Femminicidio » Approfondimenti

8 risultati, sezione: In movimento (vedi tutti) Rss Feed
Se questo è un uomo, se questa è una donna. A proposito del femminicidio di Vania

Se questo è un uomo, se questa è una donna. A proposito del femminicidio di Vania

4 / 8 / 2016
Pubblichiamo, tratto da Iltafferuglio.org, un interessante articolo di Sasso nello Stagno sul femminicidio di Vania, avvenuto a Lucca alcuni giorni fa.I mostri che abbiamo dentroOgni volta che ci si trova a scrivere dopo una tragedia, è una sconfitta. Una sconfitta che deve farci sentire sulla pelle quello schiaffo, quel sentimento di vergogna di cui parla Primo Levi ne La ... »
Padova - 25n Assemblee nelle scuole nella giornata internazionale contro la violenza sulle donne

Padova - 25n Assemblee nelle scuole nella giornata internazionale contro la violenza sulle donne

26 / 11 / 2013
Dopo l’occupazione del Palazzo della Ragione, avvenuta il 23 novembre scorso, per protestare contro la Legge 119, sono continuati gli interventi di Q-Generation, collettivo del CSO Pedro riguardante l’ambito delle questioni di genere, sulla tematica della violenza sulle donne.Nella giornata del 25 novembre, abbiamo fatto una scelta ben precisa: non volevamo che fosse una ... »
Ci crediate o no, la mia minigonna non ha niente a che fare con voi!

Ci crediate o no, la mia minigonna non ha niente a che fare con voi!

di Marinella, Anomalia Parma

30 / 12 / 2012
Che cosa accadrà se ciò si propaga .I maschi, deboli,  ma con il prepotente bisogno di vincere,si servono di noi come vittime per conservare il proprio sentimento di sé. Perfino i greci  in quell’occasione capirono  che Achille aveva passato il segno. E passarono il segno per punirlo. […] Straziare la donna per ferire il maschio.Christa WolfIn questi giorni al centro ... »
"La virtù dell'essere (dis)obbedienti"

"La virtù dell'essere (dis)obbedienti"

Intorno al femminicidio, alle identità di genere e all'autodeterminazione

30 / 12 / 2012
Le parole e i manifesti di Don Corsi, oltre a toccare in modo ripugnante l'intera questione del femminicidio, danno la possibilità di fare un ragionamento allargato sul ruolo della morale al tempo della crisi, sui rapporti di potere tra i generi e sui dispositivi di controllo della vita. Penso che il femminicidio e la violenza sulle donne siano fatti e temi che riguardano ... »
Zio, com'è che la tratti così?

Zio, com'è che la tratti così?

Riflessioni a stomaco pieno: il natale in famiglia che insegna quanto c'è da imparare

Utente: saraeva
30 / 12 / 2012
Per anni mi è sembrato assolutamente naturale vedere i miei zii che dicevano: “Andiamo a letto, che mi è venuto sonno”, e si alzavano per uscire dalla casa in cui si svolgeva la cena di famiglia seguiti da una moglie fedele, abituata, magari ironica ma tutto sommato effettivamente facente le funzioni del cagnolino. Oppure vedere i cuginetti maschi che si sedevano sul ... »
Pensieri femminili sparsi

Pensieri femminili sparsi

28 / 12 / 2012
Non si può non commentare la vicenda del parroco di S. Terenzo, il suo volantino copia-incolla tratto dalla rivista ultracattolica Pontifex, firamato da tale Bruno Volpe.In un anno in Italia sono morte uccise dai loro compagni o uomini a loro vicini più di 122 donne, già questo è a dir poco grave, inumano. Ma non basta! C'è anche chi di fronte al questo grosso ... »
Femminicidio e controllo delle donne

Femminicidio e controllo delle donne

28 / 12 / 2012
Sant' Agostino nel V secolo diceva: “Le donne andrebbero segregate perché sono causa delle involontarie erezioni degli uomini santi”.Nel 2012 diversi preti hanno detto: “Femminicidio. Le donne facciano autocritica. Quante volte provocano?”. Tempi bui per le donne che non sembrano voler mai tramontare. Uno degli ultimi autori di queste perle di bassezza intellettuale ... »
La "colpa" di essere libere

La "colpa" di essere libere

28 / 12 / 2012
Scripta manent. Le parole scritte sul volantino dal parroco di San Terenzo non si cancellano, non si sarebbero cancellate nemmeno con le sue eventuali scuse, ma a maggior ragione rimangono lì depositate, a segnare con durezza l’abisso che separa l’ingiustizia sociale, il sessismo, l’ignoranza, le discriminazioni, dal pensiero libero, dalla conquista o riconquista dei ... »