Jesi (An) - Eterotopie #3

"Le potenzialità della narrazione" dal 29 al 31 marzo torna il festival della Libreria Indipendente Sabot / Sca TNT

31 / 3 / 2019

Dal 29 al 31 Marzo prossimi torna a Jesi Eterotopie, il festival della Libreria Indipendente Sabot; tre giorni per connettere tra loro differenti letture di quella realtà, unica e frammentata, che quotidianamente attraversiamo, per interrogarla, analizzarla e immaginare nuove traiettorie di senso. In questa terza edizione vogliamo interrogarci sulle potenzialità della narrazione.

In che termini possiamo parlare di produzione di immaginario attraverso la narrazione? Quale rapporto tra soggetto e realtà nella mediazione narrativa? Pensiamo che il romanzo sia in grado, attraverso la sua attività narrativa, di contribuire alla costruzione di immaginario, inteso come orizzonte comune nel quale ciascuno può teoricamente riconoscersi. Possiamo vedere in questa capacità della narrazione di eccedere il punto di vista individuale per costruire un orizzonte comune uno dei suoi punti di forza?
E’ il processo narrativo in grado di introdurre nel reale degli elementi spiazzanti, che portano ad un cambio di prospettiva nel lettore, facendo scattare quel suo essere soggetto critico in grado di rapportarsi con la realtà che attraversa non solo passivamente ma attivamente, trasformandola?

Questi gli ospiti e le iniziative che arricchiranno la terza edizione del festival:Venerdì 29 Marzo alle 19 inauguriamo la mostra, visitabile per tutti e tre i giorni, “Kill your idols” di Flaccidia; alle 21 presentazione di “Piccola città” con l’autrice Vanessa Roghi, un libro che mescola nel migliore dei modi inchiesta sociale, ricerca storica, narrativa e autobiografia, un libro che parla di un grande rimosso del nostro paese. A seguire And the Bear in concerto.
Sabato 30 Marzo alle 19 ospiteremo Riccardo Balli che presenterà il suo “Frankenstein goes to holocaust”, un libro ibrido tra racconto e musica, mostri sonori, hyper mash-up, audio espropri; alle 21 appuntamento con la tavola rotonda “Le potenzialità della narrazione” in cui ci confronteremo sul tema centrale del festival con Laura Pugno (scrittrice e attuale direttrice dell'Istituto Italiano di Cultura di Madrid) e Fabio Deotto (scrittore e giornalista). Alle 23 Dj Balli suona i giradischi (non i dischi).
Domenica 31 Marzo alle 8.30 trekking con letture a cura della Polisportiva Ackapawa sulla macchia delle Tassinete di Cingoli. Alle 19 sarà con noi Valerio Monteventi per presentare il suo “Ruggine, meccanica e libertà”, un libro autobiografico espressione di narrazione working class, un racconto di parte; alle 21 Manuela Lunati presenta “Lupa in fabula”, una raccolta di racconti per un viaggio attraverso il corpo delle donne, sede e strumento di una libertà costantemente assediata da censure e autocensure. A seguire spettacolo teatrale “Radio Penelope” di e con Lucia Palozzi che intreccia storie di donne italiane e straniere per una riflessione su temi quali identità, comunità, appartenenza.

Inoltre tutti i giorni dalle 17.30 libri, laboratori (per bambini, di degustazione vini a cura di TerroirMarche, di serigrafia) musica, confronto, socialità, divertimento e molto altro…
Un programma ricco, un appuntamento da non perdere!

Bookmark and Share

Gallery