Conflitto palestina israele

73 risultati Rss Feed
Gaza 2020 - Breaking the Siege: un’azione politica senza precedenti per rompere 13 anni d’assedio

Gaza 2020 - Breaking the Siege: un’azione politica senza precedenti per rompere 13 anni d’assedio

Intervista di Dario Fichera ad un attivista italiano appartenente alla delegazione internazionale.

19 / 1 / 2020
Ispirandosi al “Free Gaza Movement” (freegaza.org) che, portando a bordo anche il compianto Vittorio “Vik” Arrigoni, nel 2008 riuscì a rompere per cinque volte il blocco di Gaza via mare, inviando aiuti umanitari attraverso dozzine di imbarcazioni; nei giorni scorsi un gruppo internazionale di attivisti per i diritti umani, identificato con il nome di “Gaza 2020 - ... »
L’israeliana Fauda: un’immorale e strumentale rappresentazione trasforma la sofferenza dei palestinesi in spettacolo

L’israeliana Fauda: un’immorale e strumentale rappresentazione trasforma la sofferenza dei palestinesi in spettacolo

14 / 1 / 2020
Riprendiamo da Zeitun.info la traduzione, fatta da Cristiana Cavagna, di un articolo scritto da Orly Noy, giornalista e attivista politica che vive a Gerusalemme. L’articolo è apparso su Middle East Eye e riguarda la terza stagione di Fauda, una popolare serie TV israeliana che tratta delle operazioni nell’assediata Striscia di Gaza. Nell’immagine di copertina un ... »
Le Nazioni Unite avevano previsto che Gaza sarebbe diventata invivibile entro il 2020.  E avevano ragione

Le Nazioni Unite avevano previsto che Gaza sarebbe diventata invivibile entro il 2020. E avevano ragione

Israele cerca di mantenere lo “status quo” a Gaza, in modo da rendere ancora possibile la sopravvivenza, ma senza permettere alle persone di vivere una vita dignitosa.

11 / 1 / 2020
Mentre i festaioli di tutto il mondo riformulano i buoni propositi per il nuovo anno 2020, nella Striscia di Gaza i palestinesi cercano di valutare se o come sopravviveranno nei prossimi 10 anni. Nel 2012 le Nazioni Unite avevano pubblicato un rapporto il cui titolo poneva una domanda sconcertante: "Gaza nel 2020: un luogo abitabile?" Il rapporto ipotizzava che senza un ... »
La vergogna di Natale: permessi negati ai cristiani di Gaza

La vergogna di Natale: permessi negati ai cristiani di Gaza

18 / 12 / 2019
All'interno della Striscia di Gaza vivono 1100 cristiani cattolici e ortodossi; circa il 5% della popolazione. Sabato 14 Dicembre sono stato nel quartiere storico di al Zeitoun, a Gaza, per incontrare dei rappresentanti di questa piccola comunità.Il mio contatto si chiama Tawfeeq Amash ed è un cristiano ortodosso. Mi invita nella sua casa, dove ci attendono i cugini Ibrahim ... »
La strage di Deir Al Balah: un mese dopo.

La strage di Deir Al Balah: un mese dopo.

16 / 12 / 2019
Il 14 dicembre, ad un mese esatto dalla strage, mi sono recato a Deir Al Balah, nella striscia di Gaza, a casa della famiglia Al Sawarka, adesso che riflettori sulla vicenda sembrano essersi spenti del tutto.Giungendo a casa della madre di Rasmi dove oggi vivono i sopravvissuti alla strage, mi accorgo immediatamente della situazione di povertà nella quale versa: 17 persone ... »
Come se fossimo finalmente liberi

Come se fossimo finalmente liberi

Il racconto di un venerdì pomeriggio non ordinario a Gaza.

14 / 12 / 2019
Il racconto di Dario Fichera - dell'Associazione Ya Basta! Êdî Bese!  che in questo momento si trova a Gaza.È un venerdì di dicembre a Gaza: non un dicembre qualsiasi, ma il dicembre del 2019. Mancano due settimane al famigerato 2020, l'anno in cui Gaza sarà invivibile secondo i report delle Nazioni Unite degli ultimi sette anni, ed è trascorso un mese esatto dalla ... »
La questione palestinese è una questione di giustizia climatica

La questione palestinese è una questione di giustizia climatica

La lotta per la giustizia climatica per tutti è direttamente collegata alla lotta palestinese.

2 / 12 / 2019
In seguito la traduzione - a cura di Dario Fichera dell'Associazione Ya Basta Êdî Bese- di un articolo di Abeer Butmeh precedentemente pubblicato su Al Jazeera.“La lotta per la giustizia climatica globale è direttamente connessa alla lotta del popolo palestinese. Nella Cisgiordania occupata, Israele ruba e distrugge sistematicamente terra e acqua palestinesi. Israele ... »
Occupata l’università inglese di Warwick che aveva organizzato un meeting con un ufficiale dell’esercito israeliano durante i bombardamenti a Gaza.

Occupata l’università inglese di Warwick che aveva organizzato un meeting con un ufficiale dell’esercito israeliano durante i bombardamenti a Gaza.

«Nessuna forma di apartheid dev’essere tollerata all’interno dell’Università»

23 / 11 / 2019
Le studentesse e gli studenti ed alcuni docenti dell’Università inglese di Warwick stanno occupando da martedì scorso due aule dell’Ateneo in segno di protesta contro la locale Student Union ed il rettorato. Queste ultime avevano invitato il colonnello israeliano Eyal Dror a tenere una conferenza su “come quasi 700 missioni umanitarie al confine tra Israele e Siria ... »
“Le colonie israeliane non sono illegali e non violano il Diritto Internazionale”, così gli USA provano a sostituirlo con “la legge della giungla”

“Le colonie israeliane non sono illegali e non violano il Diritto Internazionale”, così gli USA provano a sostituirlo con “la legge della giungla”

Intervista a Michele Giorgio.

19 / 11 / 2019
Ascolta qui l'audio dell'intervista.Dopo il taglio del budget all’UNRWA, aver riconosciuto Gerusalemme come capitale di Israele ed il Golan Siriano come territorio sovrano israeliano, ecco che arriva l’ultima dichiarazione shock dell’amministrazione Trump: “Le colonie in Cisgiordania non sono necessariamente illegali.” A dirlo è stato ieri il Segretario di Stato ... »
La vita di Maissa. Sogni, paure e pratiche di resistenza di una giovane donna di Gaza

La vita di Maissa. Sogni, paure e pratiche di resistenza di una giovane donna di Gaza

Intervista di Dario Fichera a Maissa Halim.

16 / 9 / 2019
Durante la recente carovana di Gaza Is Alive  abbiamo conosciuto Maissa, una giovane donna che coordina il programma di emancipazione e protezione delle donne per una ONG locale.Maissa è nata e cresciuta nella Striscia ed è diventata portavoce dei giovani sotto assedio. Dario Fichera, attivista dell’associazione Ya Basta!Êdî Bese!, l’ha intervistata ad una settimana ... »
1 2 3 4 5 6   »     Pagina 1 / 8