Fabriano (An) - #dirittoallacasa Azione all'Assessorato ai Servizi Sociali

Il comunicato del Laboratorio Sociale Fabbri

18 / 2 / 2014

Oggi come coordinamento antisfratto del Laboratorio Sociale Fabbri ci siamo presentati, insieme ad una decina di famiglie sotto sfratto, ai servizi sociali di Fabriano chiedendo un incontro d’urgenza con l’assessore ai servizi sociali a riguardo dell’emergenza abitativa.  

Con l’approfondirsi della crisi che coinvolge questo territorio, povertà ed emarginazione sociale crescono a vista d’occhio. Alla perdita del lavoro ed al crollo del reddito familiare, fenomeno che ha colpito migliaia di persone solo a Fabriano, ha fatto in molti casi seguito il rischio di perdere il tetto sotto cui si vive. 

Dall’altro lato le istituzioni pubbliche, Comune su tutte, sembrano aver perso di vista l’importanza della costruzione di un welfare in grado di rispondere all’emergenza sociale che il nostro territorio sta vivendo, preferendo interventi occasionali e di natura assistenzialista che puntano a rinviare il problema senza risolverlo. Allo stesso tempo, il patrimonio pubblico viene svenduto o lasciato inutilizzato.   

Nel migliore dei casi si assiste ad appartamenti che rimangono vuoti per anni prima che il pachidermico processo di assegnazione giunga a termine. Negli ultimi decenni gli interessi speculativi di qualche imprenditore del mattone sono stati tutelati oltremodo e quartieri dormitorio senza la minima razionalità urbanistica sono stati la risposta agli interessi dei palazzinari più che a reali esigenze di espansione della città. 

L’emergenza abitativa ha ricevuto come risposta solo piccoli palliativi come l’acquisto di qualche decina di appartamenti a canone sociale e concordato (questi ultimi con affitti più cari dei prezzi di mercato così come testimoniato anche dalla recente protesta degli abitanti di via Urbani).  

Il coordinamento è riuscito a strappare la promessa dell’assessore di appoggiare una richiesta di blocco degli sfratti per morosità incolpevole da inoltrare al Prefetto e di poter partecipare ad un tavolo su casa e welfare da svolgersi in tempi brevi.  

Lanciamo inoltre i prossimi appuntamenti della vertenza abitativa: 

 -   Martedi 25 febbraio alle ore 21 assemblea pubblica per il diritto all’abitare presso il Laboratorio Sociale Fabbri (Spiazzi di San Nicolò 10) per scrivere insieme la lettera da inviare al Prefetto 

 -  Mercoledi 26 febbraio ore 9 appuntamento ai servizi sociali di Fabriano per chiedere all’assessore di firmare la richiesta di moratoria da inviare al prefetto 

Inoltre chiediamo che la curia, in quanto primo proprietario immobiliare della città, e la Fondazione Cassa di Risparmio, in quanto in possesso di considerevoli fondi, mettano a disposizione “case e soldi” per finanziare un nuovo welfare cittadino.  

Rilanciamo inoltre il numero anti-sfratto: 392/3062174

Bookmark and Share

Fabriano (An) - Azione all'Assessorato ai Servizi Sociali