Tunisia » Euromediterraneo

15 risultati, sezione: In movimento (vedi tutti) Rss Feed
Un’alleanza per il Mediterraneo,  il Mare Bianco arabo

Un’alleanza per il Mediterraneo, il Mare Bianco arabo



Non c'è nessun'altra area del mondo in cui in uno spazio così concentrato si trova un'eredità così comune e così diversificata insieme: è tempo di affrontare anche dal basso la costruzione di una nuova fratellanza euromediterranea.

9 / 4 / 2013
Dal 26 al 30 marzo si è svolto a Tunisi il Forum Sociale Mondiale. In questa occasione si sono scambiate esperienze e  percorsi avviati in questi anni, ma   prima di tutto si sono  condivise speranze e desideri. Insieme  con chi sulle coste del nostro Mediterraneo, sta lottando per richiedere a gran voce giustizia sociale,  libertà, democrazia reale e soprattutto  un ... »
"Alle Raus"! - I movimenti sociali, lo spazio euromediterraneo e la costituzione materiale dell’Europa

"Alle Raus"! - I movimenti sociali, lo spazio euromediterraneo e la costituzione materiale dell’Europa

Un contributo dei Centri Sociali del Nordest, Centri Sociali delle Marche, Coalizione centri sociali Emilia Romagna

19 / 3 / 2013
Ci voleva il “lunedì nero” dell’isola di Cipro per ricordare a tutti che la crisi finanziaria dell’Eurozona è un dato strutturale con cui fare i conti ancora per un lungo periodo? Che troppo facili ottimismi sono ogni giorno costretti a misurarsi con l’andamento “a spirale” di una crisi in cui l’instabilità dei mercati, consustanziale al funzionamento dei ... »
Tunisi 9 aprile 2012: Zone e bandiere rosso sangue

Tunisi 9 aprile 2012: Zone e bandiere rosso sangue

10 / 4 / 2012
Oggi non si dorme a Tunisi. Questa mattina il centro della città è stato teatro di scontri violentissimi. Molti i feriti,alcuni (quelli che sono stati accettati) all'ospedale, altri rintanati nei locali del partito del Pcot o in quelli dell'Ugtt. Dei posti sicuri, in cui la polizia non si è mai permessa di entrare. Vengono confermate anche le peggiori notizie: i martiri ... »
Parte3/ The future is unwritten

Parte3/ The future is unwritten

19 / 5 / 2011
La nuova Tunisia é entrata nel suo quarto mese di vita. Come per i bambini, il tempo si conta mese per mese, mentre le gioie e le ansie sono misurate nel tempo breve. Siamo passati dal crollo di un apparato di sicurezza, alla cancellazione delle strutture politiche. Dall’entusiasmo popolare, al conflitto creativo. Dai dibattiti identitari e fondativi, all’innovazione ... »
Empoli- 29 aprile, "La dignità è in cammino ed oggi viene dal mare"

Empoli- 29 aprile, "La dignità è in cammino ed oggi viene dal mare"

concerto con El General ed incontro con i partecipanti alla carovana Uniti per la libertà

26 / 4 / 2011
LA DIGNITÀ È IN CAMMINO, E OGGI VIENE DAL MAREVenerdi 29 aprile sarà ospite della comunità in resistenza al centro sociale Intifada il rapper El General, una delle voci della rivolta tunisina, arrestato a gennaio da Ben Alì per le sue canzoni contro la dittatura.Le rivolte che hanno caratterizzato il nord Africa negli ultimi mesi e l'arrivo di tanti giovani sulle ... »
I 10 giorni di organizzazione della carovana Uniti per la Libertà

I 10 giorni di organizzazione della carovana Uniti per la Libertà

Diario di una “straordinaria” Carovana

14 / 4 / 2011
 Di ritorno dall’assemblea alla Sapienza - Uniti per lo sciopero, contro la crisi e contro la guerra - dove nasce e si concretizza la proposta di organizzare una carovana che dall’Italia arrivi fino al confine con la Libia, ci riuniamo tutti presso l’Ambasciata dei Diritti, sede di Ancona per un'assemblea organizzativa: di fatto parte la macchina logistica di Uniti per ... »
Tunisia - Le due sponde

Tunisia - Le due sponde

Report (della terza e) della quarta giornata della Carovana Uniti per la libertà

12 / 4 / 2011
«Voi siete già parte della rivoluzione. Siete giunti qui in Tunisia, a poche settimane dalla rivolta del 14 gennaio, siete stati coraggiosi, siete parte di noi». Con queste parole Fathi Dabakou, sindacalista della Ugtt, ha introdotto, intorno alle 16, una discussione appassionante e ricca di stimoli. Procediamo con ordine, perché quella appena trascorsa (scriviamo il ... »
Lungo il bordo della guerra

Lungo il bordo della guerra

Report della seconda giornata della Carovana Uniti per la libertà

10 / 4 / 2011
Sabato 9 aprile, ore 3:30, ci mettiamo in viaggio per raggiungere il campo profughi di Ras Jadire. Due pullman, circa cento persone, tra noi italiani della carovana e i tunisini dell’associazione che ha reso possibile, con il suo sostegno logistico, la nostra “avventura”. Dopo dodici ore di viaggio, raggiungiamo il confine con la Libia, la dogana, a non più di cento km ... »
Uniti per la libertà: report del secondo giorno

Uniti per la libertà: report del secondo giorno

Ras Jadir, 9 Aprile 2011

9 / 4 / 2011
La carovana è giunta, dopo un lungo viaggio, al confine libico. In questo momento gli attivisti si trovano all'interno del campo profughi. Dal momento del loro arrivo, più di 300 profughi sono entrati a Ras Jadir. La struttura che già ospita più di 15 mila persone, vede dunque crescere di ora in ora, questo numero. La frontiera con la Libia è di fatto ormai inesistente: ... »
Mille modi per dire rivolta

Mille modi per dire rivolta

Report della prima giornata della Carovana Uniti per la libertà

9 / 4 / 2011
Una giornata intensa, la prima giornata della Carovana. Giunti a Tunisi alle 11:30, abbiamo preso parte, già dal primo pomeriggio, alla conferenza stampa e all’assemblea con gli studenti e i disoccupati, presso la sede dell’Ugtt, il sindacato tunisino. Della conferenza stampa abbiamo già raccontato in un altro breve report, ci concentreremo, a seguire, ... »
1 2   »     Pagina 1 / 2