Treviso - Anche gli studenti uniti per una scuola alternativa

7 / 10 / 2011

Oggi anche a Treviso, come in moltissime altre città d'Italia, oltre 2000 studenti si sono dati appuntamento davanti alla stazione dei treni per dare vita a una giornata di mobilitazione contro la crisi, contro la riforma Gelmini e più in generale contro i tagli indiscriminati, fatti TUTTI sulla pelle degli studenti e dei precari.

Partecipatissimo anche lo spezzone del coordinamento studentesco, e di Uniti per l'alternativa. Degna di nota è la qualità del discorso che oggi, chi era in piazza, ha fatto sentire a tutta Treviso: la necessità di creare un'alternativa che riparta proprio dai bisogni degli studenti e dei precari in generale, quindi accesso allo studio gratuito, diritto alla mobilità e diritto ad aavere spazi aperti disponibili a tutti coloro i quali vogliano o si sentano di cambiare la propria città, contemporaneamente è stata puntata l'attenzione sulle classi pollaio, vera (ma non unica) vergogna della scuola d'oggi!

Lungo il percorso sono state ri-installate postazioni ticket-crossing, che l'ACTT aveva fatto rimuovere, e sono stati distribuiti biglietti autoprodotti.

ORA CI PREPAREREMO AD ANDARE A ROMA IL 15 OTTOBRE, DOVE SAREMO TANTI, INDIGNATI E INCAZZATI!

Verso il 15 ottobre... --> ..to be continued...

Coordinamento studenti medi e universitari Treviso

Bookmark and Share