Cultura » Diritto all'abitare

4 risultati, sezione: In movimento (vedi tutti) Rss Feed
Roma 1 dicembre 2011 -  NUOVO WELFARE E NUOVI DIRITTI: tra studentati occupati e autogestiti e sportelli di assistenza legale.

Roma 1 dicembre 2011 - NUOVO WELFARE E NUOVI DIRITTI: tra studentati occupati e autogestiti e sportelli di assistenza legale.

Dibattito nella facoltà di Scienze Politiche a La Sapienza all' interno della città universitaria - Sala Lauree ore 15.

30 / 11 / 2011
Vedi approfondimenti e audio su unicommon.orgLa precarietà lavorativa, la disoccupazione dilagante, la mancanza di un welfare adeguato, gli affitti sempre più cari, ma sempre in nero sono temi all’ ordine del giorno nell’Italia in crisi e che sembrano non trovare alcuna risoluzione.Eppure ci sono esperienze che parlano di un’altra Italia, quella di studenti che si ... »
Roma - Battere le destre. Costruire autogoverno

Roma - Battere le destre. Costruire autogoverno

I territori contro la crisi: welfare, cultura, nuovi diritti

1 / 12 / 2010
Appello per un “Laboratorio dell'altra città”Siamo stanchi di assistere ai disastri della destra in Campidoglio e nel nostro Municipio, incapace di rispondere a una crisi economica e sociale sempre più drammatica: corruzione come sistema di governo, tagli alle politiche sociali e agli enti locali, distruzione della scuola pubblica, precarizzazione selvaggia, regali alla ... »
Questo non è un centro sociale

Questo non è un centro sociale

Dossier dei progetti che si svilupperanno nello stabile occupato di via Guastalla,3

28 / 11 / 2009
La parte Nord della città è da tempo interessata da numerosi cambiamenti, dove prima vedevamo fabbriche e officine adesso vediamo cantieri da cui un giorno usciranno case e nuove costruzioni. Ben tre Stu (Società di trasformazione urbana) interessano quest'area, La Stu Stazione, la Stu Pasubio e più a Ovest la Stu Authority.  Accanto a questi grandi interventi di ... »
Roma capitale della rendita. Gli spazi sociali e le occupazioni resistono!

Roma capitale della rendita. Gli spazi sociali e le occupazioni resistono!

Utente: emiliano
30 / 7 / 2009
In una città che vede circa 200 mila case vuote e centinaia di immobili regalati alla speculazione, Comune, questura e prefettura pensano bene di sgomberare occupazioni abitative e chiudere gli spazi sociali che hanno riqualificato dal basso le periferie. Tra questi, di nuovo, l'Horus liberato di piazza Sempione, da oltre due anni luogo di incontro, cultura e socialità. ... »