Da Fabriano ad Ancona Contro il modello Gelmini-Marchionne

28 gennaio, Ancona Sciopero generale Fiom

27 / 1 / 2011

Il 13 gennaio i dipendenti di Mirafiori sono stai obbligati ad accettare un “accordo” che ha segnato la totale disgregazione del precedente modello democratico aziendale conquistato con innumerevoli lotte. Si è trattato di un vero e proprio ricatto poichè gli operai sono stati messi davanti ad una scelta: o perdere il lavoro, oppure rinunciare ai propri diritti, riducendo quindi a livelli minimi la dignità sul posto di lavoro.

Il modello seguito da Marchionne è molto simile a quello imposto dalla Gelmini ed entrambi fanno capo alla politica economica perseguita dal governo: l’importante è tagliare, poco importa se poi si tratta di fondi destinati alla scuola pubblica o di diritti inalienabili della classe operaia,  il risultato è il medesimo, eliminare ogni certezza e ogni sicurezza per il futuro.

Colpite dalla crisi e dalle dure misure per fronteggiarla sono sempre le fasce più deboli: studenti, precari, lavoratori  e migranti, fasce considerate innocue, sottomissibili e ricattabili.

E’ per questo che il 28 gennaio in piazza non scenderanno solo i metalmeccanici. Anche noi studenti, medi ed universitari, saremo al loro fianco insieme a molte altre molte realtà.

Saremo uniti contro questa crisi, saremo uniti per ribadire il nostro
NO AL RICATTO DI MARCHIONNE
NO ALLA RIFORMA GELMINI
NO A QUESTO GOVERNO CHE NON CI RAPPRESENTA.

UNITI CONTRO LA CRISI…RIPRENDIAMOCI IL FUTURO

Pullman gratis da Fabriano,  concentramento ore 8:00 ai giardini

Collettivo Studentesco 70C

Bookmark and Share