Precarietà » Ricerca

4 risultati, sezione: In movimento (vedi tutti) Rss Feed
«Poletti, non doneremo le nostre competenze in ginocchio!»

«Poletti, non doneremo le nostre competenze in ginocchio!»

Intervista a Giulia Pavan, ricercatrice alla Toulouse School of Economics, portavoce della protesta dei ricercatori sotto al Ministero del Lavoro

22 / 12 / 2016
«Conosco gente che è andata via e che è bene che stia dove è andata, perché sicuramente questo Paese non soffrirà a non averli più fra i piedi». Queste le parole che il ministro del lavoro Poletti ha pronunciato nella settimana in cui molti dei nostri “cervelli in fuga” si rimettono in viaggio per ricongiungersi ai propri cari e per le feste natalizie. Non è la ... »
Il futuro precario della ricerca italiana

Il futuro precario della ricerca italiana

Comunicato del Coordinamento Ricercatori Non Strutturati dell'Università di Firenze.

7 / 12 / 2014
Pubblichiamo questo comunicato del Coordinamento Ricercatori Non Strutturati dell'Università di Firenze con l'intento di porre l'attenzione sui rapporti contrattuali dei lavoratori della ricerca accademica in Italia. Al di là dei punti programmatici e delle vertenze particolari qui scritte, il comunicato mette in luce alcune delle ripercussioni della Legge Gelmini del 2010 e ... »
Parma 03.10 - Quando si tratta di tagli, il governo c'è!

Parma 03.10 - Quando si tratta di tagli, il governo c'è!

I ministri Sacconi e Fazio sono ospiti indesiderati a Parma

1 / 10 / 2011
Quello che ci viene presentato in questo periodo è un  panorama fatto di politica di Austerity e di tagli che vanno a colpire quel poco che rimane del welfare, presentando come dogmi intoccabili il pagamento del debito, il pareggio del bilancio pubblico e gli interessi dei mercati finanziari.Conoscenza, cultura, ricerca , università e, più in generale, il mondo della ... »
L'Università difende l'ambiente, la salute, i beni comuni e il territorio

L'Università difende l'ambiente, la salute, i beni comuni e il territorio

Appello ai ricercatori e ai docenti delle Università dell'Emilia Romagna

13 / 4 / 2010
A Parma si è dato il via alla realizzazione di un progetto di gestione dei rifiuti che presenta diversi punti ancora oscuri: un mega inceneritore che brucerà 130.000 tonnellate di rifiuti l’anno, che dovrebbe sorgere nel cuore della tanto sbandierata Food Valley, in aggiunta ai nove inceneritori già presenti nel territorio regionale.Contemporaneamente, a livello ... »