Globalizzazione

12 risultati Rss Feed
10 = 500.000

10 = 500.000

In Italia i dieci più ricchi hanno il reddito di mezzo milione di famiglie.

4 / 5 / 2014
I dati della relazione Censis sostanziano quelli della Caritas sull'allargamento delle fasce di povertà, sull'accentramento della ricchezza nelle mani di un esiguo gruppo sociale, dando spessore sociale e politico ai numeri che già ISTAT aveva messo nero su bianco.E' in atto da almeno un quindicennio un trasformazione sociale che polarizza le differenze economiche tra ceti ... »
Cambogia, la polizia spara contro gli operai tessili in sciopero. Almeno 4 i morti.

Cambogia, la polizia spara contro gli operai tessili in sciopero. Almeno 4 i morti.

Da dicembre sono in corso scioperi per miglioramenti salariali nel distretto tessile di Phon Penh

5 / 1 / 2014
Solo pochi mesi or sono morti 6 operai e un centinaio sono rimasti feriti dal crollo di una fabbrica di scarpe, che  produceva per i grandi marchi di scarpe sportive che molti di noi portano tutti i giorni, sfiorando una tragedia che richiamava quella di Dacca. Sicurezza e salari da fame sono all’origine delle proteste e delle tragedie delle produzioni globalizzate. Anche ... »
Ucraina, in 500.000 rispondono all'ultimatum del Governo

Ucraina, in 500.000 rispondono all'ultimatum del Governo

I nazionalisti di Svoboda abbattono la staua di Lenin

9 / 12 / 2013
Oggi scade l’ultimatum dato dal Governo ai manifestanti che da 10 giorni occupano le piazze e alcuni palazzi del potere nel centro di Kiev. Ieri migliaia di persone – 500000 secondo le agenzie - sono scese in strada rispondendo all’appello dei manifestanti e dei partiti che cavalcano l’ondata di proteste, una risposta forte e chiara al Potere che chiede di ... »
Prato: schiavi a chilometro zero

Prato: schiavi a chilometro zero

3 / 12 / 2013
Le persone bruciate vive nelle fabbriche tessili segnano la storia dello sviluppo industriale e delle condizioni di lavoro. La stessa data dell'8 marzo ricorda la strage di operaie avvenuta per il fuoco più di un secolo fa negli Stati Uniti. Dopo aver percorso il mondo con la sua devastazione costellata di stragi di lavoratori, ora, grazie alla crisi, la ... »
#9 Dicembre - Altri segnali di rivolta

#9 Dicembre - Altri segnali di rivolta

La sera dell'8 dicembre, dalla Sicilia al Veneto, avrà inizio una protesta, nella forma di presidi e blocchi stradali. La mobilitazione è stata indetta da una serie di associazioni di piccoli imprenditori, anzitutto dei settori agricolo e dell'autotrasporto.

Utente: Radisol
17 / 11 / 2013
Tra loro il Movimento dei Forconi di Mariano Ferro. Il tentativo dichiarato è quello di accendere una scintilla sociale per mobilitare i cittadini massacrati dalla crisi e delle politiche d'austerità. Il pensiero corre subito alla rivolta dei "berretti rossi" che da giorni paralizza la Bretagna in Francia. Anche lì camionisti e agricoltori hanno scatenato la rivolta, a ... »
Corea, pretattica di guerra

Corea, pretattica di guerra

di Bz
4 / 4 / 2013
La retorica della guerra ha compiuto i suoi passi, anche formalmente.Pyongyang ha «ufficialmente» informato la Casa Bianca e il Pentagono di una potenziale azione nucleare, ha, quindi, aggiunto Kcna, secondo la quale «nessuno può dire se una guerra esploderà o no in Corea e se esploderà oggi o domani». Ribadendo, in ogni caso, come «il momento dell'esplosione si stia ... »
 La crisi europea può essere un'occasione

La crisi europea può essere un'occasione

tratto dal IlManifesto del 15 agosto 2010

19 / 8 / 2010
Si sta sgonfiando la recovery. Solo i profitti della classe finanziaria, generati per gran parte da processi antiproduttivi, come la guerra, o la distruzione dell'ecosistema, sono in ripresa. Tutto il resto scende: l'occupazione scende, il salario reale scende, e perfino il salario nominale. Scende il consumo e la propensione al consumo, scendono le attese scende la ... »
Dov'è finita la globalizzazione?

Dov'è finita la globalizzazione?

tratto da L'Unità del 15 agosto 2010

19 / 8 / 2010
La politica estera e la diplomazia internazionale non sembrano più essere priorità per gli Stati. Ai potenti del mondo sembra interessare solo la globalizzazione dei mercati e dei mercanti. Capi di Stato e di Governo, multinazionali e lobby si incontrano per gli affari, per le merci, per come consolidare il liberismo del terzo millennio: più mercato, meno regole, ... »
Torture di Governo. Il regime che avanza

Torture di Governo. Il regime che avanza

di Luigi De Magistris *

15 / 6 / 2010
Le convenzioni internazionali e l’ONU pretendono dagli Stati l’introduzione del reato di tortura. Il Governo Berlusconi, in perfetto stile autoritario, risponde con un niet: nell’ordinamento italiano non verrà introdotto. Che cos’è la tortura? E’ qualunque violenza o coercizione, fisica o psichica, esercitata su una persona per estorcerle una confessione o ... »
Una Cina senza confini

Una Cina senza confini

Sovranità nazionale e gestione dei flussi di forza-lavoro

15 / 2 / 2010
Che il Pearl river Delta nel sud della Cina stia soffrendo una vera e propria mancanza di forza-lavoro, non e' una novita'. Non solo era una favola una manodopera pressoche` infinita nel continente Cina, ma la stessa terra promessa del capitale multinazionale si e` rivelata una semplice fantasia. Con il nuovo anno alle porte i padroni sono terrorizzati alla sola idea che i ... »
1 2   »     Pagina 1 / 2