Friuli Venezia Giulia » Migranti

36 risultati Rss Feed
Vakhtang Enukidze: ennesima "morte di Stato"

Vakhtang Enukidze: ennesima "morte di Stato"

23 / 1 / 2020
L’ennesima “morte di Stato”, un nuovo “caso Cucchi”. La morte di Vakhtang Enukidze, avvenuta nel CPR di Gradisca d’Isonzo venerdì 18 gennaio, sta assumendo contorni sempre più chiari e inquietanti. Allo stesso tempo, emerge quel grado di violenza sistemica all’interno di queste strutture che le tante organizzazioni che operano sul versante del rispetto dei ... »
Nel lager di Stato di Gradisca un’altra morte annunciata

Nel lager di Stato di Gradisca un’altra morte annunciata

Sabato è morto un cittadino georgiano di 37 anni nel CPR goriziano. Per i testimoni “è stato pestato dalle guardie”

20 / 1 / 2020
Al Centro di Permanenza per il Rimpatrio di Gradisca d’Isonzo alle prime ore di sabato 18 gennaio è morto un cittadino georgiano di 37 anni. E’ la seconda morte di CPR nel giro di una settimana, sabato scorso la campagna LasciateCIEntrare aveva dato notizia del decesso per cause ancora poco chiare di Aymed, giovane tunisino rinchiuso a Caltanissetta.Vakhtang Enukidze ... »
Gorizia - Presidio contro la circolare per la riapertura dei CIE

Gorizia - Presidio contro la circolare per la riapertura dei CIE

Sabato 7 gennaio, ore 15,30 in piazza della Vittoria.

6 / 1 / 2017
Pubblichiamo un appello, promosso da Casa delle Culture di Trieste e della Tenda per la Pace e i Diritti, per una mobilitazione contro la riapertura dei CIE, prevista da una circolare firmata dal Ministro degli Interni Minniti e dal capo della Polizia Gabrielli. La mobilitazione si terrà a Gorizia sabato 7 gennaio, con inizio alle 15,30 e concentramento in piazza della ... »
Un anno di "accoglienza" nel CIE di Gradisca

Un anno di "accoglienza" nel CIE di Gradisca

Ripercorriamo un anno di ipocrisie istituzionali e di accoglienza emergenziale in Friuli Venezia Giulia a partire dal "CARA improvvisato"

8 / 1 / 2016
Il 10 gennaio 2015, una quarantina di cittadini goriziani e non, molti dei quali volontari che da mesi offrivano pasti caldi e vestiti ai richiedenti asilo in strada, si sono ritrovati davanti alla Prefettura di Gorizia per protestare contro l’inerzia dell’istituzione. Ai tempi, i richiedenti asilo in strada erano circa 40. Durante le feste natalizie, il volontariato si ... »
18 dicembre - Trieste: giornata d'azione globale contro il razzismo per i diritti dei migranti, profughi e sfollati

18 dicembre - Trieste: giornata d'azione globale contro il razzismo per i diritti dei migranti, profughi e sfollati

18 / 12 / 2015
In occasione della giornata di azione globale per i diritti dei migranti, la rete regionale Refugees Welcome to Italy - FVG, di cui anche Casa delle Culture fa parte, è scesa in piazza assieme ad un centinaio di migranti che vivono e frequentano il silos, per rivendicare la libertà di movimento, la riapertura dei confini e il diritto ad un’ accoglienza degna e garantita ... »
Gorizia - La jungla e la guerra ai migranti

Gorizia - La jungla e la guerra ai migranti

15 / 10 / 2015
Quando tutto ciò che hai è in una tenda bagnata, in un bosco che chiami the jungle, tra il fango sul bordo di un minaccioso fiume, l'Isonzo, che si va ingrossando agitato da mulinelli sotto una pioggia battente, le tue priorità riscalano.

 È il 14 ottobre e siamo in the jungle, in realtà a un paio di chilometri dal cuore di Gorizia, piazza della vittoria, e a meno di ... »
Gradisca d’Isonzo - Visita al CIE: tra gabbie, sbarre e tanta incertezza

Gradisca d’Isonzo - Visita al CIE: tra gabbie, sbarre e tanta incertezza

Riapertura prevista per l’inizio del 2015. Gli enti locali non ci stanno. Il Ministero non si pronuncia ma intanto proseguono i lavori

16 / 7 / 2014
Gradisca d’Isonzo, 14 luglio 2014. Varchiamo i cancelli d’ingresso e ci dirigiamo verso la guardiola per i controlli di rito. Con noi ci sono diversi rappresentanti degli enti locali ed una troupe della RAI. E’ il giorno della visita al CIE. Il centro è chiuso dal novembre 2013, reso inagibile dalle rivolte, ma nelle ultime settimane è trapelata la voce ... »
Gradisca - Di CIE si muore

Gradisca - Di CIE si muore

Tenda della Pace denuncia la morte di Majid, il migrante rinchiuso nel CIE, caduto dal tetto mentre la Polizia sparava lacrimogeni nel centro

10 / 5 / 2014
Di CIE si muore. Se ne facciano una ragione i politicanti di verde vestiti, che continuano al di là di ogni logica a propagandarli come hotel a 5 stelle. Se ne renda conto quella massa acritica che al muro di Gradisca e agli altri muri d’Italia si è rapidamente abituata, rigettando qualsiasi impulso a domandarsi cosa essi nascondono. Di CIE si muore, e il 30 aprile ... »
Gradisca - Scritte sui muri,  pioggia di fumogeni, torce e razzi: brucia il tetto. Il Cie è chiuso e non deve più riaprire!

Gradisca - Scritte sui muri, pioggia di fumogeni, torce e razzi: brucia il tetto. Il Cie è chiuso e non deve più riaprire!

Il fiume in piena travolge la "grande opera" dei Cie

16 / 11 / 2013
Sono arrivati da tutto il Nord Est per partecipare alla manifestazione lanciata dal Friuli per chiudere definitivamente il Cie di Gradisca d'Isonzo. Partiti dal centro di Gradisca al concentramento i manifestanti in tuta bianca, saliti su una gru srotolano un grande striscione per la chiusura del Cie. Poi parte il corteo che nel percorso traccia grandi scritte lungo la ... »
16 Novembre: in corteo verso il CIE di Gradisca perché non riapra mai più

16 Novembre: in corteo verso il CIE di Gradisca perché non riapra mai più

Appello della Rete FVG contro i CIE per un corteo il 16 Novembre a Gradisca d'Isonzo.

8 / 11 / 2013
Una fortezza come il CIE è intollerabile.Dieci anni di denunce, inchieste, attivismo, interrogazioni, rapporti di ogni tipo hanno reso evidente, se potevano esserci dubbi, che si tratta di un luogo di tortura e ingiustizia oltre ogni immaginazione.Un luogo di totale assenza di diritti che non è possibile tollerare in alcun modo.Ora il CIE di Gradisca subisce una battuta di ... »
1 2 3 4   »     Pagina 1 / 4