Grave furto al Laboratorio Insurgencia di Napoli

Se ci derubano e vandalizzano, rispondiamo: #IloveINSU

Rubate tutte le attrezzature usate anche da altri spazi sociali e dai comitati della Rete Commons

27 / 8 / 2014

Nella notte tra 26 e 27 agosto il Laboratorio Occupato Insurgencia ha subito un grave furto.

 

Dai depositi dello spazio sociale sono state sottratte numerose strutture fondamentali per lo svolgimento delle proprie attività e di quelle dei collettivi facenti capo alla coalizione sociale di NAPOLIproject (Mezzoccannone Occupato, Rete Commons coi suoi comitati, AfroNapoli, Sud, Nablus- scuola d’italiano per migranti, ecc.).

Oltre a i danni strutturali riportati all’edificio, sono stati rubati gli spillatori per la birra e i fusti, le attrezzature delle cucine, gli impianti audio e video, computer, i condizionatori d’aria, infissi d’alluminio e ferro, strumenti per la palestra, utensili da lavoro, arredamento, libri e materiali audio- video. L’ammontare del danno economico si aggira attorno a diverse decine di migliaia di euro.

 

Le nostre lotte per la riqualificazione territoriale, contro le mafie, contro i fascismi, contro i razzismi, contro i sessismi, contro le speculazioni (da quelle relative a discariche ed inceneritori a quelle relative all’edilizia), contro povertà e precarietà, se da un lato vengono apprezzate da gran parte della città, dall’altro lato ovviamente infastidiscono chi fa dell’abuso la propria pratica.

 

Questo vile attacco potrebbe rischiare di mettere in ginocchio un’intera organizzazione politica che, nel corso di quest’ultimo decennio, si è resa protagonista dei movimenti sociali nella sua area metropolitana, in tutto il paese e sul piano internazionale.

 

Tuttavia non c’è tempo per la rassegnazione e Insurgencia, insieme a tutta la sua coalizione, rilancia per rimediare ai danni subiti e per riprendere la strada finora percorsa. Affinché ciò sia possibile, si conta anche sulla vicinanza e sulla solidarietà di tutt@ i/le singol@ e di tutte le collettività che finora hanno incrociato il cammino di questa organizzazione e di questa comunità ribelle. Per questo lanciamo una campagna di sostegno: #IloveINSU che vedrà iniziative negli spazi e sui territori di NAPOLIproject nonché una raccolta di fondi a distanza.

 

Nelle prossime ore saranno resi pubblici i programmi delle iniziative e gli estremi per le donazioni a distanza.

 

Laboratorio Occupato Insurgencia e NAPOLIproject.

Bookmark and Share