Razzismo

25 risultati, sezione: Mondi (vedi tutti) Rss Feed
La faccia di un uomo che uccide. Derek Chauvin riconosciuto colpevole di omicidio

La faccia di un uomo che uccide. Derek Chauvin riconosciuto colpevole di omicidio

21 / 4 / 2021
Martedì 20 aprile, Derek Chauvin, l'agente che il 25 maggio 2020 ha soffocato a morte George Floyd, è stato dichiarato dalla giuria colpevole di omicidio involontario di secondo grado, di omicidio di terzo grado e di omicidio colposo. Tra otto settimane il giudice che ha presieduto il processo si pronuncerà sulla durata della pena. Nelle stesse ore è giunta notizia ... »
Il «No Way» australiano e l'istituzionalizzazione del razzismo

Il «No Way» australiano e l'istituzionalizzazione del razzismo

Intervista a Piergiorgio Moro

28 / 8 / 2018
Il ministro dell’Interno italiano Matteo Salvini - esprimendosi sulla questione della nave Diciotti -  la scorsa settimana ha affermato di ispirarsi al modello australiano basato sul principio del “No Way”. Si tratta di un modello iniziato agli inizi degli anni 90, e che negli ultimi anni ha trovato maggiore forza per le politiche di respingimento dei migranti in mare ... »
Ai nostri amici e alle nostre amiche bianchi

Ai nostri amici e alle nostre amiche bianchi

Contributo antirazzista al movimento sociale attuale da un punto di vista bianco

4 / 5 / 2018
Questo testo, apparso su Mediapart si iscrive in sostegno alla creazione del collettivo Riposte Antiraciste Populaire e in seguito al loro testo "Du racisme dans le mouvement social et étudiant"Noi non facciamo che riportare quello che queste organizzazione antirazziste hanno già detto, teorizzato e spiegato per molto tempo e da molti anni all’interno dei movimenti. ... »
La questione razziale nel movimento francese

La questione razziale nel movimento francese

4 / 5 / 2018
Pubblichiamo la traduzione del comunicato del collettivo Riposte Antiraciste Populaire (apparso in lingua originale su Mediapart) con annessa una contestualizzazione, necessaria per comprendere alcuni dei motivi che animano la scrittura del testo, scritta da attivisti e attiviste italiani a Parigi direttamente coinvolti nelle mobilitazioni universitarie e non di queste ... »
Jungle, au-revoir!

Jungle, au-revoir!

La bidonville di Calais rasa al suolo, i migranti espulsi con la forza, l’"operazione umanitaria" prosegue la "pulizia" della "jungle" con manganelli e gas lacrimogeni. Le condizioni di vita dei rifugiati sono peggiorate e aggravate dalla distruzione del campo alla frontiera con la Gran Bretagna.

28 / 10 / 2016
Lunedì 24 ottobre circa 1900 migranti sono stati ridistribuiti nei 280 CAO, Centri di accoglienza e di orientamento, previsti dalle prefetture francesi per alloggiare a tempo indeterminato i richiedenti asilo. Solo 45 autobus sono partiti sui 60 previsti il primo giorno di sgombero della bidonville. Martedì circa un migliaio le partenze registrate, mentre oltre la metà ... »
Millions March. NYC, Charlotte, e l’importanza della resistenza dal basso con e oltre Black Lives Matter

Millions March. NYC, Charlotte, e l’importanza della resistenza dal basso con e oltre Black Lives Matter

26 / 9 / 2016
L’associazione tra l'overseer (la guardia) degli schiavi neri nell’America dell’Ottocento e il poliziotto metropolitano degli Stati Uniti contemporanei risuona forte e costante nei discorsi delle basi dei movimenti abolizionisti nordamericani, le cui radici culturali affondano tanto nelle lotte del passato quanto nell’hip-hop degli anni ottanta e novanta. I movimenti ... »
Francia - Migranti: we stay together

Francia - Migranti: we stay together

Solidarietà di abitanti e residenti anche nel processo di autorganizzazione dei migranti

24 / 6 / 2015
 Il fine settimana scorso, mentre a Ventimiglia si manifestava per la "Libertà di movimento contro la fortezza Europa", al Jardin d'Eole, ultimo degli accampamenti improvvisati dai migranti a Parigi, le forze dell'ordine con a seguito gli addetti alla nettezza urbana sono state precedute dalle forze politiche, consiglieri e militanti del PCF, Partito comunista francese, PG, ... »
Francia - Zyed et Bouna, on n'oublie pas, on perdonne pas"

Francia - Zyed et Bouna, on n'oublie pas, on perdonne pas"

Zyed e Bouna, 15 e 17 anni, sono morti a Clichy-Sous-Bois il 27 ottobre 2005 fulminati dopo essersi nascosti nella centralina elettrica di un cantiere per sfuggire ad un controllo della polizia. I poliziotti che li hanno inseguiti sono stati definitivamente assolti dopo dieci anni di processi.

19 / 5 / 2015
Il 18 maggio resterà nella memoria delle banlieues e delle famiglie di tutte le vittime delle violenze di Stato. La parola dei poliziotti responsabili della morte dei due adolescenti e delle gravi ferite di un terzo ragazzo, Mutthin, ha vinto in cassazione, al Tribunale di Rennes. Accusati di non aver soccorso i ragazzi, ora sono liberi, come tutti i loro colleghi, di ... »
Le elezioni di Ferguson, BlackLivesMatter, e pratiche di attivismo locale

Le elezioni di Ferguson, BlackLivesMatter, e pratiche di attivismo locale

21 / 4 / 2015
A inizio marzo 2015 il Dipartimento di Giustizia americano ha rilasciato due differenti report collegati a quanto avvenuto a Ferguson nell'agosto 2014. Uno dei due report documenta l’indagine relativa all'operato di Darren Willson, l’agente che ha ucciso Michael Brown, residente diciottenne di Ferguson; questo primo report conferma la non perseguibilità dell'ufficiale ... »
Città del Capo - Dall'università alla società contro la perenne apartheid

Città del Capo - Dall'università alla società contro la perenne apartheid

20 / 4 / 2015
La recente protesta presso l’Università di Città del Capo, “Rhodes must fall”, contro la statua del colonizzatore bianco Cecil Rhodes, sta scoperchiando il vaso di pandora del paese, da cui escono fuori le profonde ingiustizie legate a razzismo ed ingiustizia sociale. Per capire meglio il significato di questa protesta portata avanti dagli studenti sudafricani, di ... »
1 2 3   »     Pagina 1 / 3