e pregiudizi, antifascista ed antirazzista, luogo di aggregazione, integrazione e condivisione.

Uno spazio in cui costruire una palestra popolare, un’aula studio, uno sportello gratuito di consulenza psicologica e legale, corsi di formazione e decine di altri progetti condivisi.

Questo luogo, libero dalle logiche del mercato e del profitto, dovrà rappresentare per l’intero mondo dell’associazionismo fabrianese un’opportunità: molte associazioni, nonostante le tante promesse delle amministrazioni che si sono alternate, non hanno né sedi né spazi, la nostra idea è quella di aprire questo Laboratorio anche a loro, ai loro eventi e alle loro attività.

Il Laboratorio Sociale Fabbri vuole essere quindi uno spazio aperto alla città e con la città costruito, per questo invitiamo tutti a visitarci dalle ore 15:00 di sabato 5 ottobre ed a partecipare ai prossimi eventi pubblici:

- Sabato 5 ottobre, ore 17:30 -assemblea di gestione

- Domenica 6 ottobre, ore 15:00– merenda ed assemblea pubblica; presentazione dello spazio alla città, condivisione dei progetti riguardanti il Laboratorio Sociale Fabbri ed il quartiere.

A tutti quelli che non sono disposti ad accettare passivamente il declino del nostro territorio, a tutti quelli che credono che la tenuta del nostro stato sociale sia prioritaria, a tutti coloro che hanno idee e voglia di metterle in comune, a tutti coloro che vogliono cominciare da subito a costruire un’alternativa alla crisi, va il nostro invito a partecipare al progetto del Laboratorio Sociale Fabbri.

Perché “l'utopia si realizza strada facendo” (Don Andrea Gallo)


LABORATORIO SOCIALE FABBRI

Bookmark and Share

Occupazione Laboratorio Sociale Fabbri