Puglia

139 risultati, sezione: In movimento (vedi tutti) Rss Feed
Sgombero al Gran Ghetto di Rignano. Dopo il corteo, i morti di stato

Sgombero al Gran Ghetto di Rignano. Dopo il corteo, i morti di stato

3 / 3 / 2017
Pubblichiamo una nota di Campagne in lotta sul rogo avvenuto al Ghetto di Rignano, nei pressi di San Severo (FG), nella notte tra il 2 ed 3 marzo.Questa notte (la notte tra il 2 ed il 3 marzo ndr) un nuovo gravissimo episodio è accaduto al Ghetto di Rignano.  Due persone sono morte in un incendio.Dalla notte del 28 Febbraio è in atto una maxi operazione di sgombero che sta ... »
Guerra al desiderio migrante. Deportazioni da Ventimiglia e Como verso gli hotspot

Guerra al desiderio migrante. Deportazioni da Ventimiglia e Como verso gli hotspot

17 / 8 / 2016
Nelle ultime settimane centinaia di migranti sono stati coattivamente trasferiti da Ventimiglia e Como verso gli hotspot del sud Italia. Una doppia motivazione ufficiale accompagna le operazioni. Da un lato, il trasferimento di massa viene presentato in ragione della necessità di alleggerire la pressione sulla frontiera, dopo le tensioni delle ultime settimane. Allo ... »
Alta Mortalità

Alta Mortalità

Tra Andria e Corato muoiono 23 persone per un incidente ferroviario, mentre in Italia si continua ad investire in Grandi Opere nel settore dei trasporti

14 / 7 / 2016
Due giorni dopo la strage dei treni in Puglia le operazioni di ricerca dei corpi sono terminate, si contano i morti (23 riconosciuti ed in attesa di autopsia) e i feriti (una cinquantina, di cui 23 ancora ricoverati in ospedale), si piangono le vittime di una delle più grandi tragedie ferroviarie in Italia. Il cordoglio delle istituzioni serve a poco, bisogna individuare le ... »
#IostoconEmra - Emra Gasi è stato liberato. Grazie a tutti!

#IostoconEmra - Emra Gasi è stato liberato. Grazie a tutti!

Le sue condizioni psico-fisiche e l’istanza di apolidia presentata dall’Avv. Uljana Gazidede hanno messo fine alla detenzione del ragazzo.

6 / 12 / 2014
 L’appello di Melting Pot Europa per la liberazione di Emra ha fatto il giro d’Italia in pochissime ore. Intanto l’Avv. Uljana Gazidede non ha smesso di battagliare perché ogni giornata trascorsa dal ragazzo all’interno del CIE di Bari fosse l’ultima. L’udienza per il ricorso contro il provvedimento di espulsione è stata fissata per il 22 dicembre a Venezia. Ma ... »
#IosoconEmra - Liberate subito Emra Gazi dal CIE di Bari!

#IosoconEmra - Liberate subito Emra Gazi dal CIE di Bari!

Per Emra e per tutti i giovani nati e cresciuti in Italia costretti ancora a sentirsi "stranieri".

5 / 12 / 2014
Che le leggi italiane in materia di immigrazione e cittadinanza siano un groviglio di ingiustizie e paradossi non è certo una novità. A volte però, ormai troppo spesso, le prassi amministrative di chi queste leggi dovrebbe "almeno" rispettare, riescono a spingersi oltre, rendendo ancor più feroci gli effetti delle norme: quelle in materia di immigrazione e quelle che ... »
All'Ilva arriva la "soluzione Alitalia": privatizzare i profitti e statalizzare le perdite

All'Ilva arriva la "soluzione Alitalia": privatizzare i profitti e statalizzare le perdite

"Significherebbe lasciare la città a convivere con i veleni senza che nessuno paghi per i danni subiti dalla popolazione"

2 / 12 / 2014
Si è preso pure il plauso della Cgil, il presidente del consiglio Matteo Renzi quando ha annunciato, in una intervista a Repubblica, di voler "nazionalizzare" l'Ilva di Taranto. "Da lungo tempo diciamo che la siderurgia è un settore strategico per il nostro Paese - ha dichiarato la segretaria sindacale Susanna Camusso-. Non si può perderla, e questa è un'ottima ragione per ... »
La Corte di Strasburgo condanna l’Italia. Un ricorso costruito dal basso ferma i respingimenti dai porti dell’Adriatico

La Corte di Strasburgo condanna l’Italia. Un ricorso costruito dal basso ferma i respingimenti dai porti dell’Adriatico

22 / 10 / 2014
Caso Sharifi et al. v. Italia e Grecia. Fu un trattamento disumano e degradante, violato il divieto di espulsioni collettive ed il diritto ad un ricorso effettivoTutto comincia con la morte di Zaher Rezai, in Via Orlanda a Mestre, l’11 dicembre del 2008. Un ragazzino afghano che, dopo mesi di viaggio e 9000 chilometri percorsi da solo, si era imbarcato dal porto di ... »
Base Navale Militare Taranto

Base Navale Militare Taranto

Dalle mitragliate partite dalla Nave Aliseo, alle inchieste giudiziarie sugli appalti sospetti, e l’amianto negli elicotteri.Così, a Taranto, nella più grande base navale del Mediterraneo, tremano alti vertici militari.

15 / 4 / 2014
C’è ansia e preoccupazione - soprattutto tra gli alti vertici - nella base militare più grande che la Marina Italiana possiede sul Mediterraneo, a Taranto. Molteplici, sono i motivi. Partiamo dal più recente, che ha a che fare con la conferenza stampa organizzata, un paio di settimane fa, dal Pdm ( partito per la tutela dei diritti dei militari) e dai Radicali, in cui ... »
Taranto- Giu' le mani dagli spazi occupati

Taranto- Giu' le mani dagli spazi occupati

Utente: alegz
21 / 1 / 2014
Dopo quasi un anno dall'ultimazione dei lavori di messa norma, il 22 dicembre scorso, un luogo simbolo della partecipazione e dell'aggregazione dal basso nella città di Taranto, l'ex scuola Martellotta, è stato restituito alla collettività con l'occupazione della struttura da parte del collettivo Mestiza. Dopo una trattativa con l'Amministrazione comunale di Taranto ... »
Taranto - nasce Mestiza S.P.A.

Taranto - nasce Mestiza S.P.A.

E’ nato oggi a Taranto Mestiza Occupato S.P.A. Spazio Polivalente Autogestito al quartiere Taranto 2, ex scuola Martellotta

Utente: alegz
22 / 12 / 2013
In una città offuscata da una crisi economica, ambientale, sociale sempre più drammatica, un gruppo di donne e uomini, precarie e precari, invisibili, si riappropriano di uno spazio abbandonato, la ex scuola Martellotta nel quartiere Taranto2. Davanti ad un'amministrazione comunale miope e sorda rispetto ai diritti e alle esigenze dei cittadini tutti, liberiamo spazi per ... »
«   1 2 3 4 5 6 7 8   »     Pagina 3 / 14