RITORNA ANCHE QUEST'ANNO, NELLA LOCATION DELL'ESORDIO DEL *PARCO DEL CORMORANO*, IL FESTIVAL ALTERNATIVO DI MUSICA E CONTROCULTURA *FALKATRAZ FESTIVAL*.... 4 GIORNI NELL'ULTIMA AREA VERDE DI FALCONARA PER IL PRIMO DEGLI EVENTI ESTIVI

Falkatraz festival v.5 23-26 luglio parco del cormorano (falconara-ancona)

Siamo il nodo infrastrutturale delle Marche e il suo angolo più remoto della devastazione ambientale; siamo la periferia più metropolitana di Ancona, e la sua polveriera che aspetta di essere incendiata; siamo il laboratorio dell'ideologia securitaria e la sfida dei pirati che invertono la rotta... !LA PAURA E' UNA MAREA CHE TORNA INDIETRO A CHI LA CREA!

7 / 7 / 2009

Se nu te scierri mai delle radici ca tieni
rispetti puru quiddre delli paisi lontani!
...
E’ la terra toa, amala e difendila!
(Sud Sound Sistem, “Le radici ca tieni”, 2003)

25 luglio: Sud Sound System UNICA DATA NELLE MARCHE

No ronde, no CIE, un'alternativa alla cultura securitaria

Questa strofa di una delle più celebri canzoni del gruppo salentino Sud Sound Sistem rappresenta a dovere questa edizione estiva del Falkatraz Festival.

L'orgoglio salentino, di cui il gruppo musicale è da oltre un decennio il massimo alfiere nazionale e internazionale, si innerva sulla coscienza del carattere meticcio della sua cultura e nell'ospitalità con cui si invita a godere delle bellezze della sua terra.

Il territorio, le tradizioni, le radici di un popolo e di una comunità, non sono mai un dato immutabile e trascendente, ma si misurano e innovano nel rapporto con l'altro, con il diverso, con lo straniero; nel grado di apertura e inclusione che permette a quelle radici di rivivere e rinnovarsi con le forze vitali e nuove che sul territorio si incontrano.

Falconara è per sua natura una Città che ha costruito le sue fortune lasciandosi attraversare dalle

differenze, dall'immigrazione locale dell'entroterra marchigiano come da quella del sud della penisola prima, e ora da quella extracomunitaria.

Questo festival, come la totalità del progetto annuale Falkatraz resiste 2009 sostenuto dal Bando

Cohabitat 2009, vuole essere un piccolo tassello alla ricerca di questa nostrana consapevolezza ritrovata, la tappa di un percorso che ci conduca a trovare e affinare le forme di contaminazione e

comunicazione per la costituzione di una nuova cittadinanza multietnica e multiculturale.

In questo senso tutte le performance artistiche e musicali ospitate in questa edizione sono tese a costituire un melting pot che sappia esprimere il meglio della cultura locale con e insieme a quelle

migranti, nell'intento di facilitare e promuovere l'incontro tra le culture e le persone e di combattere

ogni rigurgito di razzismo, xenofobia, intolleranza.

Di questi tempi, un pò ovunque, ce n'è bisogno:

per resistere alla cultura e alla pratica dei respingimenti e delle ronde, delle guerre globali e della negazione del diritto d'asilo, dell'imposizione del reato di immigrazione che produce maggior clandestinità e irregolarità, e della costruzione di nuove, presunte classi pericolose...

Siamo il nodo infrastrutturale delle Marche e il suo angolo più remoto della devastazione ambientale;

siamo la periferia più metropolitana di Ancona, e la sua polveriera che aspetta di essere incendiata;

siamo il laboratorio dell'ideologia securitaria e la sfida dei pirati che invertono la rotta...

LA PAURA E' UNA MAREA CHE TORNA INDIETRO A CHI LA CREA...

programma completo sul blog falkatraz

falkatraz festival I

falkatraz resiste 2008

falkatraz festival2008

25aprile2009 falkatraz resiste

falkatrazlogo09

location parco del cormorano

un desiderio finito sotto le ruote di un tir

Una giornata senza frontiere: il g8 ad Ancona

Faro sul porto: osservatorio e inchiesta delle contraddizioni migranti

Bookmark and Share