Marco Sandi

28 risultati Rss Feed
Good Morning, Turchia

Good Morning, Turchia

Attentato ad Ankara, morti e feriti anche tra civili, Erdogan rimbalza la responsabilità tra Pkk, Isis e YPG

18 / 2 / 2016
“La Turchia non sarà timida nell'uso del suo diritto di autodifesa in ogni momento e ovunque”, così il Presidente Erdogan rompe il silenzio e interviene in merito all’esplosione avvenuta nella serata di ieri nel quartiere di Kizilay ad Ankara, a poche centinaia di metri dal Ministero della Difesa e di una delle sedi principali delle Forze Armate turche. Il bilancio, ... »
Kobane, un anno dopo

Kobane, un anno dopo

Oggi è l'anniversario della liberazione di Kobane, luci e ombre di quanto successo nel corso dell'anno

26 / 1 / 2016
Sono passati 365 giorni dalla liberazione di Kobane.Sono cambiate tante cose, tanto è successo, e non possiamo nascondere luci e ombre nell'evolversi della situazione in tutte le aree del Grande Kurdistan.La vittoria di Kobane è stata seguita, nei mesi successivi, da altre importanti conquiste: da Hassakah a Shengal, passando per la continua e costante ripresa di villaggi e ... »
Non un passo indietro

Non un passo indietro

Nel Kurdistan Bakur, territorio sud-est della Turchia, si nasce e si muore sotto coprifuoco. Erdogan sta scatenando una vera e propria guerra contro la popolazione curda e contro gli oppositori al suo governo

29 / 12 / 2015
Immagini di guerra, immagini di distruzione, immagini di miseria quelle che hanno contornato l'ultimo mese del 2015, non arrivano da così lontano eppure diventa sempre più difficile intervenire se quello scempio e quell'indecenza non verrà fermata. Quello che sta succedendo nel Kurdistan Bakur, nel sud-est della Turchia, è qualcosa al di fuori di qualsiasi logica. Sono ... »
C'erano una volta uno zar e un sultano

C'erano una volta uno zar e un sultano

2 / 12 / 2015
Con l'abbattimento da parte di un F-16 turco di un aereo da guerra russo sul confine turco-siriano la guerra in Siria è entrata in una nuova fase oscura. Tra i due nemici di vecchia data è montata la tensione quando la Russia è intervenuta militarmente due mesi fa a supporto del traballante regime di Assad, riempiendo così il vuoto creato dalle decisioni ... »
Simmetrismi e di-simmetrie

Simmetrismi e di-simmetrie

Come la distruzione del Califfato potrebbe ridefinire la strategia del terrore dello Stato Islamico

24 / 11 / 2015
Il giorno prima degli attacchi di Parigi, lo Stato Islamico ha perso il controllo della città di Sinjar e della fondamentale strada che collega le due roccaforti del Califfato, Mosul e Raqqa. Il dato della perdità di questa città è stato, per lo Stato Islamico, sicuramente negativo, sia dal punto di vista militare ma soprattutto dal punto di vista della propaganda. ... »
Operazione Free Sinjar

Operazione Free Sinjar

13 / 11 / 2015
La situazione sul campo in Siria è stata molto fluida negli ultimi giorni, ma un dato è certo: l’avanzata militare dello Stato Islamico è stata per ora arrestata su tutti i fronti. La scorsa estate le bande dei miliziani del Califfato Nero imperversavano nelle piane desertiche a cavallo dei fiumi Tigri ed Eufrate, dal confine con la Turchia a nord fino a quello giordano a ... »
Washington - Riyad via Roma

Washington - Riyad via Roma

Come l'Italia con l'acquisto di nuovi armamenti si inserisce nell'alleanza storica tra fra Stati Uniti e Arabia Saudita

10 / 11 / 2015
E’ notizia di qualche giorno fa che il Governo Italiano abbia raggiunto un accordo con gli Stati Uniti per ottenere la licenza e gli armamenti necessari per equipaggiare con nuove armi i droni Predator e Reaper in forza all’Aeronautica Militare.L’Italia sarà così il terzo paese della Nato, dopo Usa e Regno Unito, ad avere in dotazione una flotta di droni con capacità ... »
La vedetta sul Bosforo

La vedetta sul Bosforo

Il ruolo che l'Unione Europea ha avuto e avrà in futuro rispetto alle ultime elezioni che si sono tenute in Turchia la scorsa settimana

10 / 11 / 2015
Elezioni: nell’accezione più comune si intende connotare con questa parola la designazione di un soggetto ad una carica tramite l’esercizio del voto.  Se a questo aggiungiamo quanto dice l’OCSE (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico), ossia che “ le elezioni devono essere esercitate attraverso la libera espressione popolare in un regime ... »
Quando il cammino non si può fermare

Quando il cammino non si può fermare

Riflessione sulle ultime elezioni tenutesi il 1 novembre 2015 in Turchia, che nonostante l'inaspettato risultato delinea una situazione di non rassegnazione generale

2 / 11 / 2015
Il primo, inconfutabile, dato che quest’ultima tornata elettorale ci consegna è una dilagante e inaspettata vittoria tout-court dell’AKP e di Erdogan in persona. Il 49.4% dei voti è molto simile ad un plebiscito, tenendo conto delle premesse e del clima in cui si sono svolte queste elezioni ma, allo stesso tempo, ci confermano come la Turchia sia un paese che non è ... »
Elezioni in Turchia: aggiornamenti in diretta

Elezioni in Turchia: aggiornamenti in diretta

Tensioni a Diyarbakir, sede dell'HDP evacuata dopo barricate e scontri tra militanti e forze dell'ordine. I risultati in via di definizione danno come vincitore l'AKP con il 49.4%.

1 / 11 / 2015
Le elezioni di oggi in Turchia si sono svolte in un clima estremamente teso. Nelle città a maggioranza curda, come Dyarbakir, nonostante una vera e propria militarizzazione dei seggi l'affluenza è stata elevata fin dal mattino. Secondo le stime è stata addirittura superiore a quella delle precedenti elezioni del 7 giugno scorso, che avevano sì visto una vittoria dell'AKP ... »
«   1 2 3   »     Pagina 2 / 3